Cosa sono i Fondi Paritetici Interprofessionali

I Fondi Paritetici Interprofessionali, istituiti dalla Legge 388/2000, sono organismi di natura associativa promossi dalle organizzazioni di rappresentanza delle Parti Sociali attraverso specifici Accordi Interconfederali stipulati dalle organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori maggiormente rappresentative sul piano nazionale. Questo sistema consente alle imprese di destinare la quota dello 0,30% dei contributi versati all’INPS (il cosiddetto “contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria”) alla formazione dei propri dipendenti.

Da alcuni anni, è possibile per le aziende sceglierese destinare lo “0,30%” versato obbligatoriamente (Legge 845/1978), allo Stato oppure ai Fondi Interprofessionali. Scegliendo la seconda opzione, senza nessun onere aggiuntivo e senza nessun vincolo, è possibile realizzare attività formative in modo del tutto gratuito.

Sempre più aziende, hanno già deciso di non sprecare il proprio 0,30% e di destinarlo a For.Te.; l’azienda avrà la garanzia che quanto versato per obbligo (Legge 845/1978) le possa ritornare in azioni formative volte a qualificare, in sintonia con le proprie strategie aziendali, i lavoratori dipendenti.

Perché aderire:
L’adesione costituisce una preziosa opportunità per le aziende di finanziare, senza aggravio di costi, la formazione dei propri dipendenti partecipando agli Avvisi emanati dal Fondo, oppure attraverso il Conto Individuale Aziendale, sulla base dei requisiti fissati dal Regolamento del Fondo (articoli 5 e 6). Il Fondo provvede infatti a finanziare in tutto o in parte i costi sostenuti per la realizzazione del Piano formativo e l’adesione è gratuita.

Chi può aderire:
Tutte le aziende, con almeno un dipendente, che sono tenute a versare all’INPS, attraverso l’UNIEMENS o il DMAG, la quota dello 0,30% per i propri dipendenti (contributo obbligatorio DS per la disoccupazione involontaria) possono aderire a For.Te.

Come Aderire:
L’adesione a For.Te. è gratuita, non comporta alcun costo né per l’azienda né per i lavoratori. Aderire a For.Te. è semplice basta indicare nella denuncia UNIEMENS (ex DM/10), obbligatoria da gennaio 2010, il codice di adesione “FITE” nella sezione Posizione Contributiva, Denuncia Aziendale, Fondo Interprofessionale, Adesione e a seguire scrivere il numero dei dipendenti (quadri, impiegati e operai) interessati dall’obbligo contributivo. Per le Aziende provenienti da altri Fondi è necessario indicare prima il codice di revoca “REVO” e poi il codice di adesione “FITE” sul modello INPS.
Utilizzare per la richiesta di trasferimento delle risorse l’apposito fac simile.
Le Aziende del settore Agricolo possono aderire attraverso il modello trimestrale DMAG selezionando “FORTE” nella sezione dei Fondi Interprofessionali.”

Quando aderire:
L’adesione a For.te può essere effettuata in qualsiasi mese dell’anno ed è valida sino a revoca. Potrà verificare se la sua azienda è già iscritta inserendo la matricola INPS nel box di seguito riportato, la matricola INPS la trova sul modello UIEMENS della sua azienda oppure potrà richiederla al suo commercialista o al consulente del lavoro.

Verifica adesione

(Database INPS aggiornato a Marzo 2014)