Gestione dei processi di cura e delle strutture nel settore socio-sanitario

Un corso di SOLCO SRL.

Il percorso è stato progettato per rispondere alle esigenze formative delle aziende socio-sanitarie accomunate dall’esigenza di migliorare la qualità dei servizi offerti in termini di una percezione di maggiore benessere da parte sia degli assistiti sia del personale. In questa direzione gli obiettivi specifici sono: 1) migliorare i processi organizzativi, attraverso una più efficace analisi e prevenzione dei rischi specifici del settore; 2) migliorare i processi di presa in carico degli assistiti, attraverso una presa in carico globale attenta alla dimensione sociale dell’assistito. Coerentemente, il progetto è articolato in 2 moduli: 1) GESTIONE E MONITORAGGIO DELLE STRUTTURE SOCIO-SANITARIE. 20 ore; modalità: aula tradizione + FAD sincrona. 2) STRATEGIE PER IL MANTENIMENTO DEL BENESSERE PSICO-FISICO DEL PAZIENTE. 20 ore; ; modalità: aula tradizione + FAD sincrona. I principali risultati attesi sono: 1. Aumento della percezione di benessere psico-sociale negli assistiti; 2. Maggiore soddisfazione per i servizi socio-sanitari offerti da parte sia degli assistiti sia dei familiari; 3. Maggiore percezione di sicurezza e di efficienza da parte del personale delle aziende; 4. Standardizzazione delle procedure di monitoraggio e valutazione dei rischi specifici del settore. Le metodologie formative prevedono metodologie espositive e interattive, lavori di gruppo, esercitazioni e simulazioni e analisi di case-studies rilevanti.

Come anticipato, gli obiettivi dell’iniziativa sono 2:
1. Migliorare i processi organizzativi, attraverso una più efficace analisi e prevenzione dei rischi specifici del settore.
Tale obiettivo è definito in risposta al bisogno delle aziende del settore socio-sanitario che intendono garantire maggiori standard di sicurezza nell’erogazione dei servizi offerti, al fine di assicurare un più elevato tasso di benessere e sicurezza percepita da parte sia del personale sia degli assistiti. Per questo motivo, l’obiettivo sarà raggiunto attraverso una formazione specifica volta all’identificazione e valutazione preventiva dei rischi specifici del settore, al fine di consentire ai partecipanti di studiare misure di prevenzione dedicate.
2. Migliorare i processi di presa in carico degli assistiti, attraverso una presa in carico globale attenta alla dimensione sociale dell’assistito.
L’obiettivo è definito in risposta al bisogno delle aziende del settore socio-sanitario che intendono migliorare la qualità della presa in carico degli assistiti, al fine di migliorare sia la soddisfazione sia il benessere degli assistiti. In questa direzione l’obiettivo sarà raggiunto focalizzando la formazione su una presa in carico globale dell’assistito interessata allo sviluppo delle sue capacità socio-relazionali per migliorarne l’autonomia e il relativo sistema di relazioni affettive e di supporto.

• Conoscenza delle tipologie di rischio nel settore socio-sanitario, i relativi impatti e le rispettive misure di prevenzione
• Utilizzare indicatori e strumenti per la valutazione dei rischi e applicare soluzioni per la prevenzione
• Conoscenza delle caratteristiche della relazione d’aiuto, dei processi comunicativi e del ruolo del sistema socio-familiare per la tutela del benessere
• Gestire le relazioni con l’assistito e il suo nucleo familiare, sostenendo i processi di socializzazione

La verifica dell’apprendimento prevede un Test finale (scritto o simulativo) per valutare il livello di conoscenze e competenze acquisite e rilevare l’efficacia del percorso in termini di raggiungimento degli obiettivi. L’attestazione degli apprendimenti sarà finalizzata a validare la crescita professionale dei lavoratori. Si prevede il rilascio di un Attestato con una Messa in trasparenza delle Competenze acquisite durante il percorso formativo rispetto ai contenuti trattati.

Simonetta Canneti

scanneti@solcosrl.it

Gestione e monitoraggio delle strutture socio-sanitarie

Il modulo si propone l’obiettivo di mettere i partecipanti nelle condizioni di conoscere la tipologia e l’impatto dei rischi più comunemente associati alle attività socio-sanitarie, in modo da essere in grado di implementare sistemi di monitoraggio e valutazione per rendere più efficienti i processi e le performance indivi9duali e di gruppo. Contenuti didattici: buone prassi organizzative nel settore socio-sanitario; elementi di organizzazione aziendale: processi di comunicazione, monitoraggio e valutazione; indicatori di performance e metodologie di monitoraggio; concetti di pericolo, rischio, danno e prevenzione; tipologie e categorie di rischio nel settore socio-sanitario; misure di prevenzione e protezione negli ambienti sanitari.

Destinatari

I destinatari sono operatori socio-sanitari, personale infermieristico, così come responsabili di reparto e figure middle che ricoprono il ruolo di gestire equipe mediche e/o strutture socio-assistenziali. Nel dettaglio, il modulo è rivolto a tutte quelle figure professionali che a vario titolo lavorano all’interno di strutture socio-sanitarie con incarichi che prevedono il contatto diretto con i pazienti o la gestione del personale socio-sanitario, con particolare riferimento alle attività di promozione, progettazione e/o applicazione di procedure standardizzate per tutelare la salute e il benessere di tutti i soggetti presenti in struttura.

Obiettivi dell’apprendimento

Il modulo si propone di fornire ai partecipanti gli strumenti necessari per monitorare e migliorare l’efficacia e l’efficienza dei servizi socio-sanitari offerti, monitorando le performance sia individuali sia aziendali. In questa direzione il modulo consentirà di analizzare e valutare i rischi specifici rintracciabili all’interno delle strutture socio-sanitarie, in modo da individuare le sorgenti del pericolo, i soggetti esposti e stimare l’entità dei rischi accertati. Di pari passo, saranno descritte le misure di prevenzione e protezione in riferimento alla specifica natura del rischio e dell’attività lavorativa, in modo da contribuire a individuare adeguate soluzioni tecniche, organizzative e procedurali di sicurezza per ogni tipologia di rischio, pianificando idonei interventi di prevenzione.

Modalità verifica

La verifica dell’apprendimento prevede un Test finale (scritto o simulativo) per valutare il livello di conoscenze e competenze acquisite e rilevare l'efficacia del percorso in termini di raggiungimento degli obiettivi. L'attestazione degli apprendimenti sarà finalizzata a validare la crescita professionale dei lavoratori. Si prevede il rilascio di un Attestato con una Messa in trasparenza delle Competenze acquisite durante il percorso formativo rispetto ai contenuti trattati.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Sarà utilizzata una combinazione di metodologie passive e metodologie interattive, al fine di favorire l’acquisizione delle conoscenze e competenze previste. Saranno utilizzate esercitazioni e simulazioni per stimolare l’applicazione concreta delle conoscenze apprese, così come case-studies per apprendere le più efficaci tecniche e strumenti applicate nel settore. Sarà promosso il confronto e il lavoro in gruppo tra i partecipanti, in modo da garantire il loro coinvolgimento.
Strategie per il mantenimento del benessere psico-fisico del paziente

Il modulo è volto a incrementare le capacità e le abilità dei partecipanti di utilizzare tecniche e strategie per il mantenimento del benessere psico-fisico dei pazienti nell’ambito della relazione di assistenza socio-sanitaria. In questa direzione sarà affrontata la relazione d’aiuto come processo partecipato tra operatore e paziente per il raggiungimento del benessere psico-fisico in qualità di obiettivo comune, dando spazio contemporaneamente all’importanza che ricoprono le relazioni affettive e sociali per il mantenimento di uno stato di salute ottimale. Contenuti didattici: Principi dell’assistenza sociale: elementi di psicologia, sociologia ed etica; caratteristiche della relazione d’aiuto; i servizi del territorio per il supporto dell’assistito; comunicazione con l’assistito: protocolli e comunicazione verbale e non verbale; gestione delle situazioni critiche tra stress e burnout; tecniche di animazione; tecniche di animazione individuale e di gruppo.

Destinatari

I destinatari sono operatori socio-sanitari, personale infermieristico, così come responsabili di reparto e figure middle che ricoprono il ruolo di gestire equipe mediche e/o strutture socio-assistenziali. Nel dettaglio, il modulo è rivolto a tutte quelle figure professionali che a vario titolo si occupano dell’assistenza di pazienti con problematiche eterogenee, sia croniche sia acute, con particolare riferimento ai pazienti non autonomi che richiedono cure continuative e approcci globali alla cura della persona.

Obiettivi dell’apprendimento

Il modulo si propone di trasmettere strumenti e strategie per promuovere il benessere psicologico e l’integrazione sociale della persona assistita, seguendo un approccio di presa in carico globale che tuteli e sviluppi non solo la salute psico-fisica del paziente ma che curi anche la relazione del paziente con il più ampio sistema socio-familiare. In questa direzione il modulo intende non solo consentire ai partecipanti di assistere i pazienti durante le visite mediche, gli esami e le terapie ma anche di collaborare con altre figure significative per il paziente in modo da stimolare maggiore autonomia e responsabilità nel mantenimento della propria condizione di benessere.

Modalità verifica

La verifica dell’apprendimento prevede un Test finale (scritto o simulativo) per valutare il livello di conoscenze e competenze acquisite e rilevare l'efficacia del percorso in termini di raggiungimento degli obiettivi. L'attestazione degli apprendimenti sarà finalizzata a validare la crescita professionale dei lavoratori. Si prevede il rilascio di un Attestato con una Messa in trasparenza delle Competenze acquisite durante il percorso formativo rispetto ai contenuti trattati.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Sarà utilizzata una combinazione di metodologie passive e metodologie interattive, al fine di favorire l’acquisizione delle conoscenze e competenze previste. Saranno utilizzate esercitazioni e simulazioni per stimolare l’applicazione concreta delle conoscenze apprese, così come case-studies per apprendere le più efficaci tecniche e strumenti applicate nel settore. Sarà promosso il confronto e il lavoro in gruppo tra i partecipanti, in modo da garantire il loro coinvolgimento.

Agrigento, Caltanissetta, Catania, Chieti, Enna, Frosinone, Genova, La Spezia, Latina, Messina, Milano, Padova, Palermo, Pescara, Ragusa, Roma, Savona, Siracusa, Trapani, Trento,

Contatta l’Ente manifestando l’interesse

Hidden
Hidden
Hidden
Hidden
Privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.