Corso professionale bartender

Un corso di S.A.I. TER. SRL.

Il percorso professionalizzante della DURATA di 45 ore si articola in 2 moduli, connessi e non frequentabili singolarmente, che sviluppano contenuti necessari per la professione: Modulo 1 “PROFESSIONE BARTENDER” – 12 ore - Teoria sul ruolo del bartender: le competenze chiave, la preparazione ed impostazione per diventare un barman di successo. - IBA - International Bartenders Association e la codificazione uniforme dei cocktail - La certificazione rilasciata e le opportunità per lo sviluppo professionale - Le attrezzature da Bar - Metodi di costruzione dei cocktail - Fermentazione e distillazione - I bicchieri Modulo 2 “LABORATORIO BARTENDER- LE PREPARAZIONI” – 33 ORE - Preparazione della linea e garnish - Il ghiaccio - La Vodka; Il Gin; La Tequila; Il Rum; Il Whisky - I Cocktail IBA: i 77 drink che verranno realizzati in maniera costante e giornaliera - Free pouring - Realizzazione di cocktail in lassi di tempo molto ristretti -Esame finale ORGANIZZAZIONE: Il corso sarà svolto in 15 incontri laboratoriali della durata di 3 ore ciascuno. Ogni partecipante avrà disposizione una postazione individuale dotata di tutta la strumentazione e attrezzatura per le preparazioni e avrà a disposizione materiale didattico e di consumo/materie prime. DOCENTE Istruttore qualificato della Federazione Baristi Italiani e della MBA. All’interno della Federazione ricopre anche ruolo di Ispettore Federale.

Il Corso Professionale Bartender prevede una formazione professionale ed intensiva mirata alla piena conoscenza di tutti gli aspetti teorici e pratici necessari alla gestione di un bar con servizio aperitivo.
Il percorso mira a sviluppare competenze professionali come Bartender, operatore che lavora con un approccio più moderno rispetto al barman tradizionale, “utilizzando tecniche che velocizzano la preparazione dei cocktail, rendendolo una figura particolarmente adatta a gestire le situazioni e gli ambienti con maggiore affluenza.”
Gli OBIETTIVI specifici:
– Offrire un quadro conoscitivi di alto livello su tutti gli aspetti della professione: dalla strumentazione alle caratteristiche delle materie prime
– Favorire un apprendimento esperienziale delle tecniche e pratiche di preparazione dei Cocktail secondo i principi di velocità, competenza e le procedure IBA – International Bartenders Association
L’attività mira, in sintesi, a PROFESSIONALIZZARE i ruoli di addetti bar sia per creare occasioni di occupazione continua (non stagionale) attraverso un upskilling degli operatori in linea con gli obiettivi del programma GOL sia per migliorare la qualità dell’offerta dei pubblici esercizi.

Preparare cocktail utilizzando tecniche di miscelazione in bicchiere, mixing glass e decorando il drink con guarnizioni in base alle regole internazionali (IBA)
Preparare cocktail innovativi che prevedono la modifica degli ingredienti
Preparare cocktail utilizzando tecniche di miscelazione – Free Pouring – con l’utilizzo di strumenti specifici e decorando il drink con guarnizioni

PROVE DI VERIFICA: Esame teorico a risposta multipla + Pratico di preparazione cocktail
CERTIFICAZIONE: Rilascio del Certificato della Federazione Baristi Italiani, “Diploma Bartender professionale accademico” unico certificato riconosciuto dal Ministero dello Sviluppo Economico, che consentirà l’iscrizione all’Albo Nazionale e permetterà di essere seguito e aggiornato o se interessato di fare esperienze in Italia o all’estero.

Cristina Petri

formazione@confcommercio.siena.it

Professione Bartender

Il modulo, teorico-pratico, sviluppa CONTENUTI: - Teoria sul ruolo del bartender: le competenze chiave, la preparazione ed impostazione per diventare un bartender di successo. - La certificazione rilasciata e le opportunità per lo sviluppo professionale - IBA - International Bartenders Association e la codificazione uniforme dei cocktail - Le attrezzature da Bar: Teoria ed utilizzi. Conoscere e provare gli utilizzi - Metodi di costruzione: le diverse tecniche per realizzare drink nella maniera più rapida ed efficace - Bicchieri: Il vetro, le forme, le tipologie, la scelta per ogni cocktail e la corretta temperatura di servizio

Destinatari

I destinatari sono inquadrati come baristi/camerieri di sala dei pubblici esercizi o delle strutture ricettive con servizio Bar di imprese della Regione Toscana. Le mansioni esercitate sono quelle relative al “Servire il cliente, in base alle richieste ricevute, preparando prodotti di caffetteria, bevande, cocktail tradizionali e piatti semplici” I destinatari sono persone che intendono approfondire le competenze relative al Bartender e alla preparazione professionale, avanzata di cocktail.

Obiettivi dell’apprendimento

Il modulo prevede una formazione professionale ed intensiva mirata alla piena conoscenza di tutti gli aspetti teorici e contestuali della professione: Gli obiettivi di apprendimento in termini di CONOSCENZE: - le caratteristiche del ruolo, le competenze e abilità necessarie - caratteristiche e funzionalità delle attrezzature, macchinari ed utensili da bar ABILITA’ - individuare strumenti, e attrezzature per le diverse attività sulla base delle procedure standard e complesse - scegliere i bicchieri in base alle loro caratteristiche e all’idoneità per le preparazioni in linea con le procedure IBA

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Laboratorio

Metodologia La metodologia formativa integra momenti di carattere laboratoriale con le lezioni teoriche finalizzate a fornire un quadro conoscitivo e di contesto per operare come Bartender. Il modulo prevede un alternarsi tra presentazioni e prove pratiche di utilizzo. La formazione verrà effettuata in laboratorio/bar dotato di postazioni individuali, con strumentazione, attrezzatura e materie prime per le preparazioni.
Laboratorio Bartender – le preparazioni

Il modulo sviluppa i CONTENUTI: - Metodi di costruzione: le diverse tecniche per realizzare drink nella maniera più rapida ed efficace - La frutta e le sue decorazioni: Taglio, preparazione della linea e garnish - Il ghiaccio: Forme, dimensioni ed il corretto utilizzo nei drink - Fermentazione e distillazione - La Vodka: natura, provenienza e codifica ufficiale - Il Gin: dalla piaga dell’alcolismo popolare alla nascita delle distillerie legali, teoria, tipologie e preparazioni - La Tequila: Produzione, tipologie e realizzazioni - Il Rum: tipologie e fasi del processo produttivo - Il Whisky: differenze e preparazioni - I Cocktail IBA: i 77 drink che verranno realizzati in maniera costante e giornaliera - Free pouring: Tecnica di versaggio a mano libera. -Realizzazione di cocktail in lassi di tempo molto ristretti - Tendenze attuali: * Cocktail a domicilio da asporto * Cocktail a sedere e all’aperto

Destinatari

I destinatari sono inquadrati come baristi/camerieri sala dei pubblici esercizi o delle strutture ricettive con servizio Bar di imprese della regione Toscana. Le mansioni esercitate sono quelle relative al “Servire il cliente, in base alle richieste ricevute, preparando prodotti di caffetteria, bevande, cocktail tradizionali e piatti semplici” I destinatari sono persone che intendono approfondire le competenze relative al Bartender e alla preparazione professionale, avanzata di cocktail.

Obiettivi dell’apprendimento

Il modulo prevede una formazione professionale ed intensiva mirata alla piena conoscenza di tutti gli aspetti operativi della professione Gli obiettivi di apprendimento in termini di CONOSCENZE: - caratteristiche, provenienza, deperibilità e resa delle materie prime per operare scelte adeguate di utilizzo - tecniche di preparazione, presentazione, guarnizione e decorazione cocktails per valorizzare la presentazione degli stessi - tipologia di liquori e distillati per innovare e diversificare l'offerta secondo i gusti e le esigenze del cliente ABILITÀ - identificare le caratteristiche e la qualità delle materie prime - realizzare i 77 cocktail IBA secondo le corrette procedure di free pouring e in velocità - presentare al cliente le principali bevande e i prodotti da bar

Modalità formativa

Laboratorio

Metodologia La metodologia formativa è centrata sulla metodologia laboratoriale per favorire l'apprendimento esperienziale: il modulo è, infatti centrato sull’acquisizione di competenze operative/pratiche relative alle preparazioni. La formazione verrà effettuata in laboratorio/bar dotato di postazioni individuali, con strumentazione, attrezzatura e materie prime per le preparazioni.

Siena,

Contatta l’Ente manifestando l’interesse

Hidden
Hidden
Hidden
Hidden
Privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.