La sicurezza sul posto di lavoro – rispondere agli obblighi per i dipendenti

Un corso di ASSO-PROMO.TER.

IL PERCORSO FORMATIVO PROPOSTO PERMETTE DI FORMARE I DIPENDENTI NELLE PRINCIPALI AREE PREVISTE DAL D.LGS. 81/08. SI PREVEDONO AZIONI FORMATIVE ANCHE SINGOLARMENTE FRUIBILI. NELLO SPECIFICO: CORSO DI FORMAZIONE GENERALE E SPECIFICA PER DIPENDENTI, PRIMA FORMAZIONE, CORSO PER RLS (RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA) PRIMA FORMAZIONE OD AGGIORNAMENTO; CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO, PRIMA FORMAZIONE OD AGGIORNAMENTO; CORSO DI FORMAZIONE PER ADDETTO ANTINCENDIO, PRIMA FORMAZIONE OD AGGIORNAMENTO.

L’OBIETTIVO DELL’INIZIATIVA È DI FORMARE ED AGGIORNARE IL LAVORATORE SUI CONTENUTI NORMATIVI DEL D.LGS. 81 DEL 2008 IN MATERIA DI SICUREZZA E DI SALUTE SUL LAVORO, COME INDICATO NELL’ACCORDO STATO REGIONI DEL 21.12.2011.

SONO QUELLE NECESSARIE PER GESTIRE E RISOLVERE LE SITUAZIONI LAVORATIVE, COMPRESE QUELLE DI EMERGENZA, NEL MODO PIÙ SICURO ED EFFICACE, APPLICANDO CORRETTAMENTE TUTTE LE PRESCRIZIONI DEL D.LGS. 81/08 CON RIFERIMENTO ALLE SINGOLE E SPECIFICHE FIGURE DI RIFERIMENTO.

L’INTERVENTO FORMATIVO PREVEDE VERIFICHE INTERMEDIE DELL’APPRENDIMENTO FINALIZZATE A VERIFICARE L’APPRENDIMENTO DEI CONCETTI PRESENTATI. AL TERMINE DI OGNI MODULO È PREVISTO UN TEST FINALE CHE VERIFICA L’APPRENDIMENTO IN USCITA.
OGNI MODULO PREVEDE UNA CERTIFICAZIONE IN BASE ALLE DISPOSIZIONI ESPRESSE NEL TESTO UNICO D. LGS. 81/2008 E RAFFORZATE IN SEDE DI CONFERENZA STATO-REGIONI.

Andrea Cartolini

cartolini@ascompavia.it

CORSO DI FORMAZIONE GENERALE LAVORATORI

I CONTENUTI DEL MODULO SONO I SEGUENTI: - CONCETTI DI RISCHIO, DANNO, PREVENZIONE E PROTEZIONE E CENNI SULLA VALUTAZIONE DEL RISCHIO; - ORGANIZZAZIONE DELLA PREVENZIONE AZIENDALE; - DIRITTI, DOVERI E SANZIONI PER I VARI SOGGETTI AZIENDALI; - ORGANI DI VIGILANZA, CONTROLLO ED ASSISTENZA; - CONCETTI GENERALI DI RISCHIO DI CONTAGIO DA COVID 19.

Destinatari

TUTTI I LAVORATORI DIPENDENTI DI QUALSIASI SETTORE ATECO.

Obiettivi dell’apprendimento

IL PRESENTE MODULO FORNISCE GLI ELEMENTI FORMATIVI SULLA SICUREZZA DI CARATTERE GENERALE A TUTTI I LAVORATORI DI QUALSIASI SETTORE ATECO, CON PARTICOLARE RIGUARDO AGLI ASPETTI RELATIVI AI CONCETTI DI RISCHIO E ORGANIZZAZIONE DELLA PREVENZIONE IN AZIENDA, IN CONFORMITA' ALLE RICHIESTE DELL'ART. 37 DEL D.LGS. 81/08 E DELL'ACCORDO STATO REGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA DEI LAVORATORI.

Modalità verifica

IL MODULO FORMATIVO PREVEDE MOMENTI INTERMEDI DI DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO CHE CONSENTONO DI VERIFICARE L'APPRENDIMENTO DEI CONCETTI PRESENTATI. AL TERMINE DEL PERCORSO E' PREVISTO UN TEST FINALE RELATIVO ALL'INTERO MODULO. E' PREVISTA UNA CERTIFICAZIONE IN BASE ALLE DISPOSIZIONI ESPRESSE NEL TESTO UNICO D.LGS. 81/2008 E RAFFORZATE IN SEDE DI CONFERENZA STATO-REGIONI.

Modalità formativa

One to One

Formazione a distanza sincrona

Laboratorio

Coaching (training personalizzato svolto da esperti di contenuto)

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia FORMAZIONE IN MODALITA' FRONTALE. ALLE NOZIONI DI NATURA PURAMENTE TEORICA SI AFFIANCANO, ANCHE AL FINE DI SOSTENERE OPPORTUNAMENTE L'ATTENZIONE GENERALE, PRESENTAZIONI DI SINGOLI CASI PRATICI; MOMENTI DI BRAINSTORMING CON I PARTECIPANTI PERMETTONO DI CREARE L'INDISPENSABILE INTERATTIVITA' E COINVOLGIMENTO DI TUTTI NEI SINGOLI MOMENTI DELL'INTERVENTO. IL ROLE PLAYING E' MODALITA' AGGIUNTIVA PARTICOLARMENTE EFFICACE PER COMPLETARE LE MODALITA DI FORMAZIONE CHE SI VOGLIONO METTERE IN CAMPO.
FORMAZIONE SPECIFICA PER AZIENDE DI BASSO RISCHIO

I CONTENUTI DEL MODULO SONO I SEGUENTI: - RISCHIO CHIMICO - RISCHI INFORTUNI, RISCHI MECCANICI GENERALI, RISCHI ELETTRICI, ATTREZZATURE, MICROCLIMA E ILLUMINAZIONE - ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO E AMBIENTI DI LAVORO, STRESS LAVORO CORRELATO - RISCHI CONNESSI ALL'USO DEI VIDEOTERMINALI E ALLA MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI - SEGNALETICA DI SICUREZZA, PROCEDURE DI ESODO E DI EMERGENZA IN CASO DI INCENDIO - PROCEDURE ORGANIZZATIVE PER IL PRIMO SOCCORSO - INCIDENTI E INFORTUNI MANCATI - INFORMATIVA SUI RISCHI E MISURE DI SICUREZZA COVID-19

Destinatari

L'ATTIVITA' SI RIVOLGE A LAVORATORI DI AZIENDE A RISCHIO BASSO PER AZIENDE CON CODICE ATECO CHE VENGONO CLASSIFICATE A RISCHIO BASSO

Obiettivi dell’apprendimento

FORNIRE GLI ELEMENTI FORMATIVI SULLA SALUTE E SICUREZZA AI LAVORATORI, CARATTERISTICI DI AZIENDE DEI SETTORI ATECO APPARTENENTI ALLA CLASSE DI RISCHIO BASSO. IL PERCORSO FORMATIVO POTRA' AVERE SUCCESSIVAMENTE NECESSITA' DI ESSERE INTEGRATO E AMPLIATO SECONDO LE SPECIFICHE PECULIARITA' AZIENDALI, DAL PUNTO DI VISTA DEI RISCHI E DELLE PROCEDURE APPLICATE, SULLA BASE DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI EFFETTUATA DAL DATORE DI LAVORO. IN PARTICOLARE, COME PRECISATO DALL'ACCORDO STATO REGIONI, IL PRESENTE PERCORSO NON INCLUDE L'ADDESTRAMENTO ALL'USO DI ATTREZZATURE DI LAVORO E/O D.P.I.

Modalità verifica

IL MODULO FORMATIVO PREVEDE MOMENTI INTERMEDI DI DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO CHE CONSENTONO DI VALUTARE L'APPRENDIMENTO DEI CONCETTI PRESENTATI. AL TERMINE DEL PERCORSO E' PREVISTO UN TEST FINALE RELATIVO ALL'INTERO MODULO. E' PREVISTA UNA CERTIFICAZIONE IN BASE ALLE DISPOSIZIONI ESPRESSE NEL TESTO UNICO D.LGS. 81/2008 E RAFFORZATE IN SEDE DI CONFERENZA STATO-REGIONI.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Laboratorio

Formazione a distanza sincrona

Coaching (training personalizzato svolto da esperti di contenuto)

One to One

Metodologia FORMAZIONE IN MODALITA' FRONTALE. ALLE NOZIONI DI NATURA PURAMENTE TEORICA SI AFFIANCANO, ANCHE AL FINE DI SOSTENERE OPPORTUNAMENTE L'ATTENZIONE GENERALE, PRESENTAZIONI DI SINGOLI CASI PRATICI; MOMENTI DI BRAINSTORMING CON I PARTECIPANTI PERMETTONO DI CREARE L'INDISPENSABILE INTERATTIVITA' E COINVOLGIMENTO DI TUTTI NEI SINGOLI MOMENTI DELL'INTERVENTO. IL ROLE PLAYING E' MODALITA' AGGIUNTIVA PARTICOLARMENTE EFFICACE PER COMPLETARE LE MODALITA DI FORMAZIONE CHE SI VOGLIONO METTERE IN CAMPO.
RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS)

I CONTENUTI DEL MODULO SONO I SEGUENTI: - D.LGS. 81/2008 - TUS E SUE SS.MM.II. - ACCORDO STATO REGIONI 22.02.2012 - I PRINCIPALI SOGGETTI DEL SISTEMA - CONSULTAZIONE E PARTECIPAZIONE DEI RLS - I MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE - LA VIGILANZA - SISTEMI DI GESTIONE E PROCESSI ORGANIZZATIVI - IL DUVRI - IL DECRETO LEGISLATIVO 231/01 - I NEAR MISS - USO DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO - I CRITERI DEGLI STRUMENTI PER L'INDIVIDUAZIONE E LA VALUTAZIONE DEI RISCHI - SEGNALETICA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO - USO DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO - DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE - ATMOSFERE ESPLOSIVE - I RISCHI: CHIMICI, CANCEROGENI, FISICI DA RADIAZIONI OTTICHE, BIOLOGICI - AMBIENTI CONFINATI - DIRETTIVA MACCHINE - STRESS DOVUTO ALLA PANDEMIA DA COVID 19 - TECNICHE DI COMUNICAZIONE E LAVORO DI GRUPPO - ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA CONTRO GLI INFORTUNI SUL LAVORO

Destinatari

RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) COSI' COME DEFINITO NELL'ART. 2 DEL D.LGS 81/08, TESTO UNICO SULLA SICUREZZA

Obiettivi dell’apprendimento

OBIETTIVO DI QUESTO CORSO È FORMARE I LAVORATORI DESIGNATI NEL RUOLO DI RLS SUI CONTENUTI PREVISTI DALL’ART. 37, C. 11 DEL TESTO UNICO SULLA SICUREZZA.

Modalità verifica

IL MODULO FORMATIVO PREVEDE MOMENTI INTERMEDI DI DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO CHE CONSENTONO DI VALUTARE L'APPRENDIMENTO DEI CONCETTI PRESENTATI. AL TERMINE DEL PERCORSO E' PREVISTO UN TEST FINALE RELATIVO ALL'INTERO MODULO. E' PREVISTA UNA CERTIFICAZIONE IN BASE ALLE DISPOSIZIONI ESPRESSE NEL TESTO UNICO D.LGS. 81/2008 E RAFFORZATE IN SEDE DI CONFERENZA STATO-REGIONI.

Modalità formativa

One to One

Laboratorio

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Formazione a distanza sincrona

Coaching (training personalizzato svolto da esperti di contenuto)

Metodologia FORMAZIONE IN MODALITA' FRONTALE. ALLE NOZIONI DI NATURA PURAMENTE TEORICA SI AFFIANCANO, ANCHE AL FINE DI SOSTENERE OPPORTUNAMENTE L'ATTENZIONE GENERALE, PRESENTAZIONI DI SINGOLI CASI PRATICI; MOMENTI DI BRAINSTORMING CON I PARTECIPANTI PERMETTONO DI CREARE L'INDISPENSABILE INTERATTIVITA' E COINVOLGIMENTO DI TUTTI NEI SINGOLI MOMENTI DELL'INTERVENTO. IL ROLE PLAYING E' MODALITA' AGGIUNTIVA PARTICOLARMENTE EFFICACE PER COMPLETARE LE MODALITA DI FORMAZIONE CHE SI VOGLIONO METTERE IN CAMPO.
AGGIORNAMENTO RLS PER AZIENDE CON NUMERO DIPENDENTI TRA 15 E 50

I CONTENUTI DEL MODULO SONO I SEGUENTI: - FORMAZIONE SULLA SICUREZZA - I PRINCIPALI SOGGETTI DEL SISTEMA - CONSULTAZIONE E PARTECIPAZIONE DEI RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA - I MODELLI DI ORGANIZZAZIONE E DI GESTIONE. LA VIGILANZA E GLI ADDETTI AL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE - DELEGA DI FUNZIONI

Destinatari

RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) COSI' COME DEFINITI NELL'ART. 2 DEL D.LGS 81/08, TESTO UNICO SULLA SICUREZZA

Obiettivi dell’apprendimento

QUESTO CORSO, RISPONDENDO ALLE INDICAZIONI NORMATIVE CHE LO REGOLAMENTANO, PRENDE IN ESAME I SISTEMI DI GESTIONE, LA SORVEGLIANZA SANITARIA, L'ASSICURAZIONE CONTRO GLI INFORTUNI, LA GESTIONE DELLE EMERGENZE E LE TECNICHE DI COMUNICAZIONE.

Modalità verifica

IL MODULO FORMATIVO PREVEDE MOMENTI INTERMEDI DI DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO CHE CONSENTONO DI VALUTARE L'APPRENDIMENTO DEI CONCETTI PRESENTATI. AL TERMINE DEL PERCORSO E' PREVISTO UN TEST FINALE RELATIVO ALL'INTERO MODULO. E' PREVISTA UNA CERTIFICAZIONE IN BASE ALLE DISPOSIZIONI ESPRESSE NEL TESTO UNICO D.LGS. 81/2008 E RAFFORZATE IN SEDE DI CONFERENZA STATO-REGIONI.

Modalità formativa

Coaching (training personalizzato svolto da esperti di contenuto)

Formazione a distanza sincrona

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

One to One

Laboratorio

Metodologia FORMAZIONE IN MODALITA' FRONTALE. ALLE NOZIONI DI NATURA PURAMENTE TEORICA SI AFFIANCANO, ANCHE AL FINE DI SOSTENERE OPPORTUNAMENTE L'ATTENZIONE GENERALE, PRESENTAZIONI DI SINGOLI CASI PRATICI; MOMENTI DI BRAINSTORMING CON I PARTECIPANTI PERMETTONO DI CREARE L'INDISPENSABILE INTERATTIVITA' E COINVOLGIMENTO DI TUTTI NEI SINGOLI MOMENTI DELL'INTERVENTO. IL ROLE PLAYING E' MODALITA' AGGIUNTIVA PARTICOLARMENTE EFFICACE PER COMPLETARE LE MODALITA DI FORMAZIONE CHE SI VOGLIONO METTERE IN CAMPO.
ADDETTI PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPI B – C

I CONTENUTI DEL MODULO SONO I SEGUENTI: - ALLERTARE IL SISTEMA DI SOCCORSO - RICONOSCERE UN’EMERGENZA SANITARIA - ATTUARE GLI INTERVENTI DI PRIMO SOCCORSO - ALLERTARE IL SISTEMA DI SOCCORSO - CONOSCERE I RISCHI SPECIFICI DELL’ATTIVITÀ SVOLTA - ACQUISIRE CONOSCENZE GENERALI SUI TRAUMI IN AMBIENTE DI LAVORO - ACQUISIRE CONOSCENZE GENERALI SULLE PATOLOGIE SPECIFICHE IN AMBIENTE DI LAVORO - ACQUISIRE CAPACITÀ DI INTERVENTO PRATICO - COVID 19: CARATTERISTICHE, RISCHI PER LA SALUTE; COME INTERVENIRE IN CASO DI INFORTUNIO O MALORE LIMITANDO IL RISCHIO DI CONTAGIO; DPI E ATTREZZATURE DI CUI DEVE DISPORRE LA SQUADRA DI PRIMO SOCCORSO PER LIMITARE IL CONTAGIO DA COVID-19; INDICAZIONI SPECIFICHE PER LE ATTIVITÀ DI RIANIMAZIONE CARDIOVASCOLARE BLS-D DURANTE LA PANDEMIA DA CORONAVIRUS SARS-COV-2.

Destinatari

IL MODULO E' RIVOLTO AGLI ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO DI AZIENDE DEL: - GRUPPO B (AZIENDE O UNITA' PRODUTTIVE CON 3 O PIU' LAVORATORI NON RIENTRANTI NEL GRUPPO A) - GRUPPO C (AZIENDE O UNITA' PRODUTTIVE CON MENO DI 3 DIPENDENTI NON RIENTRANTINEL GRUPPO A)

Obiettivi dell’apprendimento

OBIETTIVO DEL MODULO E' ADEMPIERE CORRETTAMENTE AGLI OBBLIGHI FORMATIVI PREVISTI DAL D.LGS. 81/08 E DI CREARE COMPETENZE TRASFERENDO CONOSCENZE E ABILITA' PER ATTUARE PROCEDURE DI PRIMO SOCCORSO IN AZIENDA.

Modalità verifica

IL MODULO FORMATIVO PREVEDE MOMENTI INTERMEDI DI DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO CHE CONSENTONO DI VERIFICARE L'APPRENDIMENTO DEI CONCETTI PRESENTATI. AL TERMINE DEL PERCORSO E' PREVISTO UN TEST FINALE RELATIVO ALL'INTERO MODULO. E' PREVISTA UNA CERTIFICAZIONE IN BASE ALLE DISPOSIZIONI ESPRESSE NEL TESTO UNICO D.LGS. 81/2008 E RAFFORZATE IN SEDE DI CONFERENZA STATO-REGIONI.

Modalità formativa

Laboratorio

One to One

Formazione a distanza sincrona

Coaching (training personalizzato svolto da esperti di contenuto)

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia FORMAZIONE IN MODALITA' FRONTALE. ALLE NOZIONI DI NATURA PURAMENTE TEORICA SI AFFIANCANO, ANCHE AL FINE DI SOSTENERE OPPORTUNAMENTE L'ATTENZIONE GENERALE, PRESENTAZIONI DI SINGOLI CASI PRATICI; MOMENTI DI BRAINSTORMING CON I PARTECIPANTI PERMETTONO DI CREARE L'INDISPENSABILE INTERATTIVITA' E COINVOLGIMENTO DI TUTTI NEI SINGOLI MOMENTI DELL'INTERVENTO. IL ROLE PLAYING E' MODALITA' AGGIUNTIVA PARTICOLARMENTE EFFICACE PER COMPLETARE LE MODALITA DI FORMAZIONE CHE SI VOGLIONO METTERE IN CAMPO.
ADDETTI PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPI B – C – AGGIORNAMENTO

I CONTENUTI SONO I SEGUENTI: - ACQUISIRE CAPACITA' DI INTERVENTO PRATICO SULLE PRINCIPALE TECNICHE DI: COMUNICAZIONE CON IL SISTEMA DI EMERCENZA DEL SSN; PRIMO SOCCORSO DELLE SINDROMI CEREBRALI ACUTE E SINDROME RESPIRATORIA ACUTA; RIANIMAZIONE CARDIPOLMONARE, TAMPONAMENTO EMORRAGICO, SOLLEVAMENTO, SPOSTAMENTO E TRASPORTO DEL TRAUMATIZZATO, PRIMO SOCCORSO IN CASO DI ESPOSIZIONE ACCIDENTALE AD AGENTI CHIMICI E BIOLOGICI. - IL CORONAVIRUS SARS-COV-2: INCICAZIONI SPECIFICHE

Destinatari

IL MODULO E' RIVOLTO AGLI ADDETTI AL PRIMO SOCCORSO DI AZIENDE DEL: - GRUPPO B (AZIENDE O UNITA' PRODUTTIVE CON 3 O PIU' LAVORATORI NON RIENTRANTI NEL GRUPPO A) - GRUPPO C (AZIENDE O UNITA' PRODUTTIVE CON MENO DI 3 DIPENDENTI NON RIENTRANTINEL GRUPPO A)

Obiettivi dell’apprendimento

OBIETTIVO DEL MODULO E' QUELLO DI ADEMPIERE AGLI OBBLIGHI DI AGGIORNAMENTO PREVISTI DALL'ART 3 COMMA 5 DEL D.M. N. 388/2003. CREARE COMPETENZE TRASFERENDO CONOSCENZE E ABILITA' PER ATTUARE PROCEDURE DI PRIMO SOCCORSO IN AZIENDA

Modalità verifica

IL MODULO FORMATIVO PREVEDE MOMENTI INTERMEDI DI DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO CHE CONSENTONO DI VALUTARE L'APPRENDIMENTO DEI CONCETTI PRESENTATI. AL TERMINE DEL PERCORSO E' PREVISTO UN TEST FINALE RELATIVO ALL'INTERO MODULO. E' PREVISTA UNA CERTIFICAZIONE IN BASE ALLE DISPOSIZIONI ESPRESSE NEL TESTO UNICO D.LGS. 81/2008 E RAFFORZATE IN SEDE DI CONFERENZA STATO-REGIONI.

Modalità formativa

Coaching (training personalizzato svolto da esperti di contenuto)

Formazione a distanza sincrona

One to One

Laboratorio

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia FORMAZIONE IN MODALITA' FRONTALE. ALLE NOZIONI DI NATURA PURAMENTE TEORICA SI AFFIANCANO, ANCHE AL FINE DI SOSTENERE OPPORTUNAMENTE L'ATTENZIONE GENERALE, PRESENTAZIONI DI SINGOLI CASI PRATICI; MOMENTI DI BRAINSTORMING CON I PARTECIPANTI PERMETTONO DI CREARE L'INDISPENSABILE INTERATTIVITA' E COINVOLGIMENTO DI TUTTI NEI SINGOLI MOMENTI DELL'INTERVENTO. IL ROLE PLAYING E' MODALITA' AGGIUNTIVA PARTICOLARMENTE EFFICACE PER COMPLETARE LE MODALITA DI FORMAZIONE CHE SI VOGLIONO METTERE IN CAMPO.
ADDETTI ANTICENDIO PER LE SQUADRE DI EMERGENZA RISCHIO MEDIO

I CONTENUTI DEL MODULO SONO I SEGUENTI: - L'INCENDIO E LA PREVENZIONE: PRINCIPI SULLA COMBUSTIONE E L'INCENDIO - PRODOTTI DELLA COMBUSTIONE - LE SOSTENZE ESTINGUENTI - LE PRINCIPALI CAUSE DI INCENDIO - EFFETTI DELL'INCENDIO SULL'UOMO - RISCHI ALLE PERSONE IN CASO DI INCENDIO - DIVIETI E LIMITAZIONI DI ESERCIZIO - PRINCIPALI ACCORGIMENTI E MISURE COMPORTAMENTALI PER PREVENIRE GLI INCENDI. - PROTEZIONE ANTINCENDIO E PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO - ESERCITAZIONI: PRESA VISIONE E CHIARIMENTI SUGLI ESTINTORI PORTATILI - ISTRUZIONI SULL'USO DEGLI ESTINTORI PORTATILI. - ESERCITAZIONI E PROVE PRATICHE: PRESA VISIONE E CHIARIMENTI SUI MEZZI DI ESTINZIONE PIU' DIFFUSI E SULLE ATTREZZATURE DI PROTEZIONE INDIVIDUALE - ESERCITAZIONE SULL'USO DEGLI ESTINTORI E MODALITA' DI UTILIZZO DI NASPI E IDRANTI. - ULTERIORI MISURE DI PREVENZIONE INCENDI: VIE DI ESODO, SISTEMI DI ALLARME, SEGNALETICA DI SICUREZZA, ILLUMINAZIONE DI EMERGENZA

Destinatari

IL MODULO SI RIVOLGE AGLI ADDETTI DELLA SQUADRA ANTINCENDIO PER AZIENE A RISCHIO MEDIO

Obiettivi dell’apprendimento

FORNIRE LE CONOSCENZE NECESSARIE A RICOPRIRE L'INCARICO DI ADDETTO ALLA SQUADRA ANTINCENDIO SECONDO QUANTO PREVISTO DA D.M. 10/03/1998.

Modalità verifica

IL MODULO FORMATIVO PREVEDE MOMENTI INTERMEDI DI DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO CHE CONSENTONO DI VALUTARE L'APPRENDIMENTO DEI CONCETTI PRESENTATI. AL TERMINE DEL PERCORSO E' PREVISTO UN TEST FINALE RELATIVO ALL'INTERO MODULO. E' PREVISTA UNA CERTIFICAZIONE IN BASE ALLE DISPOSIZIONI ESPRESSE NEL TESTO UNICO D.LGS. 81/2008 E RAFFORZATE IN SEDE DI CONFERENZA STATO-REGIONI.

Modalità formativa

Laboratorio

Formazione a distanza sincrona

Coaching (training personalizzato svolto da esperti di contenuto)

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

One to One

Metodologia FORMAZIONE IN MODALITA' FRONTALE. ALLE NOZIONI DI NATURA PURAMENTE TEORICA SI AFFIANCANO, ANCHE AL FINE DI SOSTENERE OPPORTUNAMENTE L'ATTENZIONE GENERALE, PRESENTAZIONI DI SINGOLI CASI PRATICI; MOMENTI DI BRAINSTORMING CON I PARTECIPANTI PERMETTONO DI CREARE L'INDISPENSABILE INTERATTIVITA' E COINVOLGIMENTO DI TUTTI NEI SINGOLI MOMENTI DELL'INTERVENTO. IL ROLE PLAYING E' MODALITA' AGGIUNTIVA PARTICOLARMENTE EFFICACE PER COMPLETARE LE MODALITA DI FORMAZIONE CHE SI VOGLIONO METTERE IN CAMPO.
ADDETTI ANTICENDIO PER LE SQUADRE DI EMERGENZA RISCHIO BASSO

I CONTENUTI DEL MODULO SONO I SEGUENTI: 1. L'INCENDIO E LA PREVENZIONE: PRINCIPI SULLA COMBUSTIONE E L'INCENDIO: - PRODOTTI DELLA COMBUSTIONE - LE SOSTENZE ESTINGUENTI - TRIANGOLO DELLA COMBUSTIONE - LE PRINCIPALI CAUSE DI INCENDIO - EFFETTI DELL'INCENDIO SULL'UOMO - RISCHI ALLE PERSONE IN CASO DI INCENDIO - DIVIETI E LIMITAZIONI DI ESERCIZIO - PRINCIPALI ACCORGIMENTI E MISURE COMPORTAMENTALI PER PREVENIRE GLI INCENDI. 2. PROTEZIONE ANTINCENDIO E PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO: - PRINCIPALI MISURE DI PROTEZIONE ANTINCENDIO - ATTREZZATURE ED IMPIANTI DI ESTINZIONE - PROCEDURE DA ADOTTARE QUANDO SI VERIFICA UN INCENDIO O IN CASO DI ALLARME: PROCEDURE PER L'EVACUAZIONE - CHIAMATA DEI SOCCORSI - RAPPORTI CON I VIGILI DEL FUOCO. 3. ESERCITAZIONI: - PRESA VISIONE E CHIARIMENTI SUGLI ESTINTORI PORTATILI - ISTRUZIONI SULL'USO DEGLI ESTINTORI PORTATILI.

Destinatari

IL MODULO SI RIVOLGE AGLI ADDETTI DELLA SQUADRA ANTINCENDIO PER AZIENDE A RISCHIO BASSO

Obiettivi dell’apprendimento

FORNIRE LE CONOSCENZE NECESSARIE A RICOPRIRE L'INCARICO DI ADDETTO ALLA SQUADRA ANTINCENDIO SECONDO QUANTO PREVISTO DA D.M. 10/03/1998.

Modalità verifica

IL MODULO FORMATIVO PREVEDE MOMENTI INTERMEDI DI DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO CHE CONSENTONO DI VALUTARE L'APPRENDIMENTO DEI CONCETTI PRESENTATI. AL TERMINE DEL PERCORSO E' PREVISTO UN TEST FINALE RELATIVO ALL'INTERO MODULO. E' PREVISTA UNA CERTIFICAZIONE IN BASE ALLE DISPOSIZIONI ESPRESSE NEL TESTO UNICO D.LGS. 81/2008 E RAFFORZATE IN SEDE DI CONFERENZA STATO-REGIONI.

Modalità formativa

Coaching (training personalizzato svolto da esperti di contenuto)

Laboratorio

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Formazione a distanza sincrona

One to One

Metodologia FORMAZIONE IN MODALITA' FRONTALE. ALLE NOZIONI DI NATURA PURAMENTE TEORICA SI AFFIANCANO, ANCHE AL FINE DI SOSTENERE OPPORTUNAMENTE L'ATTENZIONE GENERALE, PRESENTAZIONI DI SINGOLI CASI PRATICI; MOMENTI DI BRAINSTORMING CON I PARTECIPANTI PERMETTONO DI CREARE L'INDISPENSABILE INTERATTIVITA' E COINVOLGIMENTO DI TUTTI NEI SINGOLI MOMENTI DELL'INTERVENTO. IL ROLE PLAYING E' MODALITA' AGGIUNTIVA PARTICOLARMENTE EFFICACE PER COMPLETARE LE MODALITA DI FORMAZIONE CHE SI VOGLIONO METTERE IN CAMPO.
FORMAZIONE SPECIFICA PER AZIENDE DI ALTO RISCHIO

I CONTENUTI DELLA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SUL LAVORO, PARTE SPECIFICA SARANNO I SEGUENTI: - RISCHI INFORTUNI - MECCANICI GENERALI - ELETTRICI GENERALI – MACCHINE – ATTREZZATURE - CADUTE DALL'ALTO -RISCHI DA ESPLOSIONE RISCHI CHIMICI, NEBBIE - OLI - FUMI - VAPORI – POLVERI – ETICHETTATURA - RISCHI CANCEROGENI - RISCHI BIOLOGICI RISCHI FISICI, RUMORE - RISCHI FISICI, VIBRAZIONE - RISCHI FISICI, RADIAZIONI - RISCHI FISICI, MICROCLIMA E ILLUMINAZIONE – VIDEOTERMINALI – DPI - ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO - AMBIENTI DI LAVORO - STRESS LAVORO-CORRELATO - MOVIMENTAZIONE MANUALE CARICHI

Destinatari

L'ATTIVITA' SI RIVOLGE A LAVORATORI DI AZIENDE CON CODICE ATECO CHE VENGONO CLASSIFICATE A RISCHIO ALTO

Obiettivi dell’apprendimento

FORNIRE GLI ELEMENTI FORMATIVI SULLA SALUTE E SICUREZZA AI LAVORATORI, CARATTERISTICI DI AZIENDE DEI SETTORI ATECO APPARTENENTI ALLA CLASSE DI RISCHIO ALTO IL PERCORSO FORMATIVO POTRA' AVERE SUCCESSIVAMENTE NECESSITA' DI ESSERE INTEGRATO E AMPLIATO SECONDO LE SPECIFICHE PECULIARITA' AZIENDALI, DAL PUNTO DI VISTA DEI RISCHI E DELLE PROCEDURE APPLICATE, SULLA BASE DELLA VALUTAZIONE DEI RISCHI EFFETTUATA DAL DATORE DI LAVORO.

Modalità verifica

IL MODULO FORMATIVO PREVEDE MOMENTI INTERMEDI DI DI VERIFICA DELL'APPRENDIMENTO CHE CONSENTONO DI VALUTARE L'APPRENDIMENTO DEI CONCETTI PRESENTATI. AL TERMINE DEL PERCORSO E' PREVISTO UN TEST FINALE RELATIVO ALL'INTERO MODULO. E' PREVISTA UNA CERTIFICAZIONE IN BASE ALLE DISPOSIZIONI ESPRESSE NEL TESTO UNICO D.LGS. 81/2008 E RAFFORZATE IN SEDE DI CONFERENZA STATO-REGIONI.

Modalità formativa

Coaching (training personalizzato svolto da esperti di contenuto)

Laboratorio

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

One to One

Formazione a distanza sincrona

Metodologia FORMAZIONE IN MODALITA' FRONTALE. ALLE NOZIONI DI NATURA PURAMENTE TEORICA SI AFFIANCANO, ANCHE AL FINE DI SOSTENERE OPPORTUNAMENTE L'ATTENZIONE GENERALE, PRESENTAZIONI DI SINGOLI CASI PRATICI; MOMENTI DI BRAINSTORMING CON I PARTECIPANTI PERMETTONO DI CREARE L'INDISPENSABILE INTERATTIVITA' E COINVOLGIMENTO DI TUTTI NEI SINGOLI MOMENTI DELL'INTERVENTO. IL ROLE PLAYING E' MODALITA' AGGIUNTIVA PARTICOLARMENTE EFFICACE PER COMPLETARE LE MODALITA DI FORMAZIONE CHE SI VOGLIONO METTERE IN CAMPO.

Pavia,

Contatta l’Ente manifestando l’interesse

Hidden
Hidden
Hidden
Hidden
Privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.