Promozione salute e sicurezza sul lavoro

Un corso di T. & C. COMPANY SRL.

La proposta formativa concorre alla PROMOZIONE DEL MIGLIORAMENTO CONTINUO DELLA CULTURA E DEI COMPORTAMENTI,NELL’AMBITO DELLA PREVENZIONE E DELLA PROTEZIONE DAI RISCHI,CORRELATI AI PROCESSI DI LAVORO IN TUTTI I SETTORI LAVORATIVI.La fase di progettazione/strutturazione del Piano formativo ha preso l’avvio dalla ANALISI E RICOSTRUZIONE dello scenario attuale DI DIVERSI SETTORI,dall’ANALISI PREVISIONALE delle tendenze,dalla corrispondente VALUTAZIONE DELLE SKILLS RICHIESTE e la conseguente ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI DI UN PANEL RAPPRESENTATIVO DI AZIENDE PRIVATE, di modo da fare emergere chiaramente il mood che oggi caratterizza i contesti. Dall’analisi è emersa una COMUNE SPECIFICA ESIGENZA CORRELATA ALLA NECESSITÀ DI FORMARE,INFORMARE ED AGGIORNARE LE RISORSE UMANE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO,parte fondamentale del cammino educativo indirizzato a conseguire“competenze per lo svolgimento in sicurezza dei rispettivi compiti in azienda.Pertanto,si è ritenuto opportuno articolare l’iniziativa formativa in:Salute e sicurezza sul lavoro, 24 moduli formativi, un totale di 205 ore docenza(102 fad sincrona, 103 aula)Il Piano sarà accompagnato da un sistema di MONITORAGGIO E VALUTAZIONE che si attuerà come di seguito esplicitato: 1)IN ATTUAZIONE,si prevede monitoraggio e valutazione relativamente ai seguenti ambiti: -SODDISFAZIONE DEI PARTECIPANTI rispetto al modulo -APPRENDIMENTO EFFETTIVO conseguito,conoscenze, competenze e capacità acquisite dai partecipanti

L’INIZIATIVA intende a livello micro:
– fornire le competenze utili per prevenire e gestire i rischi specifici del settore di riferimento e connessi alla mansione dei partecipanti.
-richiamare ed aggiornare le abilità per attuare le procedure di intervento pratico di Primo Soccorso
– formare ed informare gli operatori addetti alle procedure antincendio
– formare la figura dell’RLS per farlo operare nel rispetto di quanto previsto dal ruolo
– formare dei Preposti capaci di svolgere al meglio i propri compiti
– acquisire l’attestato BLSD per utilizzare il DAE in situazioni di emergenza urgenza sanitaria
A LIVELLO MACRO:
– acquisire sul mercato l’immagine di un’azienda affidabile che crede nell’importanza della tutela della sicurezza dei suoi lavoratori;
-un maggior livello di sicurezza in azienda con diminuzione di spese assicurative e infortuni legati ad errata gestione delle emergenze;
– aumentare la produttività grazie all’aumento del grado di soddisfazione dei dipendenti che sentono di lavorare in un ambiente più sicuro e salubre.
– consentire ad azienda e lavoratori di assolvere gli obblighi formativi previsti dalla normativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
– garantire un sistema di sicurezza aziendale supportato da personale adeguatamente formato in materia, con una chiara distinzione di compiti e responsabilità per quanto riguarda le emergenze sanitarie e la prevenzione/gestione di eventuali incendi.

I lavoratori acquisiranno le conoscenze e le competenze per:
– lavorare adottando comportamenti corretti per garantire la sicurezza in azienda propria e dei colleghi
– migliorare le prestazioni e, quindi, il livello di sicurezza con cui si opera in un ambito altamente delicato
– riconoscere fattori di rischio e situazioni di pericolo mettendo in atto le misure preventive del caso;
– adottare procedure di gestione delle emergenze

Sistema di verifica:
TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte
SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede:
ATT.IDONEITÀTECNICA rilasciato dai VVF(antincendio e aggiornamenti)previo superamento verifiche e 90% presenze
ATT. BLSD per i moduli BLSD e AGGIORNAMENTO BLSD previo superamento verifica IRC
ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,D.L n.146/2021

MICHELE ROMANO

direzione@traiconet.com

FORMAZIONE LAVORATORI IN MATERIA DI SICUREZZA – MODULO GENERALE

CONTENUTI:Cenni e spiegazione del D, Legs 81/08 - disposizioni generali - principali definizioni: Rischio, danno, prevenzione e protezione; I concetti base e classificazione dei rischi; - I soggetti interessati: dal datore di lavoro agli organi istituzionali; Diritti, doveri, obblighi e sanzioni delle figure individuate dalle normative.Il sistema sanzionatorio - casistiche principali di infortunio - cenni e disposizioni generali del D. Leg 106/09 - integrazioni del testo unico sulla sicurezza

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Il MODULO ha l’obiettivo di informare e formare i lavoratori sugli obblighi previsti dalla legge e sui regolamenti atti ad ottimizzare la sicurezza nei luoghi di lavoro. Questo MODULO, obbligatorio a norma del D.Legs 81/08 e s.m.i., mira a portare tutti i lavoratori ad un livello di autocoscienza e auto-responsabilità che consenta loro di affrontare in modo sicuro ed autonomo i principali rischi per la salute propria ed altrui che possono riscontrarsi durante lo svolgimento dell’attività lavorativa.

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia Il modulo formativo sarà erogato in modalità FAD SINCRONA le METODOLOGIE DIDATTICHE sono: - ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - l’ACTIVE LEARNING, è importante per dare al discente la possibilità di interagire e confrontarsi col docente e con i suoi colleghi sulla materia trattata.
FORMAZIONE PER LAVORATORI IN MATERIA DI SICUREZZA ‐ RISCHIO BASSO

Contenuti didattici: rischi infortuni, meccanici ed elettrici generali, macchine, attrezzature; cadute dall’alto; rischi chimici; polveri; rischi biologici e fisici; microclima ed illuminazione; VDT; DPI; organizzazione del lavoro; ambienti di lavoro; stress lavoro correlato; MMC; segnaletica; emergenze; procedure di sicurezza; esodo incendi; procedure di primo soccorso; incendi e infortuni mancanti; altri rischi (

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Strutturato in base al D.Lgs81/2008, all’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 e all’Accordo Stato Regioni del 07/07/2016, è finalizzato a fornire le competenze utili per prevenire e gestire i rischi specifici del settore di riferimento e connessi alla mansione dei partecipanti.

Modalità verifica

Il sistema di valutazione e attestazione degli apprendimenti prevede: -ATTESTATO DI FREQUENZA rilasciato dall’ Ente attuatore previo 90% di presenze -LIBRETTO FORMATIVO DEL CITTADINO (Decreto del 10/10/2005) previo raggiungimento di almeno 90% delle ore e superamento verifiche di apprendimento previste.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia Il modulo formativo sarà erogato in modalità FAD SINCRONA le METODOLOGIE DIDATTICHE sono: - ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - l’ACTIVE LEARNING, è importante per dare al discente la possibilità di interagire e confrontarsi col docente e con i suoi colleghi sulla materia trattata.
FORMAZIONE PER LAVORATORI IN MATERIA DI SICUREZZA ‐ RISCHIO MEDIO

Contenuti didattici: RISCHI SUL LAVORO: rischi infortuni, meccanici ed elettrici generali, macchine, attrezzature; cadute dall’alto; rischi chimici; polveri; rischi biologici e fisici; rumori, vibrazioni, radiazioni; microclima ed illuminazione; VDT; stress lavoro correlato; MMC (4 ore); MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE: DPI; organizzazione del lavoro; ambienti di lavoro; segnaletica; emergenze; procedure di sicurezza; esodo incendi; procedure di primo soccorso; incendi e infortuni mancanti

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Strutturato in base al D.Lgs81/2008, all’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 e all’Accordo Stato Regioni del 07/07/2016, è finalizzato a fornire le competenze utili per prevenire e gestire i rischi specifici del settore di riferimento e connessi alla mansione dei partecipanti.

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia Il modulo formativo sarà erogato in modalità FAD SINCRONA le METODOLOGIE DIDATTICHE sono: - ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - l’ACTIVE LEARNING, è importante per dare al discente la possibilità di interagire e confrontarsi col docente e con i suoi colleghi sulla materia trattata.
FORMAZIONE PER LAVORATORI IN MATERIA DI SICUREZZA ‐ RISCHIO ALTO

Contenuti didattici: RISCHI SUL LAVORO: rischi infortuni, meccanici ed elettrici generali, macchine, attrezzature; cadute dall’alto; rischi chimici; polveri; rischi biologici e fisici; rumori, vibrazioni, radiazioni; microclima ed illuminazione; VDT; stress lavoro correlato; MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE: DPI; organizzazione del lavoro; ambienti di lavoro; segnaletica; emergenze; procedure di sicurezza; esodo incendi; procedure di primo soccorso; incendi e infortuni mancanti; altri rischi

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Strutturato in base al D.Lgs81/2008, all’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 e all’Accordo Stato Regioni del 07/07/2016, è finalizzato a fornire le competenze utili per prevenire e gestire i rischi specifici del settore di riferimento e connessi alla mansione dei partecipanti

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia Il modulo formativo sarà erogato in modalità FAD SINCRONA le METODOLOGIE DIDATTICHE sono: - ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - l’ACTIVE LEARNING, è importante per dare al discente la possibilità di interagire e confrontarsi col docente e con i suoi colleghi sulla materia trattata.
AGGIORNAMENTO PER LAVORATORI IN MATERIA DI SICUREZZA

Contenuti didattici: approfondimenti giuridico-normativi; aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i lavoratori; aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda; fonti di rischio e relative misure di prevenzione

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: il corso intende fornire ai partecipanti l’aggiornamento obbligatorio sulla evoluzione della sicurezza dal punto di vista normativo, tecnico, organizzativo ecc

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia Il modulo formativo sarà erogato in modalità FAD SINCRONA le METODOLOGIE DIDATTICHE sono: - ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - l’ACTIVE LEARNING, è importante per dare al discente la possibilità di interagire e confrontarsi col docente e con i suoi colleghi sulla materia trattata.
PRIMO SOCCORSO – AZIENDE GRUPPO A

Allertare il sistema di soccorso (cause e circostanze dell'infortunio; comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza); Riconoscere un’emergenza sanitaria (scena dell'infortunio; accertamento delle condizioni psico-fisiche del lavoratore infortunato, nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell'apparato cardiovascolare e respiratorio; tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso); Attuare gli interventi di primo soccorso (sostenimento funzioni vitali; riconoscimento limiti primo soccorso; tamponamento emorragico); Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta.:Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro (cenni di anatomia dello scheletro; lussazioni, fratture e complicanze; Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro.Acquisire capacità di intervento pratico

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Strutturato in base ai D.Lgs81/08 e al DM 388/2003 per fornire la specifica informazione e formazione in materia di pronto soccorso per gli addetti incaricati alla gestione emergenza di primo intervento

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia le METODOLOGIE DIDATTICHE previste da utilizzare in AULA sono: - la LEZIONE FRONTALE in modalità ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - Le ESERCITAZIONI metodologia finalizzata a ottenere il miglioramento delle competenze per realizzareE METTERE IN PRATICA Ciò APPRESO DURANTE LA LEZIONE FRONTALE.
PRIMO SOCCORSO – AZIENDE GRUPPO B e C

Allertare il sistema di soccorso (cause e circostanze dell'infortunio; comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza); Riconoscere un’emergenza sanitaria (scena dell'infortunio; accertamento delle condizioni psico-fisiche del lavoratore infortunato, nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell'apparato cardiovascolare e respiratorio; tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso); Attuare gli interventi di primo soccorso: (sostenimento funzioni vitali; riconoscimento limiti primo soccorso; tamponamento emorragico); Conoscere i rischi specifici dell’attività svolta. Acquisire conoscenze generali sui traumi in ambiente di lavoro (cenni di anatomia dello scheletro; lussazioni, fratture e complicanze; traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale; traumi e lesioni toraco-addominali); Acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Strutturato in base ai D.Lgs81/08 e al DM 388/2003 per fornire la specifica informazione e formazione in materia di pronto soccorso per gli addetti incaricati alla gestione emergenza di primo intervento.

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia le METODOLOGIE DIDATTICHE previste da utilizzare in AULA sono: - la LEZIONE FRONTALE in modalità ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - Le ESERCITAZIONI metodologia finalizzata a ottenere il miglioramento delle competenze per realizzareE METTERE IN PRATICA Ciò APPRESO DURANTE LA LEZIONE FRONTALE.
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO – AZIENDE GRUPPO A

Contenuti didattici: Tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza dell'SSN; Tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute e respiratoria acuta; Tecniche di rianimazione cardiopolmonare; Tecniche di tamponamento emorragico, Tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato, Tecniche di primo soccorso in caso di esposizione ad agenti chimici e biologici

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Adempiere agli obblighi formativi previsti dal D.Lgs.81/08 e dal DM 388/2003 di aggiornamento periodico triennale degli addetti al servizio di primo soccorso aziendale e richiamare ed aggiornare le abilità per attuare le procedure di intervento pratico di Primo Soccorso.

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,D.L

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia le METODOLOGIE DIDATTICHE previste da utilizzare in AULA sono: - la LEZIONE FRONTALE in modalità ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - Le ESERCITAZIONI metodologia finalizzata a ottenere il miglioramento delle competenze per realizzareE METTERE IN PRATICA Ciò APPRESO DURANTE LA LEZIONE FRONTALE.
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO – AZIENDE GRUPPO B e C

Contenuti didattici: Tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza dell'SSN; Tecniche di primo soccorso nelle sindromi cerebrali acute e respiratoria acuta; Tecniche di rianimazione cardiopolmonare; Tecniche di tamponamento emorragico; Tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato; Tecniche di primo soccorso in caso di esposizione ad agenti chimici e biologici

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Adempiere agli obblighi formativi previsti dal D.Lgs.81/08 e dal DM 388/2003 di aggiornamento periodico triennale degli addetti al servizio di primo soccorso aziendale e richiamare ed aggiornare le abilità per attuare le procedure di intervento pratico di Primo Soccorso

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia le METODOLOGIE DIDATTICHE previste da utilizzare in AULA sono: - la LEZIONE FRONTALE in modalità ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - Le ESERCITAZIONI metodologia finalizzata a ottenere il miglioramento delle competenze per realizzareE METTERE IN PRATICA Ciò APPRESO DURANTE LA LEZIONE FRONTALE.
ANTINCENDIO (RISCHIO BASSO)-LIVELLO 1

Contenuti didattici: L'incendio e prevenzione: Principi della combustione; prodotti della combustione; sostanze estinguenti in relazione al tipo di incendio, effetti dell'incendio sull'uomo; divieti e limitazioni di esercizio; misure comportamentali. Protezione antincendio e procedure in caso di incendio: misure di protezione antincendio; evacuazione; chiamata ai soccorsi. Esercitazioni pratiche: presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili; istruzioni sull'uso degli estintori portatili effettuata tramite dimostrazione pratica

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Articolato in base ai D.M. 02.09.2021 (G.U. n. 237 del 04.10.2021), D.Lgs81/08 e DM 10/03/98 per formare ed informare gli operatori addetti alle procedure antincendio

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT.IDONEITÀTECNICA rilasciato dai VVF(antincendio e aggiornamenti)previo superamento verifiche e 90% presenze ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia le METODOLOGIE DIDATTICHE previste da utilizzare in AULA sono: - la LEZIONE FRONTALE in modalità ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - Le ESERCITAZIONI metodologia finalizzata a ottenere il miglioramento delle competenze per realizzareE METTERE IN PRATICA Ciò APPRESO DURANTE LA LEZIONE FRONTALE.
ANTINCENDIO (RISCHIO MEDIO)-LIVELLO 2

Contenuti didattici: L'INCENDIO E PREVENZIONE: principi sulla combustione e l'incendio; le sostanze estinguenti; triangolo della combustione; le principali cause di un incendio; rischi alle persone in caso di incendio; principali accorgimenti e misure per prevenire gli incendi. PROTEZIONE ANTINCENDIO E PROCEDURE IN CASO DI INCENDIO: procedure da adottare quando si scopre un incendio o in caso di allarme; procedure per l'evacuazione; rapporti con i vigili dei fuoco; attrezzature ed impianti di estinzione; sistemi di allarme; segnaletica di sicurezza; illuminazione di emergenza. ESERCITAZIONI PRATICHE: presa visione e chiarimenti sui mezzi di estinzione più diffusi; presa visione e chiarimenti sulle attrezzature di protezione individuale; esercitazioni sull'uso degli estintori portatili e modalità di utilizzo di naspi e idranti.

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Articolato in base ai D.M. 02.09.2021 (G.U. n. 237 del 04.10.2021),D.Lgs81/08 e DM 10/03/98 per formare ed informare gli operatori addetti alle procedure antincendio

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT.IDONEITÀTECNICA rilasciato dai VVF(antincendio e aggiornamenti)previo superamento verifiche e 90% presenze ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia le METODOLOGIE DIDATTICHE previste da utilizzare in AULA sono: - la LEZIONE FRONTALE in modalità ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - Le ESERCITAZIONI metodologia finalizzata a ottenere il miglioramento delle competenze per realizzareE METTERE IN PRATICA Ciò APPRESO DURANTE LA LEZIONE FRONTALE.
ANTINCENDIO (RISCHIO ALTO)- LIVELLO 3

Contenuti didattici: L'INCENDIO E PREVENZIONE: principi sulla combustione e l'incendio; principali cause di incendio in relazione allo specifico ambiente di lavoro; le sostanze estinguenti; rischi alle persone e all’ambiente; specifiche misure di prevenzione incendi; accorgimenti per prevenire gli incendi; controllo ambienti di lavoro; verifiche e manutenzioni sui presidi antincendio. PROTEZIONE ANTINCENDIO: misure di protezione passiva; vie di esodo, compartimentazioni, distanziamenti; attrezzature ed impianti di estinzione; sistemi di allarme; segnaletica di sicurezza; illuminazione di sicurezza. PROCEDURE DA ADOTTARE IN CASO DI INCENDIO: procedure quando si scopre un incendio, in caso di allarme, modalità di evacuazione; di chiamata dei servizi di soccorso, collaborazione con i VVF; esemplificazione di una situazione di emergenza e modalità procedurali – operative. ESERCITAZIONI PRATICHE: esercitazioni sull’uso delle attrezzature di spegnimento e di protezione individuale.

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Articolato in base ai D.M. 02.09.2021 (G.U. n. 237 del 04.10.2021), D.Lgs81/08 e DM 10/03/98 per formare ed informare gli operatori addetti alle procedure antincendio

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT.IDONEITÀTECNICA rilasciato dai VVF(antincendio e aggiornamenti)previo superamento verifiche e 90% presenze ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia le METODOLOGIE DIDATTICHE previste da utilizzare in AULA sono: - la LEZIONE FRONTALE in modalità ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - Le ESERCITAZIONI metodologia finalizzata a ottenere il miglioramento delle competenze per realizzareE METTERE IN PRATICA Ciò APPRESO DURANTE LA LEZIONE FRONTALE.
AGGIORNAMENTO ANTINCENDIO – RISCHIO BASSO- LIVELLO 1

Contenuti didattici: Esercitazioni pratiche: presa visione del registro della sicurezza antincendi e chiarimenti sugli estintori; istruzione sull'uso degli estintori portatili con sussidi audiovisivi o dimostrazione pratica

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Adempiere a quanto previsto D.M. 02.09.2021 (G.U. n. 237 del 04.10.2021) dal D.Lgs81/2008 e dal D.M. 10/03/1998, secondo quanto disposto dalla Circolare prot.12653 del Dipartimento dei VVF del 23/02/2011; aggiornare le competenze degli addetti antincendio atte a prevenire e gestire un eventuale incendio.

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT.IDONEITÀTECNICA rilasciato dai VVF(antincendio e aggiornamenti)previo superamento verifiche e 90% presenze ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia le METODOLOGIE DIDATTICHE previste da utilizzare in AULA sono: - la LEZIONE FRONTALE in modalità ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - Le ESERCITAZIONI metodologia finalizzata a ottenere il miglioramento delle competenze per realizzareE METTERE IN PRATICA Ciò APPRESO DURANTE LA LEZIONE FRONTALE.
AGGIORNAMENTO ANTINCENDIO – RISCHIO MEDIO- LIVELLO 2

Contenuti didattici: l’incendio e la prevenzione: principi e prodotti della combustione, sostanze estinguenti, effetti dell’incendio sull’uomo, divieti e limitazioni di esercizio, misure comportamentali. Protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio: misure di protezione antincendio, evacuazione, chiamate dei soccorsi. Esercitazioni pratiche

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Adempiere a quanto previsto D.M. 02.09.2021 (G.U. n. 237 del 04.10.2021), dal D.Lgs81/2008 e dal D.M. 10/03/1998, secondo quanto disposto dalla Circolare prot.12653 del Dipartimento dei VVF del 23/02/2011; aggiornare le competenze degli addetti antincendio atte a prevenire e gestire un eventuale incendio.

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT.IDONEITÀTECNICA rilasciato dai VVF(antincendio e aggiornamenti)previo superamento verifiche e 90% presenze ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,

Modalità formativa Metodologia le METODOLOGIE DIDATTICHE previste da utilizzare in AULA sono: - la LEZIONE FRONTALE in modalità ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - Le ESERCITAZIONI metodologia finalizzata a ottenere il miglioramento delle competenze per realizzareE METTERE IN PRATICA Ciò APPRESO DURANTE LA LEZIONE FRONTALE.
AGGIORNAMENTO ANTINCENDIO – RISCHIO ALTO-LIVELLO 3

CONTENUTI: L'INCENDIO E LA PREVENZIONE: principi sulla combustione e l’incendio; sostanze estinguenti; triangolo combustione; le principali cause di incendio; rischi alle persone in caso di incendio; principali accorgimenti e misure per prevenire gli incendi. PROTEZIONE ANTINCENDIO E PROCEDURE IN CASO DI INCENDIO: le principali misure di protezione contro gli incendi, vie di esodo, procedure da adottare quando si scopre un incendio o in caso di allarme; procedure per l’evacuazione; rapporti con i vigili del fuoco; attrezzature ed impianti di estinzione, sistemi di allarme, segnaletica di sicurezza; illuminazione di emergenza. ESERCITAZIONI PRATICHE: presa visione registro della sicurezza antincendio e chiarimenti sui mezzi di estinzione più diffusi; presa visione e chiarimenti sulle attrezzature di protezione individuale; esercitazioni all’uso degli estintori portatili e modalità di utilizzo di naspi ed idranti

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Adempiere a quanto previsto dal D.M. 02.09.2021 (G.U. n. 237 del 04.10.2021), dal D.Lgs81/2008 e dal D.M. 10/03/1998, secondo quanto disposto dalla Circolare prot.12653 del Dipartimento dei VVF del 23/02/2011; aggiornare le competenze degli addetti antincendio atte a prevenire e gestire un eventuale incendio.

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT.IDONEITÀTECNICA rilasciato dai VVF(antincendio e aggiornamenti)previo superamento verifiche e 90% presenze ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,

Modalità formativa Metodologia le METODOLOGIE DIDATTICHE previste da utilizzare in AULA sono: - la LEZIONE FRONTALE in modalità ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - Le ESERCITAZIONI metodologia finalizzata a ottenere il miglioramento delle competenze per realizzareE METTERE IN PRATICA Ciò APPRESO DURANTE LA LEZIONE FRONTALE.
RLS

Contenuti didattici: NORMATIVA: principi giuridici comunitari e nazionali; legislazione generale e speciale in materia di salute e sicurezza sul lavoro. I SOGGETTI DELLA SICUREZZA: principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi. I RISCHI: Definizione e individuazione dei fattori di rischio; Valutazione dei rischi. GESTIONE DEI RISCHI: Individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione I COMPITI DELL’RLS: Aspetti normativi dell'attività di rappresentanza dei lavoratori); COMUNICAZIONE: nozioni di tecnica della comunicazione

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Adempiere agli obblighi normativi del D.Lgs81/2008 e formare la figura dell'RLS per farlo operare nel rispetto di quanto previsto dal ruolo

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia Il modulo formativo sarà erogato in modalità FAD SINCRONA le METODOLOGIE DIDATTICHE sono: - ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - l’ACTIVE LEARNING, è importante per dare al discente la possibilità di interagire e confrontarsi col docente e con i suoi colleghi sulla materia trattata.
AGGIORNAMENTO RLS <50 DIP

Contenuti didattici: principi giuridici comunitari e nazionali; legislazione generale e speciale in materia di salute e sicurezza sul lavoro; soggetti coinvolti, obblighi e responsabilità; definizione e valutazione dei rischi in azienda; misure tecniche di prevenzione e protezione; aspetti normativi dell’attività di RLS

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Fornire agli RLS gli aggiornamenti necessari per lo svolgimento dei compiti che sono stati loro affidati, per esercitare con efficienza la funzione di RLS all'interno dell'organizzazione dell'SPP.

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia Il modulo formativo sarà erogato in modalità FAD SINCRONA le METODOLOGIE DIDATTICHE sono: - ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - l’ACTIVE LEARNING, è importante per dare al discente la possibilità di interagire e confrontarsi col docente e con i suoi colleghi sulla materia trattata.
AGGIORNAMENTO RLS >50 DIP

Contenuti didattici: principi giuridici comunitari e nazionali; legislazione generale e speciale in materia di salute e sicurezza sul lavoro; soggetti coinvolti, obblighi e responsabilità (4 ore). Definizione e valutazione dei rischi in azienda; misure tecniche di prevenzione e protezione; aspetti normativi dell’attività di RLS

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Fornire agli RLS gli aggiornamenti necessari per lo svolgimento dei compiti che sono stati loro affidati, per esercitare con efficienza la funzione di RLS all'interno dell'organizzazione dell'SPP.

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia Il modulo formativo sarà erogato in modalità FAD SINCRONA le METODOLOGIE DIDATTICHE sono: - ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - l’ACTIVE LEARNING, è importante per dare al discente la possibilità di interagire e confrontarsi col docente e con i suoi colleghi sulla materia trattata.
PREPOSTO

Contenuti didattici: IL SISTEMA DI PREVENZIONE AZIENDALE: principali soggetti coinvolti e i relativi compiti, obblighi e responsabilità; relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione; definizione e individuazione dei principali fattori di rischio; incidenti e infortuni mancati; tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri;PREVENZIONE E GESTIONE DEI RISCHI: valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui opera il preposto; individuazione delle principali misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione; modalità di esercizio della funzione di controllo dell'osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro;•

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Adempiere agli obblighi formativi previsti D.L. n. 146/2021 dal D.Lgs81/08 secondo quanto previsto dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 e dall’Accordo Stato regioni 07/07/2016; formare dei Preposti capaci di svolgere al meglio i propri compiti.

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,D.L n.146/2021

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia le METODOLOGIE DIDATTICHE previste da utilizzare in AULA sono: - la LEZIONE FRONTALE in modalità ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - Le ESERCITAZIONI metodologia finalizzata a ottenere il miglioramento delle competenze per realizzareE METTERE IN PRATICA Ciò APPRESO DURANTE LA LEZIONE FRONTALE.
AGGIORNAMENTO PREPOSTO

Contenuti didattici: IL SISTEMA DI PREVENZIONE AZIENDALE: principali soggetti coinvolti e i relativi compiti, obblighi e responsabilità; relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione; definizione e individuazione dei principali fattori di rischio; incidenti e infortuni mancati; tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri; PREVENZIONE E GESTIONE DEI RISCHI: valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui opera il preposto; individuazione delle principali misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione; modalità di esercizio della funzione di controllo dell'osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Preposto per la Sicurezza sul lavoro;•

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Adempiere agli obblighi formativi previsti D.L. n. 146/2021 Adempiere agli obblighi formativi di aggiornamento previsti dal D.Lgs81/08 secondo quanto previsto dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 e dall’Accordo Stato regioni 07/07/2016 per aggiornare le conoscenze dei Preposti

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,D.L n.146/2021

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia le METODOLOGIE DIDATTICHE previste da utilizzare in AULA sono: - la LEZIONE FRONTALE in modalità ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - Le ESERCITAZIONI metodologia finalizzata a ottenere il miglioramento delle competenze per realizzareE METTERE IN PRATICA Ciò APPRESO DURANTE LA LEZIONE FRONTALE.
RSPP

Contenuti didattici: L’approccio alla prevenzione attraverso il D. Lgs. 626/94 per un percorso di miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori - Il sistema legislativo: esame delle normative di riferimento - I soggetti del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D. Lgs. 626/94: i compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali - Il sistema pubblico della prevenzione - Criteri e strumenti per la individuazione dei rischi - Documento di valutazione dei rischi - La classificazione dei rischi in relazione alla normativa - Rischio incendio ed esplosione - Organizzazione e sistemi di gestione - Il sistema delle relazioni e della comunicazione - Rischi di natura psicosociale - Rischi di natura ergonomica - Ruolo dell’informazione e della formazione

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro;•

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Il corso vuole fornire le competenze tecniche necessarie ai titolari di micro e piccole imprese che intendessero svolgere personalmente il ruolo di Responsabile al Servizio di Protezione e Prevenzione all'interno della propria società

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08, .

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia Il modulo formativo sarà erogato in modalità FAD SINCRONA le METODOLOGIE DIDATTICHE sono: - ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - l’ACTIVE LEARNING, è importante per dare al discente la possibilità di interagire e confrontarsi col docente e con i suoi colleghi sulla materia trattata.
AGGIORNAMENTO RSPP

Contenuti didattici: L’approccio alla prevenzione attraverso il D. Lgs. 626/94 per un percorso di miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori - Il sistema legislativo: esame delle normative di riferimento - I soggetti del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D. Lgs. 626/94: i compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali - Il sistema pubblico della prevenzione - Criteri e strumenti per la individuazione dei rischi - Documento di valutazione dei rischi - La classificazione dei rischi in relazione alla normativa - Rischio incendio ed esplosione - Organizzazione e sistemi di gestione - Il sistema delle relazioni e della comunicazione - Rischi di natura psicosociale - Rischi di natura ergonomica - Ruolo dell’informazione e della formazione

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che devono contribuire alla sicurezza, ovvero: • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro;•

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Il corso vuole AGGIORNARE le competenze tecniche necessarie ai titolari di micro e piccole imprese che intendessero svolgere personalmente il ruolo di Responsabile al Servizio di Protezione e Prevenzione all'interno della propria società

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: ATT. PARTECIPAZIONE previo 90%presenze,ai sensi del Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro, DLG.81/08,

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia Il modulo formativo sarà erogato in modalità FAD SINCRONA le METODOLOGIE DIDATTICHE sono: - ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - l’ACTIVE LEARNING, è importante per dare al discente la possibilità di interagire e confrontarsi col docente e con i suoi colleghi sulla materia trattata.
BLSD

Il modulo prevede l’acquisizione di conoscenze relative a: la catena della sopravvivenza; -L’anatomia e fisiologia dell’apparato respiratorio; -Le modalità di valutazione dello stato di incoscienza; le modalità di valutazione dell’arresto respiratorio; -Le modalità di accertamento di assenza del battito cardiaco; chiamata dei soccorsi.

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che vogliono contribuire alla misura di pronto intervento con esecutore blsd, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Al termine del modulo i partecipanti saranno in grado di: -RICONOSCERE L’ARRESTO CARDIOCIRCOLATORIO -Valutare lo stato di coscienza/incoscienza della vittima; -Riconoscere i segnali di allarme di un arresto respiratorio e cardiaco nelle vittime; -Verificare il polso carotideo; eseguire correttamente la chiamata ai soccorsi

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: CERTIFICAZIONE BLSD rilasciata dall’IRC con validità biennale, ex Linee Guida ILCOR ERC 2015 previo superamento verifica strutturata apprendimento finale teorica e pratica in simulazione

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Le METODOLOGIE DIDATTICHE previste da utilizzare in AULA sono: - la LEZIONE FRONTALE in modalità ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - Le ESERCITAZIONI metodologia finalizzata a ottenere il miglioramento delle competenze per realizzareE METTERE IN PRATICA Ciò APPRESO DURANTE LA LEZIONE FRONTALE.
AGGIORNAMENTO BLSD

Il modulo prevede l’acquisizione di conoscenze relative a: la catena della sopravvivenza; -L’anatomia e fisiologia dell’apparato respiratorio; -Le modalità di valutazione dello stato di incoscienza; le modalità di valutazione dell’arresto respiratorio; -Le modalità di accertamento di assenza del battito cardiaco; chiamata dei soccorsi.

Destinatari

I soggetti destinatari della formazione che possono frequentare il modulo sono tutti coloro che vogliono contribuire al pronto intervento con esecuzione di blsd, ovvero: • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81; • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS; • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP; • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81; • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro; • Preposto per la Sicurezza sul lavoro; • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso); • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione;

Obiettivi dell’apprendimento

Obiettivi del corso: Al termine del modulo i partecipanti saranno in grado di: -RICONOSCERE L’ARRESTO CARDIOCIRCOLATORIO -Valutare lo stato di coscienza/incoscienza della vittima; -Riconoscere i segnali di allarme di un arresto respiratorio e cardiaco nelle vittime; -Verificare il polso carotideo; eseguire correttamente la chiamata ai soccorsi

Modalità verifica

Sistema di verifica: TEST FINALEAPPRENDIMENTO,strutturato in 10domande a risposta multipla,superato previo conseguimento del 90% risposte esatte SistemaATTESTAZIONE APPRENDIMENTI prevede: CERTIFICAZIONE BLSD rilasciata dall’IRC con validità biennale, ex Linee Guida ILCOR ERC 2015 previo superamento verifica strutturata apprendimento finale teorica e pratica in simulazione

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia le METODOLOGIE DIDATTICHE previste da utilizzare in AULA sono: - la LEZIONE FRONTALE in modalità ESPOSITIVA, indispensabile per trasmettere le nozioni teoriche e strategiche sui diversi argomenti previsti; - Le ESERCITAZIONI metodologia finalizzata a ottenere il miglioramento delle competenze per realizzareE METTERE IN PRATICA Ciò APPRESO DURANTE LA LEZIONE FRONTALE.

Agrigento, Alessandria, Ancona, Ascoli Piceno, Avellino, Bari, Barletta-Andria-Trani, Belluno, Benevento, Bergamo, Biella, Bologna, Bolzano/Bozen, Brescia, Cagliari, Campobasso, Caserta, Como, Cosenza, Cremona, Cuneo, Ferrara, Firenze, Foggia, Frosinone, Genova, Gorizia, Grosseto, Imperia, L'Aquila, Latina, Lecce, Lecco, Livorno, Lodi, Lucca, Macerata, Mantova, Milano, Modena, Monza e della Brianza, Napoli, Novara, Padova, Palermo, Parma, Pavia, Perugia, Potenza, Ravenna, Reggio di Calabria, Reggio nell'Emilia, Rimini, Roma, Salerno, Sassari, Savona, Siena, Siracusa, Sondrio, Taranto, Terni, Torino, Trapani, Trento, Treviso, Varese, Venezia, Verona, Vicenza,

Contatta l’Ente manifestando l’interesse

Hidden
Hidden
Hidden
Hidden
Privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.