Empowerment, leadership e gestione del cambiamento

Un corso di ASSOCIAZIONE IL TRATTO D'UNIONE.

Il percorso formativo: "EMPOWERMENT, LEADERSHIP E GESTIONE DEL CAMBIAMENTO", si articola in 2 unità formative indipendenti con tematiche complementari, che ne consentono una fruibilità che permette al partecipante di frequentarne uno o entrambi in funzione delle proprie esigenze specifiche. Ciascuna attività è suddivisa in giornate da 4 ore da svolgersi in due fasce orarie: mattutina (09:00 – 13:00) e/o pomeridiana (14:00 – 18.00). Essendo il percorso implementato in modalità modulare è strutturato per soddisfare esigenze di diverse tipologie di partecipanti in funzioni di: - necessità aziendali ed obiettivi che si intendono conseguire; - Fabbisogno specifico del partecipante e mansioni ad esso riferibili; - Risultati attesi al termine del percorso. In merito a quanto su evidenziato l’iniziativa proposta si compone dei seguenti moduli: I. SOFT SKILLS - 24 ore; II. SELF EMPOWERMENT - 16 ore; Le tematiche affrontate dalle due unità formative afferiscono in primo luogo all’insieme di competenze trasversali che consentono di affrontare i problemi in maniera rapida e pratica facendo affidamento alle proprie risorse in una situazione al di fuori della propria “comfort zone”; nel secondo modulo invece si definiranno le metodologie di potenziamento delle risorse personali e professionali attraverso il miglioramento delle capacità relazionali.

Ogni azienda è un piccolo ecosistema che può cresce all’interno di un mercato, solo grazie alle risorse umane che la compongono e ad una buona comunicazione che coinvolga dipendenti, clienti e stakeholders.
Gli obiettivi generali del corso afferiscono allo sviluppo delle capacità di: saper parlare; sapersi presentare; essere più disinvolti e rilassati in ogni contesto; valorizzare ed affinare la naturalezza ed autenticità della comunicazione personale; entrare in contatto con pensieri ed aspettative degli interlocutori. Gli obiettivi specifici che si intendo conseguire sono:
• Acquisire familiarità con gli strumenti più comuni che rendono la comunicazione efficace (ascolto attivo, tecnica delle domande, consapevolezza del linguaggio, toni di voce, gestione della tensione e dei conflitti);
• Capire l’importanza dei colloqui di lavoro e abituarsi a seguire una strategia comunicativa per renderli più efficaci;
• Stimolare il senso di iniziativa nel lavoro la disponibilità ad accettare e vivere positivamente i cambiamenti;
• Capire l’importanza della diffusione delle proprie informazioni ai colleghi;
• Valutare la propria leadership e trovare gli strumenti comunicativi per rafforzarla;
• Prendere coscienza degli strumenti e delle tecniche per rendere le riunioni più efficaci;
• Migliorare la relazione con i superiori attraverso una comunicazione ascendente più efficace;
• Rendere più efficaci le riunioni di lavoro tramite una migliore pianificazione e conduzione.

COMPETENZE IN USCITA:
– Essere in grado di ascoltare e rilevare le esigenze mostrate da collaboratori, superiori e clienti al fine di migliorare le dinamiche relazionali;
– Realizzare il potenziamento delle competenze trasversali rilevando area di criticità personali e professionali.
CONOSCENZE IN USCITA:
– Teorie e tecniche della comunicazione per relazionarsi con le risorse umane;
– Processi di accrescimento della consapevolezza di sé, delle proprie potenzialità e del proprio agire.

VERIFICA
Valutazione Quantitativa: Test a risposta multipla di verifica delle conoscenze
Valutazione Qualitativa: Prova strutturata di verifica delle competenze
ATTESTAZIONE
Attestato di Partecipazione: Rilasciato a tutti i discenti che abbiano una frequenza superiore al 70%.
Attestazione di Frequenza: Rilasciato al superamento delle prove di verifica quantitativa e qualitativa con punteggio medio minimo di 70/100.

PIETRO TATEO

INFO@ILTRATTODIUNIONE.IT

SELF EMPOWERMENT

Ogni lavoratore, nella propria esperienza professionale quotidiana, è solito confrontarsi con persone, dinamiche e situazioni che si traducono in vere e proprie sfide. Per affrontarle proattivamente ciò che può fare la differenza è l'atteggiamento e le qualità messe in atto nella gestione di ogni situazione. In questo ambito l’unità formativa tratta i processi di crescita e di rafforzamento in grado di aumentare il senso di potere e di fiducia della persona nelle proprie capacità. Le tematiche principali affrontate verteranno sui seguenti argomenti: - Autoconsapevolezza: conoscere se stessi, diventare consapevoli di sé; - Powerless (condizioni e conseguenze); - Padronanza: sperimentare e praticare i cambiamenti desiderati; - Progettualità verso il futuro: creare una visione positiva di sé nel futuro; - Il potere del reframing nell’elaborazione di nuove strade; - Il piano di sviluppo personale; - I fattori motivazionali e le emozioni nell’ambiente di lavoro.

Destinatari

I soggetti destinatari sono tutti i lavoratori e lavoratrici subordinati che svolgono a vario livello le seguenti mansioni: a) pulizia o equivalenti; b) lavori che richiedono il possesso di semplici conoscenze pratiche; c) lavori qualificati per la cui esecuzione sono richieste normali conoscenze e adeguate capacità tecnico pratiche, comunque conseguite; d) lavori che richiedono compiti operativi anche di vendita e relative operazioni complementari, nonché lavori che richiedono specifiche conoscenze tecniche e particolari capacità tecnico-pratiche; e) lavori di concetto che comportano compiti operativamente autonomi e/o con funzioni di coordinamento e controllo, nonché attività con carattere di creatività nell'ambito di una specifica professionalità; f) lavori con funzioni ad alto contenuto professionale anche con responsabilità di direzione esecutiva, che sovraintendono alle unità produttive o ad una funzione organizzativa con carattere di iniziativa e di autonomia operativa.

Obiettivi dell’apprendimento

Gli obiettivi che si intendo conseguire con il modulo di: “SELF EMPOWERMENT” sono: - Adottare un approccio orientato all’autoconsapevolezza di sé, all’autoefficacia e all’equilibrio personale passando dall'analisi delle proprie potenzialità alle strategie per tradurle in performance nei contesti personale e professionale; - Individuazione di leve motivazionali per se stessi e per i colleghi; - Aumento della fiducia nelle proprie capacità; - Conduzione del cambiamento aziendale attraverso la condivisione; - Andare oltre il cambiamento attraverso pensiero positivo e creatività, - Adottare un’etica efficace per guidare il cambiamento; - Gestire al meglio le proprie difficoltà soggettive in ottica di continuo miglioramento. - Elaborare la migliore strategia relazionale con i diversi interlocutori per migliorare la sintonia e realizzare gli obiettivi prefissati.

Modalità verifica

VERIFICA Valutazione Quantitativa: Test a risposta multipla di verifica delle conoscenze Valutazione Qualitativa: Prova strutturata di verifica delle competenze ATTESTAZIONE Attestato di Partecipazione: Rilasciato a tutti i discenti che abbiano una frequenza superiore al 70%. Attestazione di Frequenza: Rilasciato al superamento delle prove di verifica quantitativa e qualitativa con punteggio medio minimo di 70/100.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia Coerentemente ai target da realizzare, si adotterà un metodologia didattica interattiva. Docenti e partecipanti si scambiano idee, negoziano significati e prospettive, considerano punti di vista alternativi, possibilità e ipotesi, rendono esplicito il ragionare per conseguire una comprensione comune, creare coinvolgimento, sollecitare l’interesse e favorire la discussione dei casi provenienti dall’esperienza; ciò consentirà di adattare i contenuti alle esigenze specifiche dei partecipanti.
SOFT SKILLS

Le soft skills sono quelle “competenze trasversali” comportamentali che caratterizzano il modo con cui ci si pone nel contesto lavorativo e conseguentemente il livello di efficacia delle nostre prestazioni. Esse sono necessarie per supportare al meglio tutte le competenze tecniche proprie delle diverse aree di conoscenza delle aziende. L’unità formativa tratterà lo sviluppo delle principali competenze trasversali necessarie al miglioramento personale e professionale dei destinatari: - Stress e qualità della performance e delle relazioni: determinanti e conseguenze dello stress, segnali dello stress negativo e strategie per combatterlo, fattori psicologici protettivi; - Assertività nelle situazioni critiche: gestione costruttiva dei conflitti, gestione della leadership; - Tecniche per trasformare i piani in azioni: Pensiero critico; Creatività; Gestione delle persone; Intelligenza Emotiva; Service Orientation; Negoziazione; Flessibilità cognitiva.

Destinatari

I soggetti destinatari sono tutti i lavoratori e lavoratrici subordinati che svolgono a vario livello le seguenti mansioni: a) pulizia o equivalenti; b) lavori che richiedono il possesso di semplici conoscenze pratiche; c) lavori qualificati per la cui esecuzione sono richieste normali conoscenze e adeguate capacità tecnico pratiche, comunque conseguite; d) lavori che richiedono compiti operativi anche di vendita e relative operazioni complementari, nonché lavori che richiedono specifiche conoscenze tecniche e particolari capacità tecnico-pratiche; e) lavori di concetto che comportano compiti operativamente autonomi e/o con funzioni di coordinamento e controllo, nonché attività con carattere di creatività nell'ambito di una specifica professionalità; f) lavori con funzioni ad alto contenuto professionale anche con responsabilità di direzione esecutiva, che sovraintendono alle unità produttive o ad una funzione organizzativa con carattere di iniziativa e di autonomia operativa.

Obiettivi dell’apprendimento

Gli obiettivi che si intendo conseguire con il modulo di: “SOFT SKILLS” sono: - Sviluppare lo spirito di squadra in un team di progetto e/o lavoro, fornendo strumenti applicativi di gestione di un gruppo di lavoro vincente; - Indirizzare, motivare e valorizzare i propri collaboratori, potenziare competenze e ruoli; - Imparare a comprendere la dinamica, gli attori e le strategie negoziali; - Imparare a creare e a consolidare relazioni valorizzando la comunicazione e le strategie comunicative; - Rafforzare il senso di appartenenza e la motivazione; - Rimettere in discussione le proprie convinzioni; - Ridurre la complessità delle situazioni contingenti per mezzo dell’osservazione, comprensione e superamento delle difficoltà; - Saper riconoscere gli strumenti di influenza e persuasione, come utilizzarli, e come aggirarli; - Essere proattivi, polifunzionali e sapersi adattare, con multiforme ingegno, a diversi tipi di attività.

Modalità verifica

VERIFICA Valutazione Quantitativa: Test a risposta multipla di verifica delle conoscenze Valutazione Qualitativa: Prova strutturata di verifica delle competenze ATTESTAZIONE Attestato di Partecipazione: Rilasciato a tutti i discenti che abbiano una frequenza superiore al 70%. Attestazione di Frequenza: Rilasciato al superamento delle prove di verifica quantitativa e qualitativa con punteggio medio minimo di 70/100.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Coerentemente ai target da realizzare, si adotterà un metodologia didattica interattiva. Docenti e partecipanti si scambiano idee, negoziano significati e prospettive, considerano punti di vista alternativi, possibilità e ipotesi, rendono esplicito il ragionare per conseguire una comprensione comune, creare coinvolgimento, sollecitare l’interesse e favorire la discussione dei casi provenienti dall’esperienza; ciò consentirà di adattare i contenuti alle esigenze specifiche dei partecipanti.

Ancona, Bari, Barletta-Andria-Trani, Lecce, Milano, Roma, Taranto,

Contatta l’Ente manifestando l’interesse

Hidden
Hidden
Hidden
Hidden
Privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.