Camerieri venditori

Un corso di TERZIARIA SRL.

Il percorso è articolato in 3 moduli che possono essere acquisiti singolarmente: 1.Conoscere il menù, proporsi e comunicare efficacemente con il cliente, far percepire la qualità del prodotto e del servizio, up selling e cross selling – 6 ore 2.Conoscere il vino per poterlo proporre e degustare – 6 ore 3.Abbinamento cibo-vino – 6 ore Il primo modulo si sviluppa in due sessioni di 3 ore, mentre gli altri due moduli si sviluppano in 3 sessioni di 2 ore ciascuna perché ciascuno tratta di un vino diverso. Il primo modulo prevede una trattazione teorica degli argomenti con alcune simulazioni guidate. I moduli 2 e 3 dopo una introduzione teorica, sono seguiti da una “palestra olfattiva e gustativa” che aiuterà il partecipante ad allenare i propri sensi e ad approdare alla degustazione guidata di vini di qualità. Le lezioni saranno affidate a docenti diversi: uno esperto di comunicazione e vendita (mod. 1) ed un sommelier (mod. 2 e 3). In aula è sempre presente un tutor di Terziaria Srl. Al termine di ciascun modulo è prevista una prova di apprendimento e di verifica e una valutazione sul gradimento del percorso. Per questa iniziativa è preferibile la modalità in presenza, i docenti sono comunque disponibili ed attrezzati per svolgerla anche il FAD qualora gli aderenti all’iniziativa lo preferissero. In questo caso, per le degustazioni guidate, sarà possibile ritirare i vini presso la sede di Terziaria

Il successo di un ristorante avviene solo se entrambi i settori, sala e cucina, collaborano al raggiungimento di un unico obiettivo. Un cliente soddisfatto sceglie di ritornare in un ristorante sicuramente per la bella esperienza culinaria preparata dallo chef, per la buona presentazione della pietanza, ma anche per la professionalità espressa dal personale di sala. E’ colui che consigliando il giusto vino in abbinamento e curando il contatto del cliente, finalizza e rappresenta l’immagine del ristorante e, di conseguenza, orienta e fidelizza la clientela.
Nella ristorazione attuale, un buon cameriere, oltre al saper fare, deve essere un profondo conoscitore della materia prima, un grande comunicatore ed un buon psicologo attento ad ascoltare e a rispondere alle richieste dei clienti. Quindi se ben formato, diventa una risorsa indispensabile sia per la crescita di fatturato di un ristorante sia per fidelizzare il cliente, assumendo un ruolo fondamentale al raggiungimento del successo.
Gli obiettivi dell’iniziativa sono quindi quelli di formare il personale sala sia dal punto di vista comunicativo che della conoscenza della materia prima al fine di soddisfare il cliente del terzo millennio nella “nuova” ristorazione.

‘- Saper accogliere i clienti creando empatia
– Saper ascoltare e relazionarsi con i clienti
– Conoscere ed applicare tecniche di vendita
– Saper presentare i piatti e proporre abbinamenti cibo-vino
– Saper effettuare un esame visivo, gustativo e olfattivo di cibo e vino
– Apprendere le tecniche della degustazione
– Sapere stappare e servire i vini

Esame individuale al termine di ciascun modulo.
Modulo 1: test con domande a scelta multipla. Si ritiene superato con almeno l’80% delle risposte corrette. Esame organolettico per i moduli 2, 3.

Modalità di attestazione:
– Attestato di frequenza rilasciato dal soggetto erogatore a coloro che frequentano almeno il 70% delle ore del modulo
– libretto aziendale formativo di registrazione dei corsi di aggiornamento frequentati dal dipendente

Vera Porracin

v.porracin@terziaria.pn.it

Conoscere il menù, proporsi e comunicare efficacemente con il cliente, far percepire la qualità del prodotto e del servizio

Il modulo ha una durata di 6 ore ed i contenuti della formazione saranno i seguenti: - Il ruolo del personale di contatto - Il cliente - l’accoglienza: Tipologia e psicologia del cliente e gestione del reclamo. La spiegazione del menù - L’atteggiamento da tenere in sala - Up-Selling e Cross-selling : i riferimenti incrociati sui menu, la carta vini, l'uscita del cliente Il modulo tratta quindi tutti gli aspetti che nell'approccio del cameriere e nella sala di un ristorante (o di un altro tipo di locale), favoriscono una maggior vendita alla clientela, con l'effetto facilmente misurabile della crescita del ticket medio. Le lezioni saranno gestite da un esperto di comunicazione e vendita.

Destinatari

Il modulo è rivolto a camerieri, personale di sala, addetti al banco bar ma anche a coloro che ricoprono altre mansioni in azienda ma che all’occorrenza si occupano della sala. Si tratta di dipendenti di ristoranti, pizzerie, pub, hotel, bar e locali del settore food & beverage, in prevalenza sono inquadrati come operai con mansione di camerieri e/o addetti al bar, banconieri dal quarto al sesto livello. I CCNL prevalente è quello del turismo e pubblici esercizi. Ci sono anche aziende afferenti al CCNL del commercio. La quasi totalità dei dipendenti interessati al modulo possiede la sola licenza media, una qualifica professionale oppure un diploma di scuola media superiore.

Obiettivi dell’apprendimento

L’esperienza del cliente all'interno del ristorante si arricchisce e diventa un indimenticabile percorso emozionale solo quando il valore degustativo del piatto preparato dagli chef in cucina è unito al servizio che viene erogato da figure fortemente professionalizzate in sala. Il modulo si pone l’obbiettivo di evidenziare il giusto valore del “Professionista di Sala e/o bar” in grado sia di svolgere ruoli di accoglienza e di ospitalità, che di gestire con efficacia ed efficienza tutte le competenze tecniche legate al servizio di sala e di consolidare una conoscenza merceologica adeguata. Si intende spiegare al partecipante come assumere un atteggiamento attivo nei confronti del cliente aumentando vendite e marginalità, e migliorando allo stesso tempo l’esperienza di consumo: conoscere bene il menù e le alternative da proporre, far percepire la qualità del prodotto e del servizio, fare up selling e cross selling.

Modalità verifica

E’ previsto un test di verifica con domande a risposta multipla; i risultati saranno analizzati e discussi con il docente. A coloro che avranno frequentato almeno il 70% delle ore e avranno optato per la sola frequenza a questo modulo dell’iniziativa formativa, verranno rilasciati un attestato di frequenza ed il libretto formativo aziendale con la specifica del modulo frequentato. Chi frequenterà tutta l’iniziativa riceverà le attestazioni al temine dell’ultimo modulo.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

One to One

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Applicheremo una metodologia didattica attiva alternando parti teoriche ad esercitazioni pratiche. Il docente predilige un approccio di tipo esperienziale, in modo da favore l’apprendimento attraverso l’elaborazione delle situazioni ed il coinvolgimento dei partecipanti. Anche con l’ausilio del tutor presente in aula saranno effettuate delle simulazioni cameriere-cliente (ad es. accoglienza, descrizione menù, consigliare il cliente che ha esigenze particolari).
Conoscere il vino per poterlo proporre e degustare

Il modulo ha una durata di 6 ore divise in 3 sessioni di 2 ore ciascuna ed i contenuti saranno i seguenti: • Vinificazione in rosso, bianco e rosato – Esame organolettico: la vista • Gli spumanti (Prosecco o Franciacorta?) – Esame organolettico: l’olfatto • Tecniche di servizio: come si stappa e si serve il vino, la temperatura di servizio, la cantina ideale– Esame organolettico: il gusto Attraverso l’utilizzo di un linguaggio chiaro e comprensibile il partecipante imparerà a conoscere la vite, il terroir, i vari tipi di vinificazione e spumantizzazione, la varietà dei vini dolci e fortificati. Scoprirà i segreti e il piacere dell’esame organolettico partendo dalla vista per poi esplorare l’olfatto e il gusto. Apprenderà le modalità per stappare in modo elegante la bottiglia di vino, l’arte della decantazione, i calici da utilizzare. Le lezioni saranno gestite da un sommelier professionista e giudice di analisi sensoriale.

Destinatari

Il modulo è rivolto a camerieri e personale di sala, addetti al banco bar (principianti assoluti) che intendono apprendere nozioni basilari del mondo del vino, le tecniche di servizio e le modalità per proporlo al cliente, ma anche per chi ha già una certa dimestichezza con il vino, e magari ha seguito altri corsi amatoriali e desidera dare un'impronta più funzionale e moderna alle sue conoscenze. Si tratta di dipendenti di ristoranti, pizzerie, pub, hotel, bar e locali del settore food & beverage, in prevalenza sono inquadrati come operai con mansione di camerieri e/o addetti al bar, banconieri dal quarto al sesto livello. I CCNL prevalente è quello del turismo e pubblici esercizi. Ci sono anche aziende afferenti al CCNL del commercio. La quasi totalità dei dipendenti interessati al modulo possiede la sola licenza media, una qualifica professionale oppure un diploma di scuola media superiore.

Obiettivi dell’apprendimento

Sempre più oggi, i clienti desiderano essere accompagnati con competenza nella scelta del vino, per sentirsi soddisfatti in un locale e per volerci ritornare. Perciò, è fondamentale poter offrire una formazione mirata al proprio personale. Il modulo ha l’obiettivo di: - far conoscere il mondo del vino per poterlo valutare, scegliere, proporre in modo consapevole e professionale. - riuscire a relazionarsi al meglio con i propri clienti in modo da essere più efficace nel comprendere i bisogni ed assecondarli nell’acquisto del prodotto più adatto; - proporre e degustare il vino in maniera più professionale riconoscendo le diverse tipologie e qualità - preparare il partecipante ad offrire un servizio competente in sala, in bar, in enoteca affinchè l’attività in cui opera si distingua per qualità e servizio.

Modalità verifica

E’ previsto un test di verifica con domande a risposta multipla; i risultati saranno analizzati e discussi con il docente. A coloro che avranno frequentato almeno il 70% delle ore e avranno optato per la sola frequenza a questo modulo dell’iniziativa formativa, verranno rilasciati un attestato di frequenza ed il libretto formativo aziendale con la specifica del modulo frequentato. Chi frequenterà tutta l’iniziativa riceverà le attestazioni al temine dell’ultimo modulo.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

One to One

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Il modulo è caratterizzato da una metodologia didattica attiva molto orientata alla pratica. Ogni sessione prevede infatti una introduzione teorica, seguita da una “palestra olfattiva e gustativa” che aiuterà il partecipante ad allenare i propri sensi e ad approdare alla degustazione guidata di vini di qualità. Si tratta di un approccio concreto e mirato a dare risultati di immediata applicazione.
Tecniche di abbinamento cibo-vino

Il modulo ha una durata di 6 ore divise in 3 sessioni di 2 ore ciascuna ed i contenuti della formazione saranno i seguenti: - Come il dosaggio zuccherino influenza lo spumante - Come il terroir influenza il vino bianco (nord, centro e sud Italia) - Come il terroir influenza il vino rosso (nord, centro e sud Italia) Con questo modulo attraverso l’utilizzo di un linguaggio chiaro e comprensibile, il partecipante imparerà a valutare le caratteristiche delle singole pietanze per poterle accostare al vino più adatto, al fine di raggiungere il massimo livello di esaltazione della proposta enogastronomica del locale. Le lezioni saranno gestite da un sommelier professionista e giudice di analisi sensoriale.

Destinatari

Il modulo è rivolto a camerieri, personale di sala, addetto al banco bar (principianti assoluti) che intendono apprendere nozioni basilari della tecnica di abbinamento cibo-vino al fine di creare delle esperienze indimenticabile per la clientela ed anche a chi lavora da molto tempo nel settore e desidera dare un'impronta più funzionale e moderna alle sue conoscenze. Si tratta di dipendenti di ristoranti, pizzerie, pub, hotel, bar e locali del settore food & beverage, in prevalenza sono inquadrati come operai con mansione di camerieri e/o addetti al bar, banconieri dal quarto al sesto livello. I CCNL prevalente è quello del turismo e pubblici esercizi. Ci sono anche aziende afferenti al CCNL del commercio. La quasi totalità dei dipendenti interessati al modulo possiede la sola licenza media, una qualifica professionale oppure un diploma di scuola media superiore.

Obiettivi dell’apprendimento

Sempre più oggi, i clienti desiderano essere accompagnati con competenza nella scelta del vino da abbinare ai piatti del menù, per sentirsi soddisfatti in un locale e per volerci ritornare. Il modulo ha l’obiettivo di formare gli addetti alla sala affinché possano offrire ai propri clienti esperienze gustative che faranno apprezzare maggiormente il locale in cui si lavora. L’obiettivo principale è quello di far comprendere come proporre e degustare il vino in maniera professionale riconoscendo le diverse tipologie e qualità e abbinandolo nella maniera più corretta alle proposte culinarie del locale. Si intende quindi formare il personale perché abbia le competenze per riuscire a relazionarsi al meglio con i clienti in modo da essere più efficace nel comprenderne i bisogni ed assecondarli della scelta dell’abbinamento cibo-vino più adatto e sappia esaltare in modo professionale la cucina ed i vini del locale.

Modalità verifica

E’ previsto un test di verifica con domande a risposta multipla; i risultati saranno analizzati e discussi con il docente. A coloro che avranno frequentato almeno il 70% delle ore e avranno optato per la sola frequenza a questo modulo dell’iniziativa formativa, verranno rilasciati un attestato di frequenza ed il libretto formativo aziendale con la specifica del modulo frequentato. Chi frequenterà tutta l’iniziativa riceverà le attestazioni di tutto il percorso.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

One to One

Metodologia Il modulo è caratterizzato da una metodologia didattica attiva molto orientata alla pratica. Ogni sessione prevede infatti una introduzione teorica, seguita da una “palestra olfattiva e gustativa” che aiuterà il partecipante ad allenare i propri sensi e ad approdare alla degustazione guidata di vini di qualità. Si tratta di un approccio concreto e mirato a dare risultati di immediata applicazione.

Pordenone,

Contatta l’Ente manifestando l’interesse

Hidden
Hidden
Hidden
Hidden
Privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.