Salute e sicurezza ex art. 37 t.u. 81/2008

Un corso di TRAINING SERVICES SRL.

ATTIVITÀ FORMATIVE (Metodologie=M; Strumenti=S) Salute e sicurezza (3 mod ex art TU 81/2008, varie edizioni) M: espositiva (50%), simulazioni (34%) ed esercitazioni (16%) S: pc, slides, simulazioni, strumenti e dispositivi di sicurezza

Gli obiettivi comuni a tutti i comparti saranno: diminuzione infortuni lavoro (- 70% denunce/anno precedente); diminuzione costi
correlati a incidenti sul lavoro (-80%)
operatori diretti: adozione comportamenti e accorgimenti a prevenzione di situazioni di rischio. Il progetto prevede 5 moduli
riguardanti la sicurezza fisica in azienda, per garantire un ambiente sano e sicuro sia peri lavoratori che per i clienti. In effetti, la
totalità delle aziende coinvolte ha espresso la necessità formativa dei propri
dipendenti in materia di salute e sicurezza. In particolare sono previsti:
– Formazione specifica alla salute e sicurezza per i lavoratori, ai sensi dell’art.37 del DLgs 9/4/08 n.81
– Addetto al primo soccorso in aziende di gruppo b e c, ai sensi del D.M. 15/7/03 n. 388 e dell’art.34 e 37 Dlgs 81
– Addetto alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze- Rischio Medio
– Aggiornamento Addetto alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze
– Aggiornamento Addetto al primo soccorso in aziende di gruppo b e c, ai sensi del D.M. 15/7/03 n. 388 e dell’art.34 e 37 Dlgs 81

Le conoscenze essenziali per comprendere i fattori specifici che regolano l’organizzazione della sicurezza aziendale sono:
– fattori di rischio generali e specifici
– misure e procedure di prevenzione e protezione
Le abilità minime previste sono:
•Comprendere le proprie mansioni e distinguere i ruoli previsti
•Comprendere i rischi riferiti alle singole mansioni, i possibili danni e distinguere le conseguenti misure di
prevenzione e protezione
•Distinguere attribuzioni e competenze delle figure.

Tutti i moduli sopra elencati avranno esito nelle corrispondenti certificazioni ed attestazioni di frequenza e profitto (ai sensi delle
normative vigenti, rispettando contenuti, durata e soglie minime di partecipazione), che andranno ad essere parte del libretto
formativo del lavoratore. L’ente attuatore da anni opera nell’organizzazione e attestazione dei corsi di formazione su prevenzione e
protezione dai rischi, per lavoratori, dirigenti e preposti (DA 1619/12, agg.22/6/18).

giovanni crispi

gcrispi@libero.it

Formazione specifica alla salute e sicurezza per i lavoratori – rischio medio

Formazione specifica alla salute e sicurezza per i lavoratori, ai sensi dell’art.37 del DLgs 9/4/08 n.81 (con durata 12 ore. Tale modulo si pone l'obiettivo di fare acquisire competenze specifiche (con esclusione del comparto costruzioni) per lo svolgimento in sicurezza delle mansioni in azienda.

Destinatari

Tale modulo si pone l'obiettivo di fare acquisire competenze specifiche (con esclusione del comparto costruzioni) per lo svolgimento in sicurezza delle mansioni in azienda. I target group maggiormente interessate saranno: 1. Area amministrativa commerciale 2. Area della qualità e ambiente 3. Area dello sviluppo/progettazione di prodotto e di processo 4. Area della logistica 5. Area della produzione e delle manutenzioni 6. Area contabilità 7. Area segreteria/ufficio magazziniere tradizionale

Obiettivi dell’apprendimento

Tale modulo si pone l'obiettivo di fare acquisire competenze specifiche (con esclusione del comparto costruzioni) per lo svolgimento in sicurezza delle mansioni in azienda. Supporto ai lavoratori delle imprese nell’acquisizione di competenze individuali finalizzate a generare comportamenti sul luogo di lavoro responsabili e virtuosi orientati alla prevenzione e alla tutela della salute e della sicurezza

Modalità verifica

Tutti i moduli sopra elencati avranno esito nelle corrispondenti certificazioni ed attestazioni di frequenza e profitto (ai sensi delle normative vigenti, rispettando contenuti, durata e soglie minime di partecipazione), che andranno ad essere parte del libretto formativo del lavoratore. L’ente attuatore da anni opera nell’organizzazione e attestazione dei corsi di formazione su prevenzione e protezione dai rischi, per lavoratori, dirigenti e preposti (DA 1619/12, agg.22/6/18).

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Le metodologia formative saranno così suddivise: - ESPOSITIVA 6 ore: - SIMULAZIONI 4 ore; - ESERCITAZIONI E TEST 2 ore: Le metodologie formative interattive saranno oltre il 50%
Addetto alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze – Rischio Medio

Il corso "antincendio e per la gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro” è lo strumento di riferimento per questo tipo di corso. Esso propone, in attuazione al disposto dell’art. 13, comma 1, del D. Lgs. 81/08, i criteri per la valutazione dei rischi di incendio nei luoghi di lavoro ed indica le misure di prevenzione e protezione antincendio da attuare, al fine di ridurre l’insorgenza di un incendio e di limitarne le conseguenze qualora si verifichi. Tale Decreto prevede la classificazione dei luoghi di lavoro in tre categorie di rischio di incendio, (basso/medio/alto,) con relativi corsi di formazione diversificati in base al livello di rischio in cui si ricade. Tale corso è rivolto a coloro che saranno indicati come addetto alla lotta antincendio nelle aziende sia pubbliche che private.

Destinatari

Tale modulo si pone l'obiettivo di fare acquisire competenze specifiche (con esclusione del comparto costruzioni) per lo svolgimento in sicurezza delle mansioni in azienda. I target group maggiormente interessate saranno: 1. Area amministrativa commerciale 2. Area della qualità e ambiente 3. Area dello sviluppo/progettazione di prodotto e di processo 4. Area della logistica 5. Area della produzione e delle manutenzioni 6. Area contabilità 7. Area segreteria/ufficio magazziniere tradizionale

Obiettivi dell’apprendimento

L’obiettivo del corso è quello di sviluppare le capacità gestionali e relazionali e di far loro acquisire elementi di conoscenza su: -conoscenze e competenze tecnico-pratiche ed organizzativo-procedurali per la prevenzione incendi, la lotta antincendio e la gestione delle emergenze; -capacità di assumere decisioni rapide e razionali in situazioni d’emergenza e di gestire l’emergenza nel suo complesso e nella sua specificità e di interfacciarsi nel modo appropriato con gli organi statuali preposti alla lotta antincendio (il Corpo dei Vigili del Fuoco). Il Corso Antincendio insegna a gestire le emergenze in azienda, attivare le corrette procedure di evacuazione, saper intervenire in caso di principio di incendio con gli estintori e a conoscere i sistemi di spegnimento come naspi ed idranti.

Modalità verifica

PREREQUISITI: comprensione italiano parlato e scritto DUE FASI di valutazione: -VERIFICA INTERMEDIA: test scritto a risposta multipla. Non ha valenza formale: gli esiti consentono ai discenti di rivedere gli argomenti trattati. -VERIFICA FINALE: prova di agenzia, secondo normativa vigente (un test risposta multipla e una simulazione) svolta da Ente Attuatore in collaborazione con ente abilitato. Soglia di superamento: 70% del test e esito positivo di simulazione

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Le metodologia formative saranno così suddivise: - ESPOSITIVA 4 ore: - SIMULAZIONI 2 ore; - ESERCITAZIONI E TEST 2 ore: Le metodologie formative interattive saranno oltre il 50%
ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO NEI LUOGHI DI LAVORO – AZIENDE GRUPPO b, c

Allertare il sistema di soccorso a. Cause e circostanze dell'infortunio (luogo dell'infortunio, numero delle persone coinvolte, stato degli infortunati, etc.) b. Comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai Servizi di assistenza sanitaria di emergenza Riconoscere un'emergenza sanitaria a. Scena dell'infortunio: raccolta delle informazioni, previsione dei pericoli evidenti e di quelli probabili b. Accertamento delle condizioni psico-fisiche del lavoratore infortunato: funzioni vitali (polso, pressione, respiro), stato di coscienza, ipotermia ed ipertermia c. Nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell'apparato cardiovascolare e respiratorio d. Tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso

Destinatari

Tale modulo si pone l'obiettivo di fare acquisire competenze specifiche (con esclusione del comparto costruzioni) per lo svolgimento in sicurezza delle mansioni in azienda. I target group maggiormente interessate saranno: 1. Area amministrativa commerciale 2. Area della qualità e ambiente 3. Area dello sviluppo/progettazione di prodotto e di processo 4. Area della logistica 5. Area della produzione e delle manutenzioni 6. Area contabilità 7. Area segreteria/ufficio magazziniere tradizionale

Obiettivi dell’apprendimento

Il corso intende fornire tutti gli strumenti e le conoscenze per la gestione di un piano di primo soccorso. In particolare alla fine del corso, organizzato in lezioni teoriche e pratiche, i partecipanti saranno in grado di: - assistere efficacemente le vittime in caso di infortunio o malore; - limitare e controllare i danni derivanti dall'infortunio per le vittime, gli impianti e l'ambiente; - garantire il coordinamento e la compatibilità tra soccorsi prestati negli ambienti di lavoro e quelli esterni.

Modalità verifica

PREREQUISITI: comprensione italiano parlato e scritto DUE FASI di valutazione: -VERIFICA INTERMEDIA: test scritto a risposta multipla. Non ha valenza formale: gli esiti consentono ai discenti di rivedere gli argomenti trattati. -VERIFICA FINALE: prova di agenzia, secondo normativa vigente (un test risposta multipla e una simulazione) svolta da Ente Attuatore in collaborazione con ente accreditato presso Regione Sicilia. Soglia di superamento: 70% del test e esito positivo di simulazione

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Le metodologia formative saranno così suddivise: - ESPOSITIVA 6 ore: - SIMULAZIONI 4 ore; - ESERCITAZIONI E TEST 2 ore: Le metodologie formative interattive saranno oltre il 50%
AGGIORNAMENTO ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO NEI LUOGHI DI LAVORO – AZIENDE GRUPPO b, c

Il Corso di Aggiornamento per Addetti al Primo Soccorso come previsto dall'art. 3 comma 5 del D.M. 388/03 si rivolge ai lavoratori designati al Primo Soccorso che hanno l'obbligo di frequentare ogni 3 anni il corso di aggiornamento almeno per quanto attiene alla capacità di intervento pratico.

Destinatari

Tale modulo si pone l'obiettivo di fare acquisire competenze specifiche (con esclusione del comparto costruzioni) per lo svolgimento in sicurezza delle mansioni in azienda. I target group maggiormente interessate saranno: 1. Area amministrativa commerciale 2. Area della qualità e ambiente 3. Area dello sviluppo/progettazione di prodotto e di processo 4. Area della logistica 5. Area della produzione e delle manutenzioni 6. Area contabilità 7. Area segreteria/ufficio magazziniere tradizionale

Obiettivi dell’apprendimento

Allertare il sistema di soccorso. Riconoscere un'emergenza sanitaria. Attuare gli interventi di primo soccorso. Conoscere i rischi specifici dell'attività svolta, i traumi in ambiente di lavoro e le patologie specifiche in ambiente di lavoro.

Modalità verifica

PREREQUISITI: comprensione italiano parlato e scritto DUE FASI di valutazione: -VERIFICA INTERMEDIA: test scritto a risposta multipla. Non ha valenza formale: gli esiti consentono ai discenti di rivedere gli argomenti trattati. -VERIFICA FINALE: prova di agenzia, secondo normativa vigente (un test risposta multipla e una simulazione) svolta da Ente Attuatore in collaborazione con ente accreditato presso Regione Sicilia. Soglia di superamento: 70% del test e esito positivo di simulazione

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Le metodologia formative saranno così suddivise: - ESPOSITIVA 2 ore: - SIMULAZIONI 1 ore; - ESERCITAZIONI E TEST 1 ore: Le metodologie formative interattive saranno oltre il 50%
Aggiornamnto formazione specifica alla salute e sicurezza per i lavoratori – rischio medio

Le significative evoluzioni e innovazioni, le applicazioni pratiche e/o gli approfondimenti nei seguenti ambiti: Approfondimenti giuridico – normativi Aggiornamenti tecnici sui rischi ai quali sono esposti i lavoratori Aggiornamenti su organizzazione e gestione della sicurezza in azienda Fonti di rischio e relative misure di prevenzione

Destinatari

Tale modulo si pone l'obiettivo di fare acquisire competenze specifiche (con esclusione del comparto costruzioni) per lo svolgimento in sicurezza delle mansioni in azienda. I target group maggiormente interessate saranno: 1. Area amministrativa commerciale 2. Area della qualità e ambiente 3. Area dello sviluppo/progettazione di prodotto e di processo 4. Area della logistica 5. Area della produzione e delle manutenzioni 6. Area contabilità 7. Area segreteria/ufficio magazziniere tradizionale

Obiettivi dell’apprendimento

L'obiettivo è fornire l'aggiornamento quinquennale relativo alle misure di protezione per lavoratori in luoghi di lavoro a rischio medio.

Modalità verifica

PREREQUISITI: comprensione italiano parlato e scritto DUE FASI di valutazione: -VERIFICA INTERMEDIA: test scritto a risposta multipla. Non ha valenza formale: gli esiti consentono ai discenti di rivedere gli argomenti trattati. -VERIFICA FINALE: prova di agenzia, secondo normativa vigente (un test risposta multipla e una simulazione) svolta da Ente Attuatore in collaborazione con ente abilitato. Soglia di superamento: 70% del test e esito positivo di simulazione

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Le metodologia formative saranno così suddivise: - ESPOSITIVA 3 ore: - SIMULAZIONI 2 ore; - ESERCITAZIONI E TEST 1 ore: Le metodologie formative interattive saranno oltre il 50%
Aggiornamneto addetto alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze – Rischio Medio

Il corso " aggiornamento antincendio e per la gestione dell’emergenza nei luoghi di lavoro” è lo strumento di riferimento per questo tipo di corso. Esso propone, in attuazione al disposto dell’art. 13, comma 1, del D. Lgs. 81/08, i criteri per la valutazione dei rischi di incendio nei luoghi di lavoro ed indica le misure di prevenzione e protezione antincendio da attuare, al fine di ridurre l’insorgenza di un incendio e di limitarne le conseguenze qualora si verifichi. Tale Decreto prevede la classificazione dei luoghi di lavoro in tre categorie di rischio di incendio, (basso/medio/alto,) con relativi corsi di formazione diversificati in base al livello di rischio in cui si ricade. Tale corso è rivolto a coloro che saranno indicati come addetto alla lotta antincendio nelle aziende sia pubbliche che private.

Destinatari

Tale modulo si pone l'obiettivo di fare acquisire competenze specifiche (con esclusione del comparto costruzioni) per lo svolgimento in sicurezza delle mansioni in azienda. I target group maggiormente interessate saranno: 1. Area amministrativa commerciale 2. Area della qualità e ambiente 3. Area dello sviluppo/progettazione di prodotto e di processo 4. Area della logistica 5. Area della produzione e delle manutenzioni 6. Area contabilità 7. Area segreteria/ufficio magazziniere tradizionale

Obiettivi dell’apprendimento

L’obiettivo del corso è quello di sviluppare le capacità gestionali e relazionali e di far loro acquisire elementi di conoscenza su: -conoscenze e competenze tecnico-pratiche ed organizzativo-procedurali per la prevenzione incendi, la lotta antincendio e la gestione delle emergenze; -capacità di assumere decisioni rapide e razionali in situazioni d’emergenza e di gestire l’emergenza nel suo complesso e nella sua specificità e di interfacciarsi nel modo appropriato con gli organi statuali preposti alla lotta antincendio (il Corpo dei Vigili del Fuoco). Il Corso Antincendio insegna a gestire le emergenze in azienda, attivare le corrette procedure di evacuazione, saper intervenire in caso di principio di incendio con gli estintori e a conoscere i sistemi di spegnimento come naspi ed idranti.

Modalità verifica

PREREQUISITI: comprensione italiano parlato e scritto DUE FASI di valutazione: -VERIFICA INTERMEDIA: test scritto a risposta multipla. Non ha valenza formale: gli esiti consentono ai discenti di rivedere gli argomenti trattati. -VERIFICA FINALE: prova di agenzia, secondo normativa vigente (un test risposta multipla e una simulazione) svolta da Ente Attuatore in collaborazione con ente abilitato. Soglia di superamento: 70% del test e esito positivo di simulazione

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Le metodologia formative saranno così suddivise: - ESPOSITIVA 4 ore: - SIMULAZIONI 2 ore; - ESERCITAZIONI E TEST 2 ore: Le metodologie formative interattive saranno oltre il 50%

Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Milano, Palermo, Roma,

Contatta l’Ente manifestando l’interesse

Hidden
Hidden
Hidden
Hidden
Privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.