Nuove tecniche e tecnologie nel settore ho.re.ca.

Un corso di IAL INNOVAZIONE APPRENDIMENTO LAVORO LOMBARDIA SRL IMPRESA SOCIALE.

Il percorso formativo si struttura dei seguenti contenuti didattici: L’organizzazione aziendale Tecniche di coordinamento di una brigata Food design Pizzeria e panificazione: impasti lievitati dolci e salati La pasticceria da forno in cucina Stili di impiattamento, lo schizzo di progetto e la scelta del piatto Linea di cucina: gestione e disposizione degli ingredienti Nuove tecniche di gestione del processo e del prodotto culinario Di seguito, sono riportate le risorse umane impiegate: i formatori/docenti hanno una pluriennale esperienza nella formazione per adulti e consulenza alle imprese nell’area della ristorazione e accoglienza del cliente. Lo staff di supporto - Responsabile didattico, Coordinatore, Analista del fabbisogno, Progettista, Responsabile della rendicontazione e tutor formativo – è interno all’ente e ha consolidata esperienza nella formazione continua; il responsabile della certificazione delle competenze opera come da Sistema Regione Lombardia. A fine corso verrà rilasciato l’Open Digital Badge - strumento digitale, riconosciuto a livello internazionale, composto da una parte grafica e da metadati con tecnologia Blockchain che indicano in modo inalterabile competenze acquisite, metodo per verificarle e chi l’ha rilasciata; esportabile su siti web e piattaforme social – con l’attestazione di elementi di competenza previsto nel sistema regionale lombardo e legato al QRSP.

L’iniziativa formativa ha l’obiettivo di fornire le competenze organizzative, tecniche e trasversali necessarie per restare al passo con i tempi e per fornire al cliente servizi e prodotti sempre di estrema qualità, con una spiccata attenzione da una parte all’educazione e formazione del personale, finalizzati alla crescita professionale dei collaboratori, dall’altra alle nuove tecniche di gestione del processo e del prodotto culinario. I partecipanti, sia che lavorino in realtà ristorative/ricettive di alto livello sia che operino in ambienti più piccoli ma con un elevato numero di coperti, e quindi di clienti, impareranno a riconoscere la struttura gerarchica delle professionalità coinvolte, a rispettare la sintonia tra i componenti di una stessa linea e a garantire l’armonia complessiva del gruppo di lavoro, con l’obiettivo di ottimizzare tempi e risorse. Da un punto di vista più specialistico, i discenti approfondiranno la tecnica del food design, che considera il cibo da un punto di vista estetico, comunicativo e rappresentativo, apprenderanno cenni sugli impasti lievitati e sulla pasticceria in cucina, oltre ad aggiornarsi sugli stili di impiattamento e sulle nuove tecniche di conservazione degli alimenti.

Competenza: effettuare l’organizzazione e la gestione della cucina un servizio di ristorazione garantendo l’eccellenza del prodotto/servizio offerto e la crescita professionale dei collaboratori
Conoscenze: Gestione delle risorse umane, Mercato della ristorazione, Food design
Abilità: Applicare modalità di coordinamento del lavoro, applicare tecniche di gestione del personale, Applicare tecniche per la sperimentazione e innovazione di processo e prodotto

Il processo di attestazione degli elementi di competenza è presieduto dal Responsabile della Certificazione delle Competenze (RCC) nelle seguenti fasi: presa visione degli elementi di competenza da attestare in uscita; coinvolgimento e mandato ai formatori per l’esame dei contenuti delle diverse Unità Formative declinate in fase di presentazione del piano formativo; mandato ai formatori per la prova finale e per la griglia di correzione; realizzazione della prova di accertamento e valutazione.

GIOVANNA PISONI

sede.regionale@ialombardia.it

NUOVE TECNICHE E TECNOLOGIE NEL SETTORE HO.RE.CA.

L’unico modulo, che compone l’iniziativa formativa, tratta gli argomenti già specificati; tali nozioni sono analizzate, proposte e discusse con i discenti in una logica razionale e consequenziale per favorire l’apprendimento. L'ordine degli argomenti sopra citati è organizzato in modo da essere propedeutico e da garantire linearità nell’acquisizione dei concetti.

Destinatari

Con il termine Ho.Re.Ca., si intende definire uno specifico settore commerciale, quello dell’"Hotellerie-Restaurant-Café", che si riferisce alle aziende alberghiere, di ristorazione, di catering, di ristoranti e bar e con questa accezione, si includono tutte le attività connesse ai consumi fuori casa, detti anche Away From Home, AFH. L’acronimo Ho.Re.Ca. è legato principalmente ai consumi alimentari e può essere utilizzato dai produttori di beni alimentari e bevande per suddividere il fatturato in due tipologie, quella appunto destinata al canale Ho.Re.Ca. da quella diretta alla GDO e al commercio all'ingrosso. L’iniziativa formativa è, quindi, rivolta a diverse tipologie di ruoli aziendali delle aziende alberghiere, di ristorazione, di catering e strutture ricettive. In particolar modo, i destinatari privilegiati sono lavoratori che operano sia in cucina sia in sala a contatto con il pubblico, ma anche coloro che sono chiamati a gestire le brigate di cucina o team di lavoro.

Obiettivi dell’apprendimento

Il settore Ho.Re.Ca. ha subito forti contrazioni economiche riconducibili alla recente pandemia; le aziende del settore, quindi, per fronteggiare queste difficoltà, desiderano puntare sulla formazione del proprio personale dipendente, consapevoli che il miglioramento e l’aggiornamento delle competenze dei lavoratori siano la spinta per la ripartenza. Gli obiettivi formativi riguardano da un lato le competenze organizzative dei lavoratori, che sapranno gestire proficuamente i propri compiti relazionandosi in modo efficace con i componenti del team di lavoro e riducendo sprechi di tempo e risorse alimentari, dall’altro le competenze specialistiche del settore, come la preparazione degli impasti lievitati e dei prodotti da pasticceria, il food design e gli stili di impiattamento. Progettare attraverso il cibo per il cibo e progettare l’atto del consumare il cibo per il cliente/ospite sono gli elementi fondanti per accrescere sia la passione del lavoratore sia il valore dell’azienda.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Laboratorio

Metodologia La metodologia di apprendimento privilegia un approccio interattivo che comporta la centralità del/della lavoratore/trice nel percorso di apprendimento. In particolare, si farà ricorso a: lezioni d’aula frontali interattive nel corso delle quali il/i docenti proporranno informazioni e nozioni teoriche costantemente rapportate alla realtà lavorativa degli/delle utenti, per migliorare i processi e le attività svolte; saranno proposte esercitazioni pratiche, simulazioni e lavori di gruppo.

Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Milano, Monza e della Brianza, Pavia, Sondrio, Varese,

Contatta l’Ente manifestando l’interesse

Hidden
Hidden
Hidden
Hidden
Privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.