Principi, strumenti e tecniche di gestione aziendale per l’ottimizzazione delle prestazioni

Un corso di SKILLS CONSULTING SRL.

Il percorso formativo si articola in una serie di moduli scelti coerentemente con l'obiettivo di sviluppare le competenze atte a favorire il miglioramento dei processi aziendali e la qualità della produzione e dei servizi. L'individuazione di questi moduli è frutto di un'analisi costante condotta nel corso nel tempo raccogliendo le istanze provenienti dal tessuto aziendale. I moduli sono, dunque, i seguenti: Organizzare un sistema di gestione per la Qualità; Organizzare i controlli e la raccolta dati nei sistemi qualità; Strumenti e tecniche di miglioramento continuo; Il trattamento digitale dei dati personali ed analisi dei rischi connessi; Le previsioni normative in ambito privacy; Il modello di gestione aziendale ai sensi della 231/01; Sviluppo del Business: fabbisogni e risposte tecnologiche; Controllo di gestione e budget; Controllo dei costi di produzione; Project management: metodologie e strumenti per condurre un progetto al successo; Approccio lean in azienda; Business Model Design; Lean Office: gestire i processi d'ufficio per migliorarli; Business digital skills; Agile Scrum: fare il doppio in metà del tempo; La metodologia Kaizen per il miglioramento continuo; La metodologia delle 5S.

L’iniziativa è finalizzata a fornire un set di competenze volte al miglioramento dell’efficacia ed efficienza gestionale, alla riduzione degli sprechi, al monitoraggio delle attività e alla definizione di processi coerenti a requisiti di sostenibilità aziendale e di massimizzazione della soddisfazione dei clienti. Per tale motivo si forniranno gli elementi di gestione della qualità e di metodologie di miglioramento continuo, parallelamente ad una serie di tecniche e metodologie in grado di rendere l’impresa al passo con i tempi, quali la capacità di utilizzare i dati per ottimizzare la propria gestione e in chiave strategica per il miglioramento delle proprie prestazioni. Nel suo complesso l’iniziativa fornisce elementi per rendere l’impresa una realtà dinamica, in grado di monitorare i costi, utilizzare le tecnologie digitali per lo svolgimento e il coordinamento dei processi e puntare alla massimizzazione delle prestazioni e alla soddisfazione dei clienti.

conoscere i sistemi di gestione per la qualità e i principi e le tecniche per il miglioramento continuo, conoscere le modalità di trattamento dei dati; conoscere i sistemi di organizzazione nel rispetto della 231; conoscere le tecnologie digitali per la pianificazione, gestione e coordinamento delle attività aziendali; conoscere gli strumenti digitali per il controllo dei costi.

la verifica delle competenze sarà realizzata con i continui feedback che il docente avrà con i discenti nel corso dell’erogazione della formazione e con la realizzazione di esercitazioni e/o simulazioni finali. A conclusione di ogni singolo modulo si provvederà a fornire il discente di apposito Attestato di partecipazione.

Antonio Trezza

a.trezza@skills.it

Organizzare un sistema di gestione per la Qualità

Saranno affrontate le seguenti tematiche: inquadramento norma ISO di riferimento, tecniche di analisi dei processi, tecniche e metodi di pianificazione dei controlli, strumenti di gestione delle non conformità.

Destinatari

I destinatari del corso hanno un profilo impiegatizio o, se operativo, con ruoli di responsabilità, a prescindere dalla mansione effettivamente svolta.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso è finalizzato a rendere i discenti in grado di: implementare u sistema qualità, analizzare obiettivi e processi aziendali, definire informazioni documentate, gestire le non conformità, pianificare i controlli e la raccolta dei dati, in base all'analisi di contesto e secondo un approccio risk base thinking.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia La metodologia sarà interattiva con il docente nelle vesti di facilitatore che stimola i discenti a mobilitare le informazioni rilevanti e a ristrutturarle e rimodellarle al fine di organizzare un sistema di gestione per la qualità. Saranno eseguite molte esercitazioni e simulazioni.
Organizzare i controlli e la raccolta dati nei sistemi qualità

Le tematiche affrontate saranno: modalità di aggiornamento della documentazione; tecniche di raccolta dei dati aziendali di sintesi; esecuzione dei controlli di qualità.

Destinatari

I destinatari del corso sono tipicamente i responsabili della produzione e in generale il personale addetto a compiti di controllo e verifica.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso si pone l’obiettivo di rendere i partecipanti in grado di monitorare i processi/output aziendali, secondo scadenze pianificate e con adeguati strumenti, eseguendo gli specifici controlli di qualità previsti, garantendo la tracciabilità di quanto svolto e redigendo report e resoconti sui documenti gestionali applicati.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia Pur con la costante di un approccio interattivo, in cui il docente si porrà spesso nelle vesti di facilitatore, che stimola i discenti a selezionare, valutare e organizzare le informazioni al fine di organizzare un sistema di controllo per la qualità. Anche se a distanza, saranno comunque realizzate esercitazioni interattive.
Strumenti e tecniche di miglioramento continuo

argomenti del corso sono: La raccolta dati, Definizione del problema, Le azioni immediate per evitare ripercussioni a valle, La caratterizzazione e la quantificazione del problema, L’individuazione delle cause, L’individuazione e la verifica degli interventi.

Destinatari

Il corso si rivolge a tutti coloro i quali hanno ruoli di responsabilità di singole attività, di singoli progetti, di area o di azienda nel suo complesso.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso si prefigge di rendere i partecipanti in grado di gestire in modo corretto un’azienda o un’attività per puntare alla soddisfazione dei clienti ed all'efficienza interna attraverso il miglioramento dei prodotti, il miglioramento dei processi e il coinvolgimento delle persone.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione tramite Microsoft Forms; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia il docente si porrà spesso nelle vesti di facilitatore, che stimola i discenti a mobilitare le informazioni rilevanti e a ristrutturarle e rimodellarle al fine di organizzare un sistema di gestione volto a perseguire il miglioramento continuo. Oltre alla spiegazione, numerosi saranno gli esempi apportati e le esercitazioni realizzate con l'attiva partecipazione dei discenti.
Il trattamento digitale dei dati personali ed analisi dei rischi connessi

Gli argomenti principali trattati sono: la normativa sulla privacy; le modalità di trattamento dei dati; gli adempimenti formali; i rischi connessi alla cattiva gestione della privacy.

Destinatari

Sono destinatari del corso tutti coloro i quali sono preposti a raccogliere, archiviare e gestire i dati personali di clienti, collaboratori, fornitori e altri soggetti all’interno dell’azienda.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso ha lo scopo di rendere in grado i partecipanti di: comprendere il significato e la portata del trattamento dei dati personali; individuare i trattamenti di dati personali; redigere il registro dei trattamenti; di analizzare i rischi in ambito privacy.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia L'approccio del docente stimolerà i discenti a comprendere come utilizzare e condividere informazioni personali proteggendo se stessi e gli altri dai danni di una mancata o scorretta tutela della privacy negli ambienti digitali; si adotteranno metodologie che, oltre a quella espositiva, vedranno il continuo alternarsi di casi di studio riferiti a contesti simili a quello aziendale, nonché il ricorso a simulazione ed esercitazioni.
Le previsioni normative in ambito privacy

I principali argomenti trattati sono: L’analisi delle diverse basi giuridiche che legittimano i trattamenti dei dati personali come da art. 6 Regolamento UE n. 679/2019; le informazioni da rendere ai lavoratori, ai fornitori e ai clienti. La predisposizione delle informative e i metodi di raccolta del consenso.

Destinatari

Il corso è destinato a coloro che in azienda si occupano degli aspetti amministrativi di redazione di incarichi e contratti verso clienti, fornitori e dipendenti, per cui sono tipicamente impiegati.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso ha lo scopo di rendere i partecipanti in grado di analizzare le diverse basi giuridiche che legittimano i trattamenti dei dati personali, individuare le informazioni da rendere alle diverse categorie di interessati ai trattamenti, tra i quali, i lavoratori, i fornitori ed i clienti.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Il docente farà ricorso oltre che alla lezione frontale anche a numerose esercitazioni volte a far prendere confidenza i lavoratori con la predisposizione dei moduli per il consenso alla raccolta e trattamento dei dati. La metodologia sarà pertanto interattiva.
Il modello di gestione aziendale ai sensi della 231/01

I principali argomenti trattati sono: condizioni oggettive e soggettive che possono determinare la responsabilità amministrativa, i documenti necessari alla redazione dei modelli 231; aree aziendali di rischio; Individuazione ruoli e funzioni proprie dell’Organismo di vigilanza; i flussi comunicativi; Analisi sulla protezione del segnalante.

Destinatari

Il corso è destinato a coloro che in azienda hanno la responsabilità amministrativa d’impresa o di singole aree aziendali, ai manager, ai responsabili qualità.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso ha lo scopo di rendere i partecipanti in grado di: elaborare, gestire e applicare modelli organizzativi di gestione e controllo, analizzare i flussi informativi aziendali e conoscere il ruolo dell'Organismo di Vigilanza.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia La costante metodologica sarà un approccio interattivo, in cui il docente si porrà spesso nelle vesti di facilitatore, che stimola i discenti a intuire le modalità di pianificazione e organizzazione del modello organizzativo ai sensi della 231/01; durante la formazione si adotteranno inoltre metodologie che, oltre a quella espositiva, vedranno il continuo alternarsi di casi di studio riferiti a contesti simili a quello aziendale, nonché il ricorso a simulazione ed esercitazioni.
Sviluppo del Business: fabbisogni e risposte tecnologiche

I principali argomenti trattati sono: analisi delle strategie e politiche aziendali, tecniche di determinazione del piano strategico IT, tecniche di valutazione della coerenza dei requisiti con il business; la declinazione operativa nelle aree aziendali.

Destinatari

Il corso è destinato a coloro che in azienda svolgono ruoli di responsabilità e management, ai responsabili IT, ai responsabili aziendali. Sono pertanto solitamente inquadrati come impiegati o quadri.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso ha lo scopo di rendere i partecipanti in grado di: analizzare gli impatti di processi di cambiamento IT (Information Technology) sulla creazione di valore e il suo vantaggio competitivo; sviluppare strategie/politiche IT; valutare gli impatti delle implementazioni e studiare azioni a supporto del cambiamento tecnologico aziendale.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni e simulazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia La metodologia si incentrerà sulle simulazioni ed esercitazioni pratiche in modo da valorizzare le competenze già possedute dai destinatari e di crearne altre mettendo il discente direttamente a contatto con i temi oggetto di approfondimento del modulo nello svolgimento della propria mansione. Sarà pertanto molto spiccata la dimensione del fare (learning by doing) e la riflessione sull’esperienza svolta (learning by thinking).
Controllo di gestione e budget

I principali argomenti trattati sono: il sistema di controllo di gestione; contabilità analitica; tipologie e strutture di costo; il centro di costo; margini di contribuzione e punto di pareggio; decisioni make or buy; il budget; il reporting.

Destinatari

Il corso è destinato a coloro che in azienda agli impiegati amministrativi e contabili, con specifico riferimento a coloro che si occupano del controllo dei costi quindi della relativa gestione.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso ha lo scopo di rendere i partecipanti in grado di: saper implementare un efficace sistema di controllo; saper gestire un sistema di controllo; saper supportare il management nelle decisioni.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni e simulazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia L'approccio sarà interattivo, in cui il docente si porrà spesso nelle vesti di facilitatore, che stimola i discenti a sostenere il management nel pianificare, mettere in atto e valutare le decisioni finanziare grazie al supporto di una corretta gestione dei costi; durante la formazione si adotteranno inoltre metodologie che, oltre a quella espositiva, vedranno il continuo alternarsi di casi di studio riferiti a contesti simili a quello aziendale, nonché il ricorso a esercitazioni.
Controllo di gestione e budget: FAD

I principali argomenti trattati sono: il sistema di controllo di gestione; contabilità analitica; tipologie e strutture di costo; il centro di costo; margini di contribuzione e punto di pareggio; decisioni make or buy; il budget; il reporting.

Destinatari

Il corso è destinato a coloro che in azienda agli impiegati amministrativi e contabili, con specifico riferimento a coloro che si occupano del controllo dei costi quindi della relativa gestione.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso ha lo scopo di rendere i partecipanti in grado di: saper implementare un efficace sistema di controllo; saper gestire un sistema di controllo; saper supportare il management nelle decisioni.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione tramite Microsoft Forms; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia L'approccio sarà interattivo, seppure la modalità formativa sia la FAD; il docente, presente in modalità sincrona, si porrà nelle vesti di facilitatore, stimolando i discenti a sostenere il management nel pianificare, mettere in atto e valutare le decisioni finanziare grazie al supporto di una corretta gestione dei costi; durante la formazione si adotteranno inoltre metodologie che, oltre a quella espositiva, vedranno il continuo alternarsi di casi di studio ed esercitazioni.
Controllo dei costi di produzione

I principali argomenti trattati sono: determinazione dei costi di produzione; analisi dei costi di produzione; opportunità di riduzione dei costi; analisi economico finanziarie in ambito produttivo; budget dei costi di produzione; monitoraggio delle prestazioni.

Destinatari

Il corso è destinato a coloro che in azienda si occupano del controllo dei costi quali, ad esempio gli impiegati di natura amministrativo contabile.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso ha lo scopo di rendere i partecipanti in grado di: conoscere le tecniche e le metodologie di calcolo; conoscere le tecniche di analisi e di riduzione dei costi per i differenti ambiti produttivi; conoscere le metodologie per la gestione degli aspetti economici dell’attività.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni e simulazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Esposizione e discussione degli argomenti; analisi di casi; role playing ed esercitazioni individuali o di gruppo; feedback per l’apprendimento continuo.
Project management: metodologie e strumenti per condurre un progetto al successo

I principali argomenti trattati sono: Aspetti caratteristici del progetto; Pianificazione e programmazione del progetto; Strumenti per la gestione economica e finanziaria del progetto; Controllo avanzamento del progetto; controllo dei rischi; gestione delle risorse del team.

Destinatari

Il corso è destinato a coloro che in azienda si trovano a dover gestire un progetto o una commessa, ai manager, ai responsabili di gruppi di lavoro. Sono tipicamente impiegati o quadri.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso ha lo scopo di rendere i partecipanti in grado di: definire obiettivi, attività, compiti e responsabilità; costituire un team e gestire i rapporti e i conflitti con e tra i membri; pianificare e controllare l’avanzamento.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni e simulazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia L'approccio interattivo adottato porterà i discenti a mobilitare le risorse necessarie alla gestione di un progetto (materiali, immateriali, temporali, finanziarie e persone); durante la formazione si adotteranno inoltre metodologie che, oltre a quella espositiva, vedranno il continuo alternarsi di casi di studio riferiti a contesti simili a quello aziendale, nonché esercitazioni e simulazioni con l'impiego di strumenti informatici a supporto.
Project management: metodologie e strumenti per condurre un progetto al successo – FAD

I principali argomenti trattati sono: Aspetti caratteristici del progetto; Pianificazione e programmazione del progetto; Strumenti per la gestione economica e finanziaria del progetto; Controllo avanzamento del progetto; controllo dei rischi; gestione delle risorse del team.

Destinatari

Il corso è destinato a coloro che in azienda si trovano a dover gestire un progetto o una commessa, ai manager, ai responsabili di gruppi di lavoro. Sono tipicamente impiegati o quadri.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso ha lo scopo di rendere i partecipanti in grado di: definire obiettivi, attività, compiti e responsabilità; costituire un team e gestire i rapporti e i conflitti con e tra i membri; pianificare e controllare l’avanzamento.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione tramite Microsoft Forms; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia L'approccio interattivo adottato porterà i discenti a mobilitare le risorse necessarie alla gestione di un progetto (materiali, immateriali, temporali, finanziarie e persone); durante la formazione si adotteranno inoltre metodologie che, oltre a quella espositiva, vedranno il continuo alternarsi di casi di studio riferiti a contesti simili a quello aziendale, nonché esercitazioni.
Approccio lean in azienda

I principali argomenti trattati sono: logiche lean; lean thinking; strumenti e tecniche lean.

Destinatari

Il corso è destinato a Direttori Generali, Direttori di Stabilimento, Titolare PMI, Responsabili di Produzione, Responsabili Supply Chain, Manager.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso ha lo scopo di rendere i partecipanti in grado di: identificare i fattori di miglioramento e cambiamento organizzativo; analizzare i flussi di produzione applicando tecniche e strumenti di misurazione; collaborare nella conduzione e nel miglioramento dei processi; sviluppare un nuovo approccio mentale e comportamentale.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Esposizione e discussione degli argomenti; analisi di casi; role playing ed esercitazioni individuali o di gruppo; feedback per l’apprendimento continuo.
Business Model Design

I principali argomenti trattati sono: cos’è e come funziona il business design; il business model canvas: segmenti, proposte di valore, canali, relazioni con i clienti.

Destinatari

Il corso è destinato a coloro che devono rappresentare ai colleghi o a stackeholders esterni il funzionamento aziendale e dei suoi processi, agli addetti comunicazione, ai manager, ai rappresentanti d’impresa

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso ha lo scopo di rendere i partecipanti in grado di: conoscere i principi del business model design; conoscere e saper strutturare la tecnica del business model canvas; utilizzare il linguaggio visuale per creare e sviluppare modelli di business.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Il docente adotterà metodologie volte a stimolare discenti nello sviluppare idee creative fondate sullo strumento del model Canvas per illustrare il business model; durante la formazione si adotteranno inoltre metodologie che, oltre a quella espositiva, vedranno il continuo alternarsi di casi di studio riferiti a contesti simili a quello aziendale, nonché il ricorso a simulazione ed esercitazioni.
Lean Office: gestire i processi d’ufficio per migliorarli

I principali argomenti trattati sono: introduzione ai principi Lean; il Service Design; il lean Office e i Muda; approcci al cambiamento.

Destinatari

Il corso è destinato alla Direzione Generale, ai responsabili e Direttori ufficio Amministrativo, ai responsabili e Direttori ufficio Acquisti, ai responsabili e Direttori ufficio Commerciale, ai responsabili ed analisti di organizzazione, ai responsabili del personale che desiderino acquisire idee pratiche sull’organizzazione del lavoro, ai responsabili sistemi informativi, ai Responsabili e capi progetto di interventi organizzativi.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso ha lo scopo di rendere i partecipanti in grado di: Identificare i bisogni e le aspettative degli utenti e dei clienti dei servizi aziendali; Comprendere come rendere un’organizzazione snella ed efficiente eliminando gli sprechi; fornire gli strumenti per avviare un’attività di ri-organizzazione; Individuare nuove metodologie per motivare e indirizzare il personale.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia L'approccio interattivo all'aula porterà i discenti a migliorare la capacità di sfruttare al meglio le risorse a disposizione e ridurre gli sprechi; durante la formazione si adotteranno metodologie che, oltre a quella espositiva, vedranno infatti il continuo alternarsi di casi di studio riferiti a contesti simili a quello aziendale, nonché il ricorso a simulazione ed esercitazioni contestualizzate rispetto al contesto aziendale.
Business digital skills

I principali argomenti del corso sono: tecniche di social recruiting; introduzione al lean startup; tecniche di definizione del business model, strumenti di business planning, applicativi per la costruzione digitale del modello economico-finanziario aziendale.

Destinatari

Il corso è rivolto a tutti gli addetti amministrativi, ai responsabili d’area, ai lavoratori del settore HR e agli addetti contabilità.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso si propone di rendere in grado i partecipanti di utilizzare gli strumenti e le tecnologie digitali a supporto dello sviluppo del business. In particolar modo il corso consentirà di conoscere i principi del social recruiting, conoscere i fondamenti della Blockchain, saper strutturare il business model, saper redigere un business plan, saper costruire un modello economico-finanziario aziendale, il tutto con il supporto della tecnologia.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Il modulo prevede, oltre all’esposizione frontale da parte del docente, anche spazi di riflessione e di esercitazione, nonché la possibilità di interagire con i docenti in itinere rispetto all’apprendimento. All’interno delle metodologie formative sono inserite, inoltre, attività di gaming e casi di studio esemplificativi.
Agile Scrum: fare il doppio in metà del tempo

I principali argomenti trattati sono: come costruire e incentivare il team Scrum; metodi di abbattimento degli sprechi; la pianificazione condivisa; i ruoli nello Scrum, gli eventi di Scrum.

Destinatari

Il corso è destinato a responsabili di project management, Manager, Team di sviluppo e qualsiasi reparto aziendale che abbia bisogno di un’ottimizzazione interna al fine di produrre il doppio in metà del tempo.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso ha lo scopo di rendere i partecipanti in grado di conoscere la metodologia Agile e la pratica SCRUM, sviluppare progetti in modo più efficiente, formare e gestire team interfunzionali, adattare le esigenze in evoluzione, facilitare la collaborazione continua.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia L'approccio interattivo porterà il docente a realizzare molteplici esercitazioni e simulazioni; si farà ricorso anche all'esemplificazione di casi di studio per far rendere meglio conto ai discenti i campi di applicazione e i vantaggi derivanti dall'applicazione della metodologia Scrum.
La metodologia Kaizen per il miglioramento continuo

I principali argomenti trattati sono: Che cos’è il Kaizen? Come il Kaizen cambierà il modo di lavorare attuale? Qual è lo scopo del Kaizen? Qual è il ruolo di un evento kaizen? Benefici del kaizen; pianificazione, preparazione e realizzazione degli eventi kaizen.

Destinatari

Il corso è destinato a coloro che in azienda sono: Responsabile Stabilimento, Responsabile Produzione, Responsabile Programmazione, Materials Manager, Responsabili Reparto, Responsabili Uffici.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso ha lo scopo di rendere i partecipanti in grado di comprendere che cos’è il Kaizen per distinguere i benefici che può produrre; individuare modalità per applicare le tecniche all’interno della propria organizzazione.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione tramite Microsoft Forms; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia L'approccio metodologico, in coerenza con le finalità formative, tenderà a mettere al centro i discenti, facendo ampio ricorso ad esercitazioni, gamification ed altre metodologie volte a stimolare i discenti a riuscire a valutare questioni e problemi e ad agire in ottica di miglioramento continuo.
La metodologia delle 5S

I principali argomenti trattati sono: Dal concetto di ordine e pulizia al concetto di valore di azienda; I cinque pilastri: Seiri-Scegliere e separare, Seiton-Sistemare e organizzare, Seison-Controllare l'ordine e pulizia creati, Seiketsu-Standardizzare e migliorare, Shitsuke-Sostenere nel tempo; Le 5S e l’eliminazione degli sprechi; l’audit periodico.

Destinatari

Il corso è destinato a Responsabili di manutenzione, responsabili di produzione, responsabili qualità, addetti ai reparti produttivi, ma anche tutte le funzioni coinvolte nei processi di miglioramento continuo o nell’applicazione della lean production.

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso ha lo scopo di rendere i partecipanti in grado di: capire l’utilità del metodo per le aziende che applicano le logiche lean production e il miglioramento continuo, riconoscere i benefici del metodo 5S rispetto alla situazione della propria realtà operativa, definire un programma 5S di proposte di miglioramento, innescare un processo di miglioramento continuo in modo semplice ed efficace.

Modalità verifica

A conclusione della formazione sarà somministrato un test di valutazione tramite Microsoft Forms; inoltre il docente valuterà in modo sommativo anche l'atteggiamento del partecipante nel corso della formazione e durante le esercitazioni. A ciascun partecipante sarà rilasciato un attestato di competenze con l'esplicitazione dei riferimenti del modulo e con l'indicazione delle competenze in uscita abbinate al modulo.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia Esposizione e discussione degli argomenti; analisi di casi; esercitazioni; feedback per l’apprendimento continuo.

Alessandria, Arezzo, Asti, Avellino, Belluno, Benevento, Bergamo, Biella, Brescia, Campobasso, Caserta, Como, Cremona, Cuneo, Firenze, Frosinone, Grosseto, Isernia, Latina, Lecco, Livorno, Lodi, Lucca, Mantova, Massa-Carrara, Milano, Monza e della Brianza, Napoli, Novara, Padova, Pavia, Pisa, Pistoia, Prato, Rieti, Roma, Rovigo, Salerno, Siena, Sondrio, Torino, Treviso, Varese, Venezia, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli, Verona, Vicenza, Viterbo,

Contatta l’Ente manifestando l’interesse

Hidden
Hidden
Hidden
Hidden
Privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.