Governo del cambiamento sostenibile

Un corso di ST SRL.

L’ANALISI FABBISOGNI condotta da ST sulla base delle valutazioni di comparto condotte da Confcommercio Verona ed Ente Bilaterale incrociate con le necessità di settore raccolte nella propria attività di marketing (v. p.to 5 dei moduli, Descrizione del fabbisogno), indica la necessità, per le aziende manifatturiere veronesi, di CAPACITÀ DI GOVERNO DEL CAMBIAMENTO E RIORGANIZZAZIONE DEI PROCESSI. I dati raccolti sono stati aggiornati e validati con la somministrazione al gruppo di aziende campione di un questionario online (shorturl.at/biqzT). A fronte di tale analisi sono stati progettati 3 MODULI per: - il ripensamento del business model secondo il metodo di Exponential Organisation; - l’integrazione tra sistemi di qualità e politiche di sostenibilità ambientale, economica e sociale; - l’impiego di strumenti di controllo operativo capace di segnalare o suggerire elementi di flessibilità e adattabilità dell’organizzazione ai cambiamenti non pianificabili. Tutti i moduli sono della durata di 12 ore e integrati tra loro, in quanto complementari alla medesima tematica, ma fruibili anche singolarmente, poiché finalizzati, ognuno, alla acquisizione/aggiornamento di una specifica micro-competenza riconoscibile attraverso il modello europeo delle microcredenziali (v. p.to 10, Modalità di verifica e attestazione). Il riconoscimento degli apprendimenti e l’attribuzione della relativa microcredenziale, avviene con il superamento di una prova valutativa semi-strutturata (v. p.to 10).

L’iniziativa prevede, per ogni modulo, specifici obiettivi di acquisizione o aggiornamento, da parte del destinatario, così come profilato (v. p.to 3 sez. Modulo), di MICRO-COMPETENZE RICONOSCIBILI, AUTONOME E DI SICURA PORTABILITÀ NELLE ATTIVITÀ AZIENDALI. Si tratta di apprendimenti che vanno a sostegno dell’occupabilità e dello sviluppo personale del lavoratore, il quale acquisisce, al termine di percorsi brevi, ma fortemente calibrati sulle esigenze delle imprese (vedi punto 5. “Descrizione del fabbisogno delle aziende”, in ogni modulo posto a catalogo) delle nuove conoscenze e abilità che gli permettono di produrre quegli output di cui le aziende necessitano.

OBIETTIVO per “Metodi per l’exponential organisation”: apprendere gli elementi di conoscenza ed abilità necessari per INDIVIDUARE I PROCESSI AZIENDALI CHE NECESSITANO DI UNA RIORGANIZZAZIONE SECONDO IL MODELLO ExO.

OBIETTIVO per “Sistema Qualità Ambiente e sostenibilità”: apprendere gli elementi di conoscenza ed abilità necessari per INDIVIDUARE E RACCOGLIERE ATTRAVERSO IL SQA GLI INDICATORI DI SOSTENIBILITÀ DEI PROCESSI AZIENDALI.

OBIETTIVO per “Strumenti per il controllo operativo”: apprendere gli elementi di conoscenza ed abilità necessari per ELABORARE ANALISI DEI COSTI OPERATIVI E DELLE MARGINALITÀ DEI PROCESSI DI PRODUZIONE.

Modulo Metodi per l’exponential organisation – Competenza: VERIFICARE L’EFFICACIA DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO.
Modulo “Sistema Qualità Ambiente e sostenibilità” – Competenza: MISURARE LA SOSTENIBILITÀ DELLA PRODUZIONE.
Modulo “Strumenti per il controllo operativo” – Competenza: USARE STRUMENTI PER IL CONTROLLO OPERATIVO
Ogni modulo è finalizzato al riconoscimento, secondo il modello delle microcredenziali, degli apprendimenti acquisiti.

Attestazione di competenza: Microcredenziale conforme ai principi di rilascio (Pertinenza, Riconoscimento, Trasparenza della validazione, ecc.) e completa degli elementi standard (dati personali, dell’emittente e relativi ai risultati di apprendimento) stabiliti dalla Proposta di Raccomandazione del Consiglio Europeo (COM (2021) 770 final) (pp 17, 18 e all.1).

Strumento di valutazione della competenza: Griglia di osservazione della esercitazione, con indicatori di verifica di apprendimento.

Luca Pinamonte

progettazione@studiotosi.net

Metodi per l’exponential organisation

Il modulo conduce i partecipanti ad un ripensamento del business model dell’azienda introducendo come stimolo, l’ottica dell'Exponential Organisation. Le Organizzazioni Esponenziali, infatti, sono in grado di ottenere veloci miglioramenti delle prestazioni e nella creazione di valore facendo leva su: - rimodulazione di mission e vision in Massive, Transformative Purpose (MTP); - uso di risorse esterne anche per i processi mission critical; - creazione di community (clienti, fornitori) di sostegno al business; - uso di strumenti di intelligenza artificiale per acquisire dati su clienti e prodotti; - uso di strutture e beni non di proprietà per abbattere i costi gestionali; - uso di meccanismi d’incentivazione di risorse e clienti e per incrementare il valore internamente ed esternamente. Si tratta di un modello fortemente innovativo che suggerisce e stimola un radicale cambiamento di approccio all’analisi organizzativa, soprattutto in ambito produttivo.

Destinatari

Il percorso formativo si rivolge al personale delle PMI manifatturiere per sviluppare le capacità di analisi organizzativa dei processi. Il target group del modulo è composto principalmente da responsabili del controllo qualità e ambiente, da responsabili e addetti alla produzione, personale della logistica, dell’ufficio acquisti e commerciale, personale amministrativo. I partecipanti comprendono e gestiscono, in parte, le dinamiche organizzative dell’azienda, ma devono acquisire la capacità essenziale, per il miglioramento continuo, di segnalare o suggerire elementi di flessibilità e adattabilità dell’organizzazione ai cambiamenti non pianificabili.

Obiettivi dell’apprendimento

OBIETTIVO FORMATIVO del modulo è fornire le conoscenze e abilità minime e necessarie affinché la persona sia in grado di INDIVIDUARE I PROCESSI AZIENDALI CHE NECESSITANO DI UNA RIORGANIZZAZIONE SECONDO IL MODELLO ExO. Gli OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER IL LAVORATORE, espressi in termini di capacità, sono: - identificare le criticità emergenti dalle attività lavorative e le possibili soluzioni migliorative - gestire le attività, anche in situazioni complesse e variabili, per raggiungere gli obiettivi Tali apprendimenti avranno un IMPATTO sui processi aziendali rendendo possibile: - un sistema di monitoraggio delle attività per il controllo degli scostamenti dai risultati pianificati; - la disponibilità di un piano di riorganizzazione dei processi in riferimento al business model ExO.

Modalità verifica

Chi avrà frequentato almeno il 70% delle ore previste e superato la prova di verifica - di parte seconda - degli apprendimenti (Individuare i processi aziendali che necessitano di una riorganizzazione secondo il modello ExO), verrà accreditato (attestato) della microcredenziale “VERIFICARE L’EFFICACIA DI UN MODELLO ORGANIZZATIVO” (vedi punto 10 Iniziativa)

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia La FORMAZIONE D’AULA permette ai destinatari di condividere esperienze e competenze d’ingresso, creando una valida base per il raggiungimento, con un corso breve, degli obiettivi di apprendimento. I METODI ESPOSITIVI favoriscono l’integrazione delle conoscenze di modelli, metodi e procedure di gestione dei processi. SIMULAZIONI ed ACTIVE LEARNING garantiscono lo sviluppo delle abilità necessarie a produrre l’output atteso. Le ESERCITAZIONI sono finalizzate alla verifica degli apprendimenti.
Sistema Qualità Ambiente e sostenibilità

Il modulo intende offrire la competenza individuale per identificare le modalità di riduzione degli impatti dei processi produttivi e gestionali in un’ottica di sostenibilità ambientale. Il rispetto della certificazione sul sistema di gestione ambientale ISO 14001 è parte di una scelta sinergica e integrata riguardante l’ottimizzazione dei processi e il controllo dell'impatto delle attività aziendali sull’ambiente. Analogamente la norma ISO 9001 guida le verifiche costanti dei processi aziendali che contribuiranno a cambiamenti sistemici, in linea con una visione integrata e contemporanea di sostenibilità. L’attenzione all’ambiente, all’impatto sociale ed economico delle politiche di sostenibilità aziendali, infatti, si riflette sulle azioni quotidiane di ciascuna delle risorse aziendali.

Destinatari

Il percorso formativo si rivolge al personale delle PMI manifatturiere per sviluppare le capacità di valorizzazione degli obiettivi di sostenibilità nella valutazione di qualità. Il target group del modulo è composto principalmente da responsabili del controllo qualità e ambiente, da responsabili e addetti alla produzione, personale della logistica, dell’ufficio acquisti e commerciale, personale amministrativo. I partecipanti già conoscono le norme ISO 9001 e 14001 che impattano sui processi produttivi di loro competenza, ma hanno la necessità di acquisire una specifica conoscenza dell’interazione tra queste norme e le politiche di sostenibilità ambientale e sociale dell’impresa.

Obiettivi dell’apprendimento

OBIETTIVO FORMATIVO del modulo è fornire le conoscenze e abilità minime e necessarie affinché la persona sia in grado di Individuare e raccogliere attraverso il SQA gli indicatori di sostenibilità dei processi aziendali. Gli OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER IL LAVORATORE, espressi in termini di capacità da acquisire, sono: - implementare il sistema qualità ambiente SQA con indicatori di conformità a principi e valori di sostenibilità ambientale e sociale dei processi di produzione. - riconoscere gli incrementi di valore (Value Stream Mapping) attribuibili alle politiche aziendali di sostenibilità. Tali apprendimenti avranno un IMPATTO sui processi aziendali rendendo possibile: - la creazione di una dashboard di monitoraggio delle politiche aziendali di sostenibilità; - l’incremento del valore percepito e commerciale della produzione; - il coinvolgimento nella promozione della sostenibilità nella catena del valore di fornitori, personale e clienti.

Modalità verifica

Chi avrà frequentato almeno il 70% delle ore previste e superato la prova di verifica - di parte seconda - degli apprendimenti (Individuare e raccogliere attraverso il SQA gli indicatori di sostenibilità dei processi aziendali), verrà accreditato (attestato) della microcredenziale “MISURARE LA SOSTENIBILITÀ DELLA PRODUZIONE” (vedi punto 10 Iniziativa)

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia La FORMAZIONE D’AULA permette ai destinatari di condividere esperienze e competenze d’ingresso, creando una valida base per il raggiungimento, con un corso breve, degli obiettivi di apprendimento. I METODI ESPOSITIVI favoriscono l’integrazione delle conoscenze di modelli, metodi e procedure di gestione dei processi. SIMULAZIONI ed ACTIVE LEARNING garantiscono lo sviluppo delle abilità necessarie a produrre l’output atteso. Le ESERCITAZIONI sono finalizzate alla verifica degli apprendimenti.
Strumenti per il controllo operativo

Il controllo operativo dei processi, nelle aziende manifatturiere, interessa l’area della produzione, così come la logistica (magazzino e spedizioni), la gestione dei fornitori (costi, acquisti) e l’area commerciale (marginalità, vendite). Queste imprese, per risultare efficienti e competitive necessitano di un sistema di controllo composto da un sistema di strumenti, modelli e procedure capaci di restituire costantemente informazioni quantitative e qualitative sulla loro gestione. Il percorso offre ai partecipanti la possibilità acquisire la competenza per implementare un sistema di raccolta ed analisi dei dati operativi. Ciò permetterà all’azienda di assumere velocemente decisioni impattanti sul processo produttivo nel breve e medio. Al tempo stesso l’analisi degli indicatori di performance consentirà di eseguire manutenzioni predittive e programmare interventi con effetti di medio lungo periodo.

Destinatari

Il percorso formativo si rivolge al personale delle PMI manifatturiere per sviluppare le capacità di uso di strumenti di controllo operativo. Il target group del modulo è composto principalmente da responsabili di produzione, addetti al controllo qualità dei prodotti, addetti al magazzino, personale dell’ufficio acquisti e commerciale, personale amministrativo. I partecipanti già collaborano con il Controller per la raccolta ed imputazione dati nel sistema ERP aziendale, ma hanno la necessità di acquisire una maggiore conoscenza, in particolare, dei sistemi di costing e reporting, per offrire un quadro attualizzato delle condizioni operative dell’azienda.

Obiettivi dell’apprendimento

OBIETTIVO FORMATIVO del modulo è fornire le conoscenze e abilità minime necessarie affinché la persona sia in grado di ELABORARE ANALISI DEI COSTI OPERATIVI E DELLE MARGINALITÀ DEI PROCESSI DI PRODUZIONE. Gli OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PER IL LAVORATORE, sono espressi in termini di capacità di: - Usare strumenti di raccolta, organizzazione e comparazione dei dati gestionali e di produzione - Usare modelli e parametri di analisi dei dati per identificare margini di miglioramento dei processi di produzione - Proceduralizzare i controlli operativi fornendo alla direzione, in modo continuativo, report di monitoraggio Tali apprendimenti avranno un IMPATTO sui processi aziendali rendendo possibile: - l’aggiornamento continuo del sistema Lean di controllo dei processi di produzione e gestione - la riduzione dei costi marginali di produzione, resa possibile dalla verifica degli indicatori di diseconomia dei processi - la riduzione dei tempi di correzione delle non conformità della produzione

Modalità verifica

Chi avrà frequentato almeno il 70% delle ore previste e superato la prova di verifica - di parte seconda - degli apprendimenti (Simulazione di analisi di costing), verrà accreditato (attestato) della microcredenziale “USARE STRUMENTI PER IL CONTROLLO OPERATIVO” (vedi punto 10 Iniziativa)

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia La FORMAZIONE D’AULA permette ai destinatari di condividere esperienze e competenze d’ingresso, creando una valida base per il raggiungimento, con un corso breve, degli obiettivi di apprendimento. I METODI ESPOSITIVI favoriscono l’integrazione delle conoscenze di modelli, metodi e procedure di gestione dei processi. SIMULAZIONI ed ACTIVE LEARNING garantiscono lo sviluppo delle abilità necessarie a produrre l’output atteso. Le ESERCITAZIONI sono finalizzate alla verifica degli apprendimenti.

Verona,

Contatta l’Ente manifestando l’interesse

Hidden
Hidden
Hidden
Hidden
Privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.