La sicurezza in azienda

Un corso di CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO.

Il percorso formativo è articolato in otto moduli diversi. Trattandosi della tematica Salute e Sicurezza sul Lavoro, ognuno dei moduli previsti corrisponde a una tipologia specifica di corso di sicurezza, pertanto sarà possibile per le aziende interessate partecipare anche ai singoli moduli proposti. Nel percorso sono proposte due tipologie di moduli. Alcuni dei moduli previsti sono stati progettati per permettere alle aziende partecipanti di assolvere agli obblighi di legge riguardo la nomina di specifici addetti tra i lavoratori, i quali sono chiamati a svolgere compiti di prevenzione o intervento. Altri moduli invece sono rivolti a tutti i lavoratori, indipendentemente dal settore di appartenenza, e sono caratterizzati da una minore specificità degli argomenti.

I progettisti di Capac hanno micro-progettato i moduli proposti basandosi sulle tendenze del mercato del lavoro in Lombardia degli ultimi mesi del 2021 e dei primi mesi del 2022: la ripresa è in corso e la necessità è quella di proporre un catalogo trasversale nel quale venga dato ampio spazio ai corsi di sicurezza, con i quali sia data la possibilità alle aziende di formare il personale in entrata o di aggiornare l’organico circa le funzioni riguardanti la sicurezza sul luogo di lavoro.
Attraverso un catalogo di sicurezza completo si vuole rispondere con impegno e forza all’esigenza di garantire la massima sicurezza negli ambienti lavorativi e di contrastare gli incidenti sul lavoro, che, come la cronaca riporta, continuano purtroppo a funestare l’attività delle imprese. Tali incidenti sono troppo spesso da attribuire alla negligenza e alla diffusione generalizzata di comportamenti non sicuri così come alla mancata prevenzione.
L’obiettivo di Capac – Politecnico del Commercio è quello di proporre corsi che abbiano al centro il concetto di prevenzione del rischio e che sensibilizzino datori di lavoro e lavoratori a operare nel rispetto delle norme previste.

Per ognuno dei moduli è prevista la competenza in uscita: Operare in sicurezza e nel rispetto delle norme di igiene e di salvaguardia ambientale identificando e prevenendo situazioni di rischio per sé, per altri e per l’ambiente. È estrapolata dal QRSP, Quadro Regionale degli Standard Professionali che regolamenta il modello di certificazione delle competenze vigente in Lombardia. È valida per tutti i moduli, che si differenziano, dunque, sulla base dei contenuti erogati per raggiungerla.

Alla conclusione di ogni modulo è previsto, come da normativa vigente per i corsi della tematica Salute e Sicurezza sul Lavoro, lo svolgimento di un Test Valutativo Finale: il docente e il tutor d’aula procedono alla verifica del raggiungimento degli obiettivi didattici con un test scritto (se previsto anche pratico). Per ogni modulo l’attestazione del conseguimento del credito formativo è subordinata al superamento di tale Test. Per ulteriori approfondimenti si rimanda ai singoli moduli.

Sara Della Paolera

sara.dellapaolera@capac.it

Sicurezza lavoratori – Formazione generale

Il modulo di Formazione Generale è rivolto a tutti i lavoratori neoassunti per consentire al datore di lavoro di assolvere gli obblighi previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 e dall’Accordo della Conferenza Stato-Regioni del 21/12/2011, in materia di formazione di sicurezza e prevenzione. Il modulo ha durata di 4 ore ed è dedicato alla presentazione dei concetti generali in tema di sicurezza e prevenzione sul lavoro: esso trasmette le conoscenze e procedure utili a mettere in atto un comportamento che permetta di ridurre i rischi e tutelare la salute e sicurezza, la propria e quella degli altri lavoratori. La Formazione Generale non richiede aggiornamento, in quanto costituisce un credito formativo permanente.

Destinatari

Il modulo è destinato a tutti i lavoratori neoassunti (entro 60 giorni dall’assunzione), per i quali non sia ancora stato assolto l’obbligo di formazione in materia di salute e sicurezza.

Obiettivi dell’apprendimento

L’obiettivo del modulo coincide con il raggiungimento della competenza prevista in uscita, la quale è un insieme di conoscenze, riguardanti i comportamenti virtuosi da tenere sul luogo di lavoro, e di abilità, riguardanti la messa in atto di tali comportamenti.

Modalità verifica

Alla conclusione del modulo è previsto, come da normativa vigente, lo svolgimento di un Test Valutativo Finale: il docente e il tutor d’aula procedono alla verifica del raggiungimento degli obiettivi didattici e l’attestazione di conseguimento del credito formativo permanente è subordinata al superamento del test.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Formazione a distanza sincrona

Metodologia La principale metodologia formativa utilizzata sarà quella della lezione frontale: questa permette di erogare i contenuti della formazione con chiarezza e completezza. Sarà accompagnata non solo da case study che evidenziano l’efficacia di comportamenti sicuri, ma anche da lezione partecipata, con la quale i corsisti vengono coinvolti al fine di far propri i contenuti acquisiti durante la formazione.
Aggiornamento Rappresentanti Lavoratori Sicurezza

Il modulo “Aggiornamento Rappresentanti Lavoratori Sicurezza” è rivolto alle aziende che hanno la necessità di aggiornare i propri R.L.S.: consente al datore di lavoro di assolvere gli obblighi previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 e dall’Accordo della Conferenza Stato-Regioni del 21/12/2011, in materia di formazione di sicurezza e prevenzione. Nelle imprese con un numero di dipendenti tra 15 e 50 è fatto obbligo di avere un Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, che annualmente è tenuto a frequentare il corso di aggiornamento della durata di 4 ore. Il modulo aggiornamento RLS ha come obiettivo quello di illustrare al Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza le nuove disposizioni in materia di sicurezza sul lavoro, nonché le nuove prassi e linee guida emerse dopo l’ultima formazione.

Destinatari

Il modulo è rivolto ai lavoratori con nomina attuale di Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza. Per poter accedere a questo modulo è richiesto il credito formativo acquisito durante il corso base RLS della durata di 32 ore.

Obiettivi dell’apprendimento

Gli obiettivi della formazione RLS per l’aggiornamento della durata di 4 ore sono quelli fornire ai partecipanti gli approfondimenti e aggiornamenti necessari per lo svolgimento dei compiti che sono stati loro affidati, nel loro ruolo di Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, per esercitare con efficienza e completezza la funzione di RLS all’interno dell’organizzazione del Sistema di Prevenzione e Protezione aziendale. Vengono trattate le nuove previsioni in materia di sicurezza sul lavoro con particolare attenzione alle situazioni operative di lavoro dei partecipanti.

Modalità verifica

Alla conclusione del modulo è previsto, come da normativa vigente, lo svolgimento di un Test Valutativo Finale: il docente e il tutor d’aula procedono alla verifica del raggiungimento degli obiettivi didattici e l’attestazione di aggiornamento del credito formativo è subordinata al superamento del test.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia La principale metodologia formativa utilizzata sarà quella della lezione frontale: questa permette di erogare i contenuti della formazione con chiarezza e completezza. Sarà accompagnata non solo da case study che evidenziano l’efficacia di comportamenti sicuri, ma anche da lezione partecipata, con la quale i corsisti vengono coinvolti al fine di far propri i contenuti acquisiti durante la formazione.
Antincendio Rischio basso

Il modulo “Antincendio Rischio basso” è stato sviluppato da Capac – Politecnico del Commercio per formare i lavoratori che faranno parte della squadra di addetti alla prevenzione incendi in azienda. Il modulo ha una durata di 4 ore, definita dalla normativa vigente, e prevede l’acquisizione da parte dei destinatari dei seguenti concetti: - L’antincendio e la prevenzione (1 ora) - Protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio (1 ora) - Esercitazioni pratiche rischio incendio basso (2 ore)

Destinatari

Il modulo è destinato ai lavoratori che sono stati scelti per ricoprire il ruolo di addetti alla prevenzione incendi, sulla base della normativa vigente in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro con particolare riferimento al D.Lgs 81/08. Il modulo è rivolto alle aziende che nel Documento di Valutazione dei Rischi hanno indicato un basso rischio di incendio.

Obiettivi dell’apprendimento

L’obiettivo del modulo coincide con il raggiungimento della competenza prevista in uscita, la quale è un insieme di conoscenze, riguardanti i comportamenti da tenere sul luogo di lavoro nel caso in cui si manifesti un’emergenza, e di abilità, riguardanti la messa in atto di tali comportamenti nel modo più sicuro possibile per sé e per gli altri.

Modalità verifica

Alla conclusione del modulo è previsto, come da normativa vigente, lo svolgimento di un Test Valutativo Finale: il docente e il tutor d’aula procedono alla verifica del raggiungimento degli obiettivi didattici e l’attestazione di conseguimento del credito formativo è subordinata al superamento del test.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia La principale metodologia formativa utilizzata sarà quella della lezione frontale: questa permette di erogare i contenuti della formazione con chiarezza e completezza. Sarà accompagnata non solo da case study che evidenziano l’efficacia di comportamenti sicuri, ma anche da lezione partecipata, con la quale i corsisti vengono coinvolti al fine di far propri i contenuti acquisiti durante la formazione.
Primo Soccorso

Il modulo di formazione in Primo Soccorso è rivolto a quei lavoratori che sono stati designati e incaricati dall’azienda di fare parte della squadra di addetti al primo soccorso. Il modulo ha una durata di 12 ore come previsto dal D.Lgs. n. 81/2008 e dall’Accordo della Conferenza Stato-Regioni del 21/12/2011, in materia di formazione di sicurezza e prevenzione. Durante la prima giornata (8 ore) vengono analizzate tutte le normative vigenti, la gestione e l’approccio all’emergenza. Insieme a questi contenuti sono erogate anche nozioni di base sulla fisiologia del corpo umano e sulle patologie e i traumi più comuni correlati ai rischi che si potrebbero manifestare in azienda. La seconda giornata ha un approccio più pratico, dal momento che l’argomento principale è il BLS (Basic Life Support), un insieme di manovre che permettono di intervenire (in maniera basilare ma efficace) per garantire il supporto vitale di base o la rianimazione cardiopolmonare.

Destinatari

Il modulo è destinato a tutti i lavoratori che saranno parte della squadra di addetti al primo soccorso aziendale, individuata e selezionata dall’azienda con nomina diretta.

Obiettivi dell’apprendimento

Riconoscere un’emergenza sanitaria è il primo obiettivo che si pone il modulo: vengono offerti tutti gli elementi per un intervento di base efficace nell’attesa dei soccorsi da parte di personale qualificato. I contenuti del modulo sono strutturati anche per garantire il raggiungimento di altri tre obiettivi: - La protezione della persona coinvolta - La corretta attivazione della rete di soccorso attraverso il Numero Unico per le emergenze 112 - L’acquisizione di importanti conoscenze, che hanno funzione preventiva riguardo i potenziali rischi presenti in azienda.

Modalità verifica

Alla conclusione del modulo è previsto, come da normativa vigente, lo svolgimento di un Test Valutativo Finale scritto (riguardante i contenuti teorici) e pratico (riguardante le manovre di BLS, eseguite su un apposito manichino): il docente e il tutor d’aula procedono alla verifica del raggiungimento degli obiettivi didattici e l’attestazione di conseguimento del credito formativo permanente è subordinata al superamento del test.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia La principale metodologia formativa utilizzata sarà quella della lezione frontale: questa permette di erogare i contenuti della formazione con chiarezza e completezza. Sarà accompagnata non solo da case study riguardanti le emergenze, ma anche da lezione partecipata, con la quale i corsisti vengono coinvolti al fine
Aggiornamento Primo Soccorso

Il modulo di Aggiornamento Primo Soccorso è rivolto a quei lavoratori che fanno parte della squadra di addetti al primo soccorso. Il modulo ha una durata di 4 ore come previsto dal D.Lgs. n. 81/2008 e dall’Accordo della Conferenza Stato-Regioni del 21/12/2011, in materia di formazione di sicurezza e prevenzione. Si rivolge ai lavoratori designati al Primo Soccorso che hanno l’obbligo di frequentare ogni tre anni il corso di aggiornamento almeno per quanto attiene alla capacità di intervento pratico. Il modulo analizza l’evoluzione delle normative vigenti e la gestione di emergenze, ma è più focalizzato sul ripasso del BLS (Basic Life Support) con la possibilità di svolgere nuovamente l’esercitazione pratica.

Destinatari

Il modulo è destinato a tutti i lavoratori che sono parte della squadra di addetti al primo soccorso aziendale, per i quali è scaduto il termine oltre il quale è necessario rinnovare il credito formativo.

Obiettivi dell’apprendimento

Diversamente da un corso base di primo soccorso, nel quale sono affrontate un gran numero di nozioni teoriche, nel modulo di aggiornamento, oltre a un breve riepilogo riguardante nuove normative e procedure d’emergenza, l’attività è focalizzata sulla parte pratica. I partecipanti sono coinvolti nella prova pratica di BLS, con il superamento della quale viene rinnovato il credito formativo.

Modalità verifica

Alla conclusione del modulo è previsto, come da normativa vigente, lo svolgimento di un Test Valutativo Finale scritto (riguardante i contenuti teorici) e pratico (riguardante le manovre di BLS, eseguite su un apposito manichino): il docente e il tutor d’aula procedono alla verifica del raggiungimento degli obiettivi didattici e l’attestazione di conseguimento del credito formativo permanente è subordinata al superamento del test.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia La prima metodologia formativa utilizzata sarà quella della lezione frontale: questa permette di erogare i contenuti della formazione con chiarezza e completezza. Sarà accompagnata non solo da case study riguardanti le emergenze, ma anche da lezione partecipata, con la quale i corsisti vengono coinvolti al fine di far propri i contenuti della formazione. Inoltre, nella seconda parte in particolare, l’attività sarà quasi del tutto pratica, legata alle manovre di BLS.
Aggiornamento Sicurezza lavoratori

Il modulo di formazione “Aggiornamento sicurezza lavoratori” è rivolto a tutti i lavoratori ai quali non è stata ancora erogata formazione di aggiornamento specifica per consentire al datore di lavoro di assolvere gli obblighi previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 e dall’Accordo della Conferenza Stato-Regioni del 21/12/2011, in materia di formazione di sicurezza e prevenzione. Il modulo ha durata di 6 ore ed è dedicato alla presentazione dei nuovi concetti specifici in tema di sicurezza e prevenzione sul lavoro: gli argomenti del corso sono riferiti ai rischi (periodicamente aggiornati) a cui è esposto il lavoratore e alle misure di protezione e prevenzione al fine di evitare danni per la propria salute e quella degli altri.

Destinatari

Il modulo è destinato a lavoratori in forza ad aziende indipendentemente dal settore di appartenenza. Il corso di aggiornamento ha cadenza quinquennale ed è obbligatorio: è consigliata la partecipazione a tutti i lavoratori per cui è imminente la scadenza di tale periodo o per cui è già scaduto.

Obiettivi dell’apprendimento

L’obiettivo del modulo coincide con il raggiungimento della competenza prevista in uscita, la quale è un insieme di conoscenze, riguardanti i comportamenti virtuosi da tenere sul luogo di lavoro, e di abilità, riguardanti la messa in atto di tali comportamenti.

Modalità verifica

Alla conclusione del modulo è previsto, come da normativa vigente, lo svolgimento di un Test Valutativo Finale: il docente e il tutor d’aula procedono alla verifica del raggiungimento degli obiettivi didattici e l’attestazione di conseguimento del credito formativo è subordinata al superamento del test.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Formazione a distanza sincrona

Metodologia La principale metodologia formativa utilizzata sarà quella della lezione frontale: questa permette di erogare i contenuti della formazione con chiarezza e completezza. Sarà accompagnata non solo da case study che evidenziano l’efficacia di comportamenti sicuri, ma anche da lezione partecipata, con la quale i corsisti vengono coinvolti al fine di far propri i contenuti acquisiti durante la formazione.
Sicurezza lavoratori – Formazione specifica rischio basso

Il modulo di “Formazione specifica rischio basso” è rivolto a tutti i lavoratori neoassunti (o ai quali non è stata ancora erogata la formazione specifica) per consentire al datore di lavoro di assolvere gli obblighi previsti dal D.Lgs. n. 81/2008 e dall’Accordo della Conferenza Stato-Regioni del 21/12/2011, in materia di formazione di sicurezza e prevenzione. Il modulo ha durata di 4 ore ed è dedicato alla presentazione dei concetti specifici in tema di sicurezza e prevenzione sul lavoro: gli argomenti del modulo sono riferiti ai rischi a cui è esposto il lavoratore e alle misure di protezione e prevenzione al fine di evitare danni per la propria salute e quella degli altri. Il credito acquisito con la formazione specifica non è permanente, pertanto sarà necessario un aggiornamento sui contenuti del corso della durata di 6 ore ogni cinque anni.

Destinatari

Il modulo è destinato: - ai lavoratori neoassunti (entro 60 giorni dall’assunzione), per i quali non sia ancora stato assolto l’obbligo di formazione in materia di salute e sicurezza; - ai lavoratori già in forza ai quali non sia stata erogata in precedenza alcuna formazione specifica. Il modulo è rivolto ai lavoratori per i quali è stato valutato un basso rischio per la salute durante l’esercizio di attività lavorativa, ad esempio videoterminalisti o più in generale i lavoratori d’ufficio.

Obiettivi dell’apprendimento

L’obiettivo del modulo coincide con il raggiungimento della competenza prevista in uscita, la quale è un insieme di conoscenze, riguardanti i comportamenti sicuri da tenere sul luogo di lavoro, e di abilità, riguardanti la messa in atto di tali comportamenti.

Modalità verifica

Alla conclusione del modulo è previsto, come da normativa vigente, lo svolgimento di un Test Valutativo Finale: il docente e il tutor d’aula procedono alla verifica del raggiungimento degli obiettivi didattici e l’attestazione di conseguimento del credito formativo è subordinata al superamento del test.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Formazione a distanza sincrona

Metodologia La principale metodologia formativa utilizzata sarà quella della lezione frontale: questa permette di erogare i contenuti della formazione con chiarezza e completezza. Sarà accompagnata non solo da case study che evidenziano l’efficacia di comportamenti sicuri, ma anche da lezione partecipata, con la quale i corsisti vengono coinvolti al fine di far propri i contenuti acquisiti durante la formazione.
Preposti

Il modulo di formazione “Preposti” è rivolto ai lavoratori che in azienda ricopriranno il ruolo di preposti alla sicurezza: essi svolgono l’attività di sovraintendere, funzione chiave di questo ruolo, che comprende il potere di impartire ordini e istruzioni per regolare l’esecuzione del lavoro altrui, e il controllo, affinché tale lavoro venga svolto in sicurezza, utilizzando tutti i necessari e idonei mezzi e dispositivi forniti dal datore di lavoro. Il modulo formazione per Preposti si propone di fornire la formazione obbligatoria a tutti coloro che rivestono il ruolo di preposto, con o senza investitura formale (quindi anche di fatto), in quanto in posizione di preminenza rispetto ad altri lavoratori, così da poter impartire ordini, istruzioni o direttive nel lavoro da eseguire. La formazione ha durata di 8 ore e costituisce credito formativo soggetto ad aggiornamento: i preposti saranno chiamati a svolgere ogni cinque anni un corso di aggiornamento della durata di 6 ore.

Destinatari

Il modulo è rivolto a lavoratori che svolgano mansioni prominenti di controllo o gestione di una “squadra” in forza ad aziende, indipendentemente dal settore economico di appartenenza. Per poter accedere al modulo, il lavoratore deve aver già assolto l’obbligo formativo di sicurezza previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011: il corso generale e il corso specifico di formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Obiettivi dell’apprendimento

L’obiettivo del modulo è formare preposti che abbiano la capacità di svolgere la propria mansione con senso di responsabilità nei confronti dei lavoratori che sono chiamati a vigilare. Il preposto ha il dovere di vigilare tali lavoratori, deve accertarsi che osservino le misure di sicurezza e usino i dispositivi di protezione individuale (DPI) e che si comportino in modo da non creare pericoli per sé e per gli altri. Il modulo è progettato da Capac – Politecnico del Commercio per poter essere frequentato da lavoratori provenienti da aziende con attività economiche diverse, con l’obiettivo di focalizzare l’attività formativa proprio sul concetto di responsabilità, insita nel ruolo di preposto.

Modalità verifica

Alla conclusione del modulo è previsto, come da normativa vigente, lo svolgimento di un Test Valutativo Finale: il docente e il tutor d’aula procedono alla verifica del raggiungimento degli obiettivi didattici e l’attestazione di conseguimento del credito formativo è subordinata al superamento del test.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Formazione a distanza sincrona

Metodologia La principale metodologia formativa utilizzata sarà quella della lezione frontale: questa permette di erogare i contenuti della formazione con chiarezza e completezza. Sarà accompagnata non solo da case study che evidenziano l’efficacia di comportamenti sicuri, ma anche da lezione partecipata, con la quale i corsisti vengono coinvolti al fine di far propri i contenuti acquisiti durante la formazione.

Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Monza e della Brianza, Pavia, Varese,

Contatta l’Ente manifestando l’interesse

Hidden
Hidden
Hidden
Hidden
Privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.