Formazione sicurezza

Un corso di SEAC CEFOR SRL.

Il percorso formativo è finalizzato a mettere in condizione le imprese delle province di destinazione di adempiere all’obbligatorietà formativa in materia di sicurezza per la figura di preposto così come istituito dal DL 146 del 2021. Si tratta di un modulo “Formazione Sicurezza” della durata di 8 ore i cui contenuti riguardano lo sviluppo di competenze specifiche per la figura. La formazione sarà svolta in presenza così come previsto dal D.L. ed è prevista una prova pratica finale. DOCENTE Il docente ha una comprovata esperienza nella formazione per la sicurezza ed è in possesso di idonei requisiti in linea con i criteri del D.I. 6/3/2013

Il percorso intende facilitare le imprese nel dare una risposta alla obbligatorietà della nomina e successiva formazione della figura del preposto in ogni azienda come istituito con decreto-legge 21 ottobre 2021, n. 146 e della legge n. 215 del 17 dicembre 2021 (legge di conversione del DL)
Il percorso risponde all’obbligo formativo per il datore di lavoro successivo alla individuazione
Il percorso mira dunque:
– Fornire l’opportunità per le imprese del territorio di mettersi in regola con le prescrizioni normative in materia di sicurezza e di formazione della nuova figura di preposto
– Formare i lavoratori creando le basi per una maggiore consapevolezza della sicurezza con impatto sulla cultura della sicurezza e sulla tutela del lavoro proprio e altrui.

Gestire con efficacia il ruolo del preposto sovrintendendo all’attività lavorativa e garantendo l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone le corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa

PROVE DI VERIFICA: Test scritto + Prova pratica
ATTESTAZIONE: Attestato di “Formazione Preposti” ai sensi dell’art. 37 Art. 37 D.Lgs. 81/08 e DL 146/2021 e della legge 215/2021
Validità 2 anni

Mara Denardi

mdenardi@seac.it

Formazione Sicurezza

I CONTENUTI del modulo: Soggetti principali del sistema di prevenzione, con relativi obblighi, compiti e responsabilità; Relazioni tra soggetti del sistema di prevenzioni, siano interni o esterni; Fattori di rischio: definizione e individuazione; Infortuni mancati e incidenti; Tecniche di sensibilizzazione dei lavoratori e comunicative, soprattutto con neoassunti, stranieri e somministrati; Valutazione dei rischi aziendali, soprattutto facendo riferimento al preciso contesto in cui il preposto svolge la propria opera; Individuazione di misure tecniche, procedurali e organizzative di protezione e prevenzione; Modalità di esercizio delle funzioni di controllo dei lavoratori e della loro osservanza in termini di sicurezza e salute sul lavoro; Uso dei mezzi di protezione individuali e collettivi messi a disposizione dei lavoratori.

Destinatari

Il percorso è rivolto ai lavoratori delle imprese che si trovano, con l’introduzione del DL 146/2021 e della legge 215/2021 a dover nominare e conseguentemente formare uno o più preposti all’interno dell’impresa. Il Preposto è, secondo la definizione del d.lgs 81/08, “la persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti dei poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende all'attività lavorativa e garantisce l'attuazione delle direttive ricevute, controllandone le corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa”

Obiettivi dell’apprendimento

Gli obiettivi di apprendimento in termini di CONOSCENZE: Principali soggetti convolti e con obblighi, compiti e responsabilità; Relazioni tra soggetti del sistema di prevenzioni, siano interni o esterni; Fattori di rischio: definizione e individuazione; Infortuni mancati e incidenti; Tecniche di sensibilizzazione dei lavoratori e comunicative, soprattutto con neoassunti, stranieri e somministrati; CAPACITA’ Valutazione dei rischi aziendali, soprattutto facendo riferimento al preciso contesto in cui il preposto svolge la propria opera; Individuazione di misure tecniche, procedurali e organizzative di protezione e prevenzione; Modalità di esercizio delle funzioni di controllo dei lavoratori e della loro osservanza in termini di sicurezza e salute sul lavoro; Uso dei mezzi di protezione individuali e collettivi messi a disposizione dei lavoratori.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia La formazione prevede l'uso di metodologie interattive, per far crescere la cultura della sicurezza e le competenze professionali dei preposti soggetti che hanno un ruolo fondamentale nella "filiera" della prevenzione. Si adotteranno metodologie centrate sulla partecipazione e sulle conoscenze pregresse dei lavoratori, sulla concreta organizzazione in azienda attraverso esercitazioni/analisi di casi con riferimento alle esperienze dei partecipanti

Milano, Roma, Trento,

Contatta l’Ente manifestando l’interesse

Hidden
Hidden
Hidden
Hidden
Privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.