Conto Individuale Aziendale e Conto di Gruppo

Per le aziende con almeno 250 dipendenti è previsto il Conto Individuale Aziendale e di Gruppo (CIA), con l’accantonamento automatico dell’80% delle risorse versate. Le aziende riferibili a un unico gruppo, anche con ragioni sociali distinte, possono richiedere un Conto individuale unico, lo stesso per i Consorzi.

Per le aziende che occupano complessivamente tra 150 e 249 dipendenti è prevista la facoltà di richiedere, entro il 31 gennaio di ogni anno, l’attivazione del Conto Individuale Aziendale (CIA). Il Conto rimane attivo, salvo espresso recesso preventivo da parte dell’azienda, che potrà intervenire solo con effetto dal 1° gennaio dell’anno successivo all’attivazione, o a seguito di variazioni del numero dei dipendenti che facciano ricadere l’azienda nella fattispecie precedente o sotto la soglia dei 150 lavoratori.

Per le aziende riferibili ad un unico gruppo, pur avendo ragioni sociali distinte, o per i Consorzi di impresa è possibile richiedere l’attivazione di un Conto di Gruppo nell’ambito del quale potranno utilizzare le risorse fino a concorrenza delle proprie disponibilità, fermo restando che il numero complessivo dei dipendenti non può essere inferiore a 150.

Le risorse possono essere accumulate sui CIA per un periodo massimo di 36 mesi, durante il quale vanno utilizzate. Le aziende titolati di CIA possono anche aggregarsi tra loro, sommando le risorse, per aderire a progetti comuni

Utilizzare per la richiesta di trasferimento delle risorse l’apposito modulo Format portabilità risorse.

Le Aziende del settore Agricolo possono aderire attraverso il modello trimestrale DMAG selezionando “FOR.TE.” nella sezione dei Fondi Interprofessionali.”

Strumenti per l’attivazione/recesso/gestione dei conti

Strumenti per la gestione dei piani

I format e gli strumenti per la presentazione e gestione dei piani formativi sono disponibili nell’area riservata.