Digital mindset

Un corso di ST SRL.

L’iniziativa intende agevolare l’uso della tecnologia digitale nelle imprese del terziario e, con essa, l’adozione di nuovi comportamenti e diverse abitudini (mindset) nel modo stesso di concepire l’organizzazione del lavoro. L’esigenza di virtualizzazione del lavoro, non disgiunta dall’umanizzazione dei processi tecnologici, emerge dall’ANALISI DEI FABBISOGNI condotta da ST sulla base delle valutazioni di comparto condotte da Confcommercio Verona ed Ente Bilaterale del Commercio e dei Servizi, incrociate con le necessità di settore raccolte nella propria costante attività di marketing (v. p.to 5 dei moduli, Descrizione del fabbisogno). Data l’ampiezza del tema, è stata sollecitata la compilazione di un questionario online (shorturl.at/biqzT) finalizzato all’aggiornamento, validazione e focalizzazione degli elementi già raccolti. A fronte di tale analisi sono stati progettati 3 MODULI (dedicati a intelligenza artificiale, lavoro virtuale, gestionali smart), tutti della durata di 12 ore e integrati tra loro, in quanto complementari alla medesima tematica, ma fruibili anche singolarmente, in quanto finalizzati, ognuno, alla acquisizione/aggiornamento di una specifica micro-competenza riconoscibile attraverso il modello europeo delle microcredenziali (v. p.to 10, Modalità di verifica e attestazione). Il riconoscimento degli apprendimenti e l’attribuzione della relativa microcredenziale, avviene con il superamento di una prova valutativa semi-strutturata (v. p.to 10).

L’iniziativa prevede, per ogni modulo, specifici obiettivi di acquisizione o aggiornamento, da parte del destinatario, così come profilato (v. p.to 3 sez. Modulo), di MICRO-COMPETENZE RICONOSCIBILI, AUTONOME E DI SICURA PORTABILITÀ NELLE ATTIVITÀ AZIENDALI. Si tratta di apprendimenti che vanno a sostegno dell’occupabilità e dello sviluppo personale del lavoratore, il quale acquisisce, al termine di percorsi brevi, ma fortemente calibrati sulle esigenze delle imprese (vedi punto 5. “Descrizione del fabbisogno delle aziende”, in ogni modulo posto a catalogo) delle nuove conoscenze e abilità che gli permettono di produrre quegli output di cui le aziende necessitano.

OBIETTIVO per “Intelligenza artificiale per l’automazione e virtualizzazione delle interazioni social”: apprendere gli elementi di conoscenza ed abilità necessari per DISEGNARE UN SISTEMA DI AUTOMAZIONE DEL CUSTOMER CARE AZIENDALE.

OBIETTIVO per “Strumenti sicuri per la virtualizzazione del lavoro”: apprendere gli elementi di conoscenza ed abilità necessari per USARE IN SICUREZZA I SISTEMI DI NETWORKING DEL GRUPPO DI LAVORO.

OBIETTIVO per “CRM e Sistemi per la gestione d’impresa”: apprendere gli elementi di conoscenza ed abilità necessari per COLLABORARE ALLA VERTICALIZZAZIONE DELLE FUNZIONI SOFTWARE DEGLI APPLICATIVI AZIENDALI che supportano le specifiche mansioni del partecipante.

“Intelligenza artificiale per l’automazione e virtualizzazione delle interazioni social”- Competenza: INSERIRE MODELLI DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE NEI PROCESSI DI BUSINESS.
“Strumenti sicuri per la virtualizzazione del lavoro”- Competenza: GESTIRE IN SICUREZZA UNA POSTAZIONE DI LAVORO VIRTUALE.
“CRM e Sistemi per la gestione d’impresa”- Competenza: USARE IL SOFTWARE AZIENDALE A SUPPORTO DELLE PROPRIE MANSIONI.

Ogni modulo riconosce gli apprendimenti secondo il modello delle microcredenziali.

Attestazione di competenza: Microcredenziale conforme ai principi di rilascio (Pertinenza, Riconoscimento, Trasparenza della validazione, ecc.) e completa degli elementi standard (dati personali, dell’emittente e relativi ai risultati di apprendimento) stabiliti dalla Proposta di Raccomandazione del Consiglio Europeo (COM (2021) 770 final) (pp 17, 18 e all.1).

Strumento di valutazione della competenza: Griglia di osservazione della esercitazione, con indicatori di verifica di apprendimento.

Luca Pinamonte

progettazione@studiotosi.net

Intelligenza artificiale per l’automazione e virtualizzazione delle interazioni social

Secondo l’Osservatorio Artificial Intelligence della School of Management del Politecnico di Milano, esistono attualmente otto classi di soluzioni di Intelligenza Artificiale.Tra queste, due sono considerabili a “bassa intensità” e possono risultare particolarmente utili per la gestione avanzate dei servizi: - Virtual Assistant e Chatbot sono sistemi che gestiscono in autonomia una comunicazione usando modelli di contestualizzazione del dialogo e schemi codificati di interpretazione lessicale. Vengono generalmente utilizzati come primo livello di contatto con il cliente per l’assistenza tramite il customer care; - Recommendation sono applicazioni usate nell’eCommerce e per la distribuzione dei servizi che orientano le scelte e le decisioni del cliente, basandosi su informazioni fornite direttamente o indirettamente dal cliente stesso. Il modulo introduce all’uso di soluzioni, anche ibride, di intelligenza artificiale per la digitalizzazione di processi o massivi di contatto via social.

Destinatari

Il percorso formativo si rivolge principalmente ai responsabili dei sistemi informatici e agli addetti ai servizi di customer care delle PMI del settore Servizi. Si tratta di personale che ha già maturato competenze tecniche e tecnologiche nell’uso di strumenti di marketing e di customer management, le quali necessitano di approfondimento. Si tratta, in particolare, di collaboratori della direzione che sono in grado di recepire le istanze di cambiamento dei processi di digitalizzazione dell’azienda sia nella dimensione hardware e software, sia in quella organizzativa di approccio al cambiamento indotto dall’introduzione dell’intelligenza artificiale.

Obiettivi dell’apprendimento

OBIETTIVO FORMATIVO del modulo è fornire le conoscenze e abilità minime e necessarie affinché la persona sia in grado di DISEGNARE UN SISTEMA DI AUTOMAZIONE DEL CUSTOMER CARE AZIENDALE. Gli OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER IL LAVORATORE, espressi in termini di capacità, sono: - Ridisegnare i processi di business introducendo moduli di intelligenza artificiale; - Implementare il sito aziendale con sistemi Chatbot e Recommendation. Tali apprendimenti avranno un IMPATTO sui processi aziendali rendendo possibile: - l’automatizzazione del primo contatto online con i clienti; - la riduzione dei costi di customer care; - il ridisegno dei processi di vendita dei servizi.

Modalità verifica

Chi avrà frequentato almeno il 70% delle ore previste e superato la prova di verifica - di parte seconda - degli apprendimenti (Disegnare un sistema di automazione del customer care aziendale), verrà accreditato (attestato) della microcredenziale “INSERIRE MODELLI DI INTELLIGENZA ARTIFICIALE NEI PROCESSI DI BUSINESS” (vedi punto 10 Iniziativa)

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia La FORMAZIONE D’AULA permette ai destinatari di condividere esperienze e competenze d’ingresso, creando una valida base per il raggiungimento, con un corso breve, degli obiettivi di apprendimento. I METODI ESPOSITIVI favoriscono l’integrazione delle conoscenze di modelli, metodi e procedure di gestione dei processi. SIMULAZIONI ed ACTIVE LEARNING garantiscono lo sviluppo delle abilità necessarie a produrre l’output atteso. Le ESERCITAZIONI sono finalizzate alla verifica degli apprendimenti.
Strumenti sicuri per la virtualizzazione del lavoro

Scopo del modulo è facilitare l’adozione, in azienda, di adeguate soluzioni di smart working e supportare la definizione di spazi di lavoro virtuale sicuri. Autonomia e flessibilità sono gli elementi che caratterizzano il lavoro agile. “Per gli italiani i principali cambiamenti portati dalla pandemia nel proprio lavoro sono stati l’incremento di autonomia (43%) e una maggiore flessibilità della giornata lavorativa (45%). Due dipendenti su tre si aspettano di lavorare da remoto più spesso del solito nella nuova normalità” (The voice of the European workforce, studio Deloitte 2021). Per garantire autonomia e flessibilità assicurando un alto livello di interazione con l’organizzazione, è necessario affinare l’uso personale delle tecnologie digitali e sviluppare degli standard di sicurezza della trasmissione e nell’acceso ai dati. È altrettanto importante non trascurare gli aspetti umani della produzione, tra i quali prevale la solidarietà e la fiducia nel gruppo di lavoro.

Destinatari

Il profilo del destinatario del modulo è, prevalentemente, quello del collaboratore che per periodi più o meno codificati, svolge i propri incarichi al di fuori della sede aziendale. La persona ha già una specifica competenza tecnica nell’uso dei software di produttività individuale e nelle funzioni di lavoro da remoto o networking attivate in azienda. Ad integrazione di tali competenze è necessario elevare la capacità di garantire i massimi livelli di sicurezza e riservatezza dei dati. Occorre anche stimolare comportamenti utili al cambiamento digitale per promuovere la trasformazione dei processi e mantenere un alto livello di interazione umana nel gruppo di lavoro.

Obiettivi dell’apprendimento

OBIETTIVO FORMATIVO del modulo è fornire le conoscenze e abilità minime necessarie affinché la persona sia in grado di USARE I SISTEMI DI NETWORKING PER RACCOGLIERE E CONDIVIDERE IN SICUREZZA DATI ED ELABORAZIONI CON IL GRUPPO DI LAVORO. Gli OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER IL LAVORATORE, espressi in termini di capacità da acquisire,sono: - usare in modo integrato applicazioni di produttività individuale e software di networking - accedere da remoto ai sistemi aziendali - adottare adeguate misure di sicurezza informatica - comunicare efficacemente con i colleghi anche da postazioni di lavoro remote Tali apprendimenti avranno un IMPATTO sui processi aziendali rendendo possibile: - l’incremento della autonomia e responsabilità dei gruppi di lavoro - l’incremento del benessere dei collaboratori - la riduzione delle perdite di produttività collegate a problemi di accesso e di sicurezza dei sistemi informatici (hardware e software) - l’implementazione delle politiche di wellfare aziendale

Modalità verifica

Chi avrà frequentato almeno il 70% delle ore previste e superato la prova di verifica - di parte seconda - degli apprendimenti (Accedere in sicurezza al database aziendale e condividere una elaborazione di dati), verrà accreditato (attestato) della microcredenziale “GESTIRE IN SICUREZZA UNA POSTAZIONE DI LAVORO VIRTUALE” (vedi punto 10 Iniziativa)

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia La FORMAZIONE D’AULA permette ai destinatari di condividere esperienze e competenze d’ingresso, creando una valida base per il raggiungimento, con un corso breve, degli obiettivi di apprendimento. I METODI ESPOSITIVI favoriscono l’integrazione delle conoscenze di modelli, metodi e procedure di gestione dei processi. SIMULAZIONI ed ACTIVE LEARNING garantiscono lo sviluppo delle abilità necessarie a produrre l’output atteso. Le ESERCITAZIONI sono finalizzate alla verifica degli apprendimenti.
CRM e Sistemi perla gestione d’impresa

Le aziende che offrono servizi alle persone o alle imprese necessitano di strumenti di organizzazione, pianificazione e controllo dei servizi erogati, delle relazioni con clienti e fornitori, delle risorse finanziarie e umane impiegate, dei processi gestionali ed amministrativi. I programmi gestionali aziendali offrono soluzioni di digitalizzazione delle procedure, organizzazione dei flussi di lavoro e di condivisione dei dati. Lo scopo del percorso è creare le condizioni perché il partecipante approfondisca la capacità d’uso dei software aziendali e acquisisca un approccio attivo nel miglioramento continuo delle applicazioni. Queste, infatti, devono essere sempre più coerenti con il modello organizzativo dell’impresa e funzionali alla ottimizzazione dei processi. I contenuti formativi, quindi, faranno riferimento sia alle specifiche funzioni gestionali, sia alla capacità di indirizzare l’implementazione degli strumenti verso gli obiettivi di sviluppo aziendali.

Destinatari

Il percorso formativo si rivolge al personale delle PMI dei Servizi per sviluppare le capacità di uso delle applicazioni software presenti in azienda. Il target group del modulo è composto da personale amministrativo (per le funzioni di contabilità, amministrazione e controllo di gestione), da personale addetto alla gestione dei contatti e dei clienti (funzioni CRM), da responsabili della pianificazione delle risorse aziendali e risorse umane (direzione e personale). I partecipanti già usano alcune applicazioni, ma hanno la necessità di integrarne i vari utilizzi e di sviluppare una capacità critica che consenta loro di suggerire implementazioni a specifiche funzioni e alle modalità di accesso alle informazioni (verticalizzazione dei prodotti).

Obiettivi dell’apprendimento

OBIETTIVO FORMATIVO del modulo è fornire conoscenze e abilità minime e necessarie affinché la persona sia in grado COLLABORARE ALLA VERTICALIZZAZIONE DELLE FUNZIONI SOFTWARE DEGLI APPLICATIVI AZIENDALI che supportano le specifiche mansioni del partecipante. Gli OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER IL LAVORATORE,sono espressi in termini di capacità di: - usare le applicazioni aziendali per la produzione dei servizi - usare le applicazioni aziendali per gestire processi amministrativi e di back office - usare le applicazioni aziendali per controllare l’erogazione dei servizi d’impresa - usare le applicazioni aziendali per gestire le relazioni con i clienti Tali apprendimenti avranno un IMPATTO sui processi aziendali rendendo possibile: - il miglioramento continuo delle funzionalità dei software gestionali - la disponibilità delle informazioni operative,commerciali e gestionali alle diverse funzioni aziendali - la digitalizzazione delle procedure e dei processi di gestione e amministrazione

Modalità verifica

Chi avrà frequentato almeno il 70% delle ore previste e superato la prova di verifica - di parte seconda - degli apprendimenti (Uso simulato di funzioni chiave del gestionale aziendale) , verrà accreditato (attestato) della microcredenziale “USARE IL SOFTWARE AZIENDALE A SUPPORTO DELLE PROPRIE MANSIONI” (vedi punto 10 Iniziativa)

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia La FORMAZIONE D’AULA permette ai destinatari di condividere esperienze e competenze d’ingresso, creando una valida base per il raggiungimento, con un corso breve, degli obiettivi di apprendimento. I METODI ESPOSITIVI favoriscono l’integrazione delle conoscenze di modelli, metodi e procedure di gestione dei processi. SIMULAZIONI ed ACTIVE LEARNING garantiscono lo sviluppo delle abilità necessarie a produrre l’output atteso. Le ESERCITAZIONI sono finalizzate alla verifica degli apprendimenti.

Verona,

Contatta l’Ente manifestando l’interesse

Hidden
Hidden
Hidden
Hidden
Privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.