Sviluppare e promuovere una cultura della sicurezza

Un corso di UMANA FORMA SRL.

La presente iniziativa si configura come una verticale sulla tematica “Salute e Sicurezza” e si articola in 10 interventi modulari che coprono i seguenti ambiti: -Sicurezza generale -Sicurezza specifica rischio basso e medio -Aggiornamento formazione lavoratori -Addetti Primo soccorso (azienda gruppo A/B/C) -Formazione preposti -Addetti Antincendio rischio basso e medio L’iniziativa - che nasce dalla elaborazione delle esigenze formative raccolte dal soggetto erogatore da cui è emerso come il tema della sicurezza dei lavoratori sia particolarmente sentito non solo per ragioni giudiziarie e legislative, ma anche sociali – da un lato vuole essere l’occasione per adeguare i dipendenti in formazione agli obblighi di legge in tema di salute e sicurezza del lavoro, così come disciplinato dal D. Lgs. 81/08 e ulteriormente specificata, per contenuto e durata, nell’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, dall’altro per dare un valore aggiunto al tema della sicurezza in modo tale che i lavoratori percepiscano e vivano quest’ultima non solo come un onere aggiuntivo al normale svolgimento delle attività e dei compiti, ma come opportunità per imparare a tutelare sé stessi, i colleghi e l’ambiente di lavoro. Per tale ragione, la realizzazione dell’intera iniziativa prevede l’adozione di metodologie atte a favorire non tanto la mera trasmissione di nozioni, quanto la possibilità di intervenire nell’agire professionale dei lavoratori coinvolti, condizionandone le attenzioni e i comportamenti.

La compliance normativa non è l’unico obiettivo fondante la presente iniziativa, quest’ultima infatti è stata progettata con l’obiettivo di sviluppare nei destinatari una specifica consapevolezza del rischio, che porti all’assunzione di un approccio al lavoro orientato alla tutela di se stessi e degli altri.
Più nel dettaglio, gli obiettivi formativi del piano possono essere così declinati:
– alimentare la cultura della sicurezza in azienda, sviluppando nei lavoratori capacità sia analitiche e preventive, che comportamentali;
– diffondere un approccio al lavoro più consapevole dei rischi e più attento ai comportamenti da adottare per garantire la sicurezza di se stessi e degli altri;
– porre le basi per la futura implementazione di un Sistema per la Gestione della Sicurezza dei Lavoratori;
– Prevenire lesioni e malattie dei lavoratori correlate al lavoro
– Predisporre e garantire luoghi di lavoro sicuri e salubri.
Coerentemente con gli obiettivi e le intenzioni con cui è stata ideata e sviluppata la presente iniziativa, i lavoratori avranno la possibilità di acquisire conoscenze afferenti a diverse aree tematiche: giuridico-normativo, gestionale-organizzativa, comportamentale e comunicativa.

Poiché le conoscenze previste dall’intera iniziativa sono disciplinate a livello normativo, per il dettaglio delle stesse si rimanda a quanto specificato in ogni singolo intervento di cui essa si compone.

Gli interventi previsti dall’iniziativa prevedono un colloquio di ingresso, volto ad indagare la disponibilità e motivazione dei candidati, per garantire una partecipazione attiva al percorso. L’ATTESTAZIONE, valida secondo normativa vigente ai sensi dell’Accordo Stato-Regioni 21/12/11, verrà rilasciata dall’ente realizzatore Umana Forma Srl, se sarà garantita la frequenza di almeno il 90% delle ore previste e con il superamento del test di verifica finale.

CHIARA TRINCO

progettazione@umanaforma.it

Sicurezza generale

Il seguente modulo verrà erogato ai sensi dell'art 37 comma 2 del Dlgs 81/08 e disciplinato nei contenuti dall'Accordo Stato Regioni in vigore dal 26/01/12 per tutti i dipendenti di qualsiasi realtà aziendale. Tale formazione, secondo la normativa vigente, consente ai lavoratori di conoscere nel dettaglio i concetti di rischio, danno, prevenzione e i relativi comportamenti da adottare al fine di tutelare la propria sicurezza e salute e quella dei propri colleghi.

Destinatari

Il modulo si rivolge in modo trasversale a tutte le figure professionali. La formazione generale sulla sicurezza è un percorso formativo universale, che vale indistintamente per tutte le mansioni e gli inquadramenti.

Obiettivi dell’apprendimento

L’obiettivo del modulo è di trasmettere i principi generali di prevenzione e sicurezza sul lavoro, con particolare focus in merito ai concetti di rischio e organizzazione della prevenzione in azienda, secondo la normativa a valere sull’art 37 comma 2 del Decreto Legislativo numero 81 del 09/04/20008 (D. Lgs 81/08), e successive modifiche ed integrazioni e l’Accordo stato regioni sulla Sicurezza dei lavoratori datato 21/12/2011.

Modalità verifica

Il modulo formativo prevede un colloquio di ingresso, volto ad indagare la disponibilità e motivazione dei candidati, per garantire una partecipazione attiva al percorso. L’ATTESTAZIONE, valida secondo normativa vigente ai sensi dell’Accordo Stato-Regioni 21/12/11, verrà rilasciata dall’ente realizzatore Umana Forma Srl, con la frequenza di almeno il 90% delle ore previste e con il superamento del test di verifica finale.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Considerata la natura teorico-tecnica dei contenuti, si ricorre ad una metodologia formativa frontale al fine di trasmettere i principi normativi oggetto del modulo e facilitare il processo di apprendimento. A supporto delle lezioni, il framework teorico sarà fornito dal docente anche attraverso materiali didattici in drive, o podcast, video e dispense, e approfondito successivamente per incoraggiare e facilitare l’assimilazione dei contenuti, l’interazione face to face e il peer learning.
Sicurezza specifica rischio basso

La normativa vigente sancisce l’obbligo a carico del datore di lavoro di provvedere alla formazione dei lavoratori in materia di sicurezza, secondo quanto stabilito dall’art. 37 del D. Lgs. 81/08 e secondo i contenuti e la durata previsti dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 ed in relazione al settore di rischio dell’azienda, come specificato nell’Allegato II dello stesso Accordo Stato-Regioni. Nel dettaglio, il seguente corso di formazione sulla sicurezza specifica dei lavoratori è rivolto ai lavoratori delle aziende corrispondenti per macrocategoria di rischio e codice Ateco, al settore a rischio basso. Come previsto dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, gli argomenti trattati durante il percorso di formazione specifica sulla sicurezza avranno come oggetto i “rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristiche del settore o comparto di appartenenza dell’azienda”.

Destinatari

Il percorso si rivolge in modo trasversale a tutti i lavoratori che devono frequentare la formazione necessaria a conformarsi alle normative sulla sicurezza che regolano le posizioni lavorative che hanno rischio basso. Si prendono pertanto come riferimento l’articolo 37 comma 2 del Decreto Legislativo numero 81 del 09/04/20008 (D. Lgs 81/08), e successive modifiche ed integrazioni e l’Accordo stato regioni sulla Sicurezza dei lavoratori datato 21/12/2011. In base alla composizione dell’aula, il docente porrà attenzione e fornirà approfondimento in correlazione alla tipologia di azienda di provenienza dei partecipanti e al rispettivo settore di appartenenza.

Obiettivi dell’apprendimento

L’obiettivo del modulo è di trasmettere ai lavoratori il know how necessario per conformarsi a quanto previsto dalla normativa nazionale in tema di formazione obbligatoria sulla sicurezza specifica per i settori della classe di rischio basso, che ha una durata minima di 4 ore in base alla classificazione dei settori, allegata all’Accordo Stato Regioni sulla sicurezza dei lavoratori del 21/12/11, che individua le macrocategorie di rischio e le corrispondenze ATECO.

Modalità verifica

Il modulo prevede un colloquio di ingresso volto ad indagare la disponibilità e motivazione dei candidati, per garantire una partecipazione attiva al percorso. Inoltre, si verifica il possesso dell’attestato, in corso di validità, in materia di sicurezza generale. Ogni partecipante deve frequentare almeno il 90% delle ore previste e superare un test di verifica finale, per poter ricevere l’attestato valido secondo normativa vigente, ai sensi dell’Accordo Stato-Regioni 21/12/11.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Formazione a distanza sincrona

Metodologia Considerata la natura teorico-tecnica dei contenuti, si ricorre ad una metodologia formativa frontale al fine di trasmettere i principi normativi oggetto del modulo e facilitare il processo di apprendimento. A supporto delle lezioni, il framework teorico sarà fornito dal docente anche attraverso materiali didattici in drive, o podcast, video e dispense, e approfondito successivamente per incoraggiare e facilitare l’assimilazione dei contenuti, l’interazione face to face e il peer learning.
Sicurezza specifica rischio medio

La normativa vigente sancisce l’obbligo a carico del datore di lavoro di provvedere alla formazione dei lavoratori in materia di sicurezza, secondo quanto stabilito dall’art. 37 del D. Lgs. 81/08 e secondo i contenuti e la durata previsti dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 ed in relazione al settore di rischio dell’azienda, come specificato nell’Allegato II dello stesso Accordo Stato-Regioni. Nel dettaglio, il seguente corso di formazione sulla sicurezza specifica dei lavoratori è rivolto ai lavoratori delle aziende corrispondenti per macrocategoria di rischio e codice Ateco, al settore a rischio medio. Come previsto dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, gli argomenti trattati durante il percorso di formazione specifica sulla sicurezza avranno come oggetto i “rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristiche del settore o comparto di appartenenza dell’azienda”.

Destinatari

Il percorso si rivolge in modo trasversale a tutti i lavoratori che devono frequentare la formazione necessaria a conformarsi alle normative sulla sicurezza che regolano le posizioni lavorative che hanno rischio medio. Si prendono pertanto come riferimento l’articolo 37 comma 2 del Decreto Legislativo numero 81 del 09/04/20008 (D. Lgs 81/08), e successive modifiche ed integrazioni e l’Accordo stato regioni sulla Sicurezza dei lavoratori datato 21/12/2011. In base alla composizione dell’aula, il docente porrà attenzione e fornirà approfondimento in correlazione alla tipologia di azienda di provenienza dei partecipanti e al rispettivo settore di appartenenza.

Obiettivi dell’apprendimento

L’obiettivo del modulo è di trasmettere ai lavoratori il know how necessario per conformarsi a quanto previsto dalla normativa nazionale in tema di formazione obbligatoria sulla sicurezza specifica per i settori della classe di rischio medio, che ha una durata minima di 8 ore in base alla classificazione dei settori, allegata all’Accordo Stato Regioni sulla sicurezza dei lavoratori del 21/12/11, che individua le macrocategorie di rischio e le corrispondenze ATECO.

Modalità verifica

Il modulo prevede un colloquio di ingresso volto ad indagare la disponibilità e motivazione dei candidati, per garantire una partecipazione attiva al percorso. Inoltre, si verifica il possesso dell’attestato, in corso di validità, in materia di sicurezza generale. Ogni partecipante deve frequentare almeno il 90% delle ore previste e superare un test di verifica finale, per poter ricevere l’attestato valido secondo normativa vigente, ai sensi dell’Accordo Stato-Regioni 21/12/11.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Considerata la natura teorico-tecnica dei contenuti, si ricorre ad una metodologia formativa frontale al fine di trasmettere i principi normativi oggetto del modulo e facilitare il processo di apprendimento. A supporto delle lezioni, il framework teorico sarà fornito dal docente anche attraverso materiali didattici in drive, o podcast, video e dispense, e approfondito successivamente per incoraggiare e facilitare l’assimilazione dei contenuti, l’interazione face to face e il peer learning.
Sicurezza specifica rischio alto

La normativa vigente sancisce l’obbligo a carico del datore di lavoro di provvedere alla formazione dei lavoratori in materia di sicurezza, secondo quanto stabilito dall’art. 37 del D. Lgs. 81/08 e secondo i contenuti e la durata previsti dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 ed in relazione al settore di rischio dell’azienda, come specificato nell’Allegato II dello stesso Accordo Stato-Regioni. Nel dettaglio, il seguente corso di formazione sulla sicurezza specifica dei lavoratori è rivolto ai lavoratori delle aziende corrispondenti per macrocategoria di rischio e codice Ateco, al settore a rischio alto. Come previsto dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, gli argomenti trattati durante il percorso di formazione specifica sulla sicurezza avranno come oggetto i “rischi riferiti alle mansioni e ai possibili danni e alle conseguenti misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristiche del settore o comparto di appartenenza dell’azienda”.

Destinatari

Il percorso si rivolge in modo trasversale a tutti i lavoratori che devono frequentare la formazione necessaria a conformarsi alle normative sulla sicurezza che regolano le posizioni lavorative che hanno rischio alto. Si prendono pertanto come riferimento l’articolo 37 comma 2 del Decreto Legislativo numero 81 del 09/04/20008 (D. Lgs 81/08), e successive modifiche ed integrazioni e l’Accordo stato regioni sulla Sicurezza dei lavoratori datato 21/12/2011. In base alla composizione dell’aula, il docente porrà attenzione e fornirà approfondimento in correlazione alla tipologia di azienda di provenienza dei partecipanti e al rispettivo settore di appartenenza.

Obiettivi dell’apprendimento

L’obiettivo del modulo è di trasmettere ai lavoratori il know how necessario per conformarsi a quanto previsto dalla normativa nazionale in tema di formazione obbligatoria sulla sicurezza specifica per i settori della classe di rischio alto, che ha una durata minima di 12 ore in base alla classificazione dei settori, allegata all’Accordo Stato Regioni sulla sicurezza dei lavoratori del 21/12/11, che individua le macrocategorie di rischio e le corrispondenze ATECO.

Modalità verifica

Il modulo prevede un colloquio di ingresso volto ad indagare la disponibilità e motivazione dei candidati, per garantire una partecipazione attiva al percorso. Inoltre, si verifica il possesso dell’attestato, in corso di validità, in materia di sicurezza generale. Ogni partecipante deve frequentare almeno il 90% delle ore previste e superare un test di verifica finale, per poter ricevere l’attestato valido secondo normativa vigente, ai sensi dell’Accordo Stato-Regioni 21/12/11.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Considerata la natura teorico-tecnica dei contenuti, si ricorre ad una metodologia formativa frontale al fine di trasmettere i principi normativi oggetto del modulo e facilitare il processo di apprendimento. A supporto delle lezioni, il framework teorico sarà fornito dal docente anche attraverso materiali didattici in drive, o podcast, video e dispense, e approfondito successivamente per incoraggiare e facilitare l’assimilazione dei contenuti, l’interazione face to face e il peer learning.
Aggiornamento Formazione lavoratori

Il Corso di Aggiornamento Formazione Lavoratori è disciplinato dall’art. 37 comma 2 del D.Lgs. 81/08 e successive integrazioni e dall’Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011. Il modulo ha una durata di 6 ore e risulta valido per tutti i livelli di rischio aziendali e tratta significative evoluzioni e innovazioni, applicazioni pratiche e/o approfondimenti in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Destinatari

L‘aggiornamento corso per lavoratori a rischio basso, medio e alto è rivolto a tutti i lavoratori che hanno già ricevuto la formazione generale e specifica prevista dall’Accordo Stato-Regioni o che hanno ricevuto una formazione adeguata prima dell’entrata in vigore dell’Accordo Stato-Regioni del 21.12.2011. Tutti i lavoratori, ai sensi dell’articolo 37 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, devono ricevere a cura del proprio datore di lavoro una formazione sufficiente e adeguata in materia di salute e sicurezza che deve essere periodicamente ripetuta. I contenuti dell’aggiornamento formazione sicurezza lavoratori, in conformità a quanto previsto dall’Accordo, affrontano le significative evoluzioni della tutela della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, con particolare attenzione agli aggiornamenti in merito all’organizzazione e alla gestione della sicurezza in azienda dopo il D.Lgs. 81/2008.

Obiettivi dell’apprendimento

L’obiettivo del modulo è di rivedere i principi di prevenzione e sicurezza sul lavoro, con particolare focus in merito ai concetti di rischio e organizzazione della prevenzione in azienda, secondo la normativa a valere sull’art 37 comma 2 del Decreto Legislativo numero 81 del 09/04/20008 (D. Lgs 81/08), e successive modifiche ed integrazioni e l’Accordo stato regioni sulla Sicurezza dei lavoratori datato 21/12/2011. In aggiunta al ripasso dei contenuti affrontati nei precedenti percorsi formativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro, verranno approfondite ed analizzate le principali evoluzioni della normativa, di nuove tipologie e fonti di rischio e le nuove misure di prevenzione consigliate.

Modalità verifica

Il modulo prevede un colloquio di ingresso volto ad indagare la disponibilità e motivazione dei candidati, per garantire una partecipazione attiva al percorso. Inoltre, si verifica il possesso dei precedenti attestati da rinnovare, in materia di sicurezza generale e specifica. Ogni partecipante deve frequentare almeno il 90% delle ore previste e superare un test di verifica finale, per poter ricevere l’attestato valido secondo normativa vigente, ai sensi dell’Accordo Stato-Regioni 21/12/11.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Considerata la natura teorico-tecnica dei contenuti, si ricorre ad una metodologia formativa frontale al fine di trasmettere i principi normativi oggetto del modulo e facilitare il processo di apprendimento. A supporto delle lezioni, il framework teorico sarà fornito dal docente anche attraverso materiali didattici in drive, o podcast, video e dispense, e approfondito successivamente per incoraggiare e facilitare l’assimilazione dei contenuti, l’interazione face to face e il peer learning.
Addetti primo soccorso (PER AZIENDE DI GRUPPO A)

L’Art.18 comma 1, b del D.Lgs 81/08 sancisce che il datore di lavoro ha l’obbligo di designare i lavoratori incaricati delle misure di primo soccorso nel luogo di lavoro, al fine di salvaguardare la salute e l’integrità psicofisica di tutti i lavoratori nel contesto aziendale. Il corso si svolge attraverso un percorso didattico che restituisce i principi necessari a ricoprire l’incarico di addetto di primo soccorso. Il Ministero della Salute con il Decreto del 15 luglio 2003 n. 388 ha fornito disposizioni in attuazione dell'articolo 15, comma 3, del decreto legislativo 19 settembre 1994, n 626, e successive modifiche per quando riguarda il Corso di Primo Soccorso da svolgere all'interno delle aziende. Il seguente modulo fa riferimento alle normative vigenti per trasferire ai lavoratori le competenze necessarie per acquisire il ruolo di addetti primo soccorso.

Destinatari

Il corso è rivolto a coloro che sono stati incaricati dal datore di lavoro per lo svolgimento delle attività di primo soccorso e relativa gestione delle situazioni di emergenza. Il corso è esteso ai datori di lavoro che svolgono direttamente i compiti di primo soccorso. La durata del corso per addetti al primo soccorso è variabile in base alla classificazione delle attività lavorative riportata nel D.M. n. 388 del 15 luglio 2003: CORSO PER AZIENDE DI GRUPPO A – 16 ore CORSO PER AZIENDE DI GRUPPO B e C – 12 ore. Il seguente modulo si rivolge in modo particolare alle aziende classificate secondo il d.m. 388 del 2003 nel gruppo A.

Obiettivi dell’apprendimento

L’obiettivo del percorso formativo è di fornire le conoscenze necessarie allo svolgimento delle principali attività di gestione del primo soccorso in particolar modo delle procedure da attivare in caso di emergenza sanitaria: - modalità di riconoscimento di un’emergenza sanitaria - procedure di allertamento del sistema di soccorso - procedure per l’attuazione di intervento di primo soccorso. Il corso è inoltre finalizzato a trasmettere gli elementi conoscitivi di base dei principali traumi e delle principali patologie negli ambienti di lavoro.

Modalità verifica

Il modulo prevede un colloquio di ingresso volto ad indagare la disponibilità e motivazione dei candidati, per garantire una partecipazione attiva al percorso e alle esercitazioni pratiche previste. L’ATTESTAZIONE verrà rilasciata dall’ente realizzatore Umana Forma Srl con il superamento della verifica finale e dell’intervento pratico, previa frequenza di almeno il 90% delle ore, secondo le normative vigenti.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia A livello introduttivo, si ricorre ad una metodologia formativa frontale al fine di trasmettere i principi normativi teorici oggetto del modulo. A seguire, considerando le finalità del corso, volto alla acquisizione di capacità operative, verrà adottata anche una metodologia didattica orientata ad esercitazioni, simulazioni di situazioni reali con la partecipazione attiva degli allievi. Il corso prevede inoltre, uno specifico modulo didattico di natura pratica.
Addetti primo soccorso (PER AZIENDE DI GRUPPO B e C)

L’Art.18 comma 1, b del D.Lgs 81/08 sancisce che il datore di lavoro ha l’obbligo di designare i lavoratori incaricati delle misure di primo soccorso nel luogo di lavoro, al fine di salvaguardare la salute e l’integrità psicofisica di tutti i lavoratori nel contesto aziendale. Il corso si svolge attraverso un percorso didattico che restituisce i principi necessari a ricoprire l’incarico di addetto di primo soccorso. Il Ministero della Salute con il Decreto del 15 luglio 2003 n. 388 ha fornito disposizioni in attuazione dell'articolo 15, comma 3, del decreto legislativo 19 settembre 1994, n 626, e successive modifiche per quando riguarda il Corso di Primo Soccorso da svolgere all'interno delle aziende. Il seguente modulo fa riferimento alle normative vigenti per trasferire ai lavoratori le competenze necessarie per acquisire il ruolo di addetti primo soccorso.

Destinatari

Il corso è rivolto a coloro che sono stati incaricati dal datore di lavoro per lo svolgimento delle attività di primo soccorso e relativa gestione delle situazioni di emergenza. Il corso è esteso ai datori di lavoro che svolgono direttamente i compiti di primo soccorso. La durata del corso per addetti al primo soccorso è variabile in base alla classificazione delle attività lavorative riportata nel D.M. n. 388 del 15 luglio 2003: CORSO PER AZIENDE DI GRUPPO A – 16 ore CORSO PER AZIENDE DI GRUPPO B e C – 12 ore. Il seguente modulo si rivolge in modo particolare alle aziende classificate secondo il D.M. 388 del 2003 di gruppo B o C.

Obiettivi dell’apprendimento

L’obiettivo del percorso formativo è di fornire le conoscenze necessarie allo svolgimento delle principali attività di gestione del primo soccorso in particolar modo delle procedure da attivare in caso di emergenza sanitaria: - modalità di riconoscimento di un’emergenza sanitaria - procedure di allertamento del sistema di soccorso - procedure per l’attuazione di intervento di primo soccorso. Il corso è inoltre finalizzato a trasmettere gli elementi conoscitivi di base dei principali traumi e delle principali patologie negli ambienti di lavoro.

Modalità verifica

Il modulo prevede un colloquio di ingresso volto ad indagare la disponibilità e motivazione dei candidati, per garantire una partecipazione attiva al percorso e alle esercitazioni pratiche previste. L’ATTESTAZIONE verrà rilasciata dall’ente realizzatore Umana Forma Srl con il superamento della verifica finale e dell’intervento pratico, previa frequenza di almeno il 90% delle ore, secondo le normative vigenti.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia A livello introduttivo, si ricorre ad una metodologia formativa frontale al fine di trasmettere i principi normativi teorici oggetto del modulo. A seguire, considerando le finalità del corso, volto alla acquisizione di capacità operative, verrà adottata anche una metodologia didattica orientata ad esercitazioni, simulazioni di situazioni reali con la partecipazione attiva degli allievi. Il corso prevede inoltre, uno specifico modulo didattico di natura pratica.
Formazione preposti

Il corso preposti è disciplinato dall’art. 37 comma 1 lettera a) del D.Lgs. 81/08, correttivo D.Lgs. 106/09, (modificato dalla Legge 215/2021) e dall'Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011. Il seguente modulo prevede la trasmissione delle conoscenze relative alla normativa vigente e le competenze tecnico-professionali in relazione agli obblighi previsti. La formazione del preposto, così come definito dall’articolo 2, comma 1 lettera e), del D. Lgs n. 81/08, deve comprendere quella per i lavoratori, così come prevista, e deve essere integrata da una formazione particolare, in relazione ai compiti da lui esercitati in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Destinatari

Il modulo si rivolge a quelle figure professionali che intendono assumere il ruolo di preposto sicurezza, e possono essere ad esempio responsabili d’area o di funzione, caporeparto, capocantiere, capoturno e simili. L'Art. 2 del D. Lgs. 81/08 (Testo Unico Sicurezza) definisce il “Preposto” come: persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa.

Obiettivi dell’apprendimento

L’obiettivo del modulo è di formare il personale che ricopre il ruolo di preposto in riferimento alla tipologia di rischio indicato e in accordo con i contenuti previsti dal D.Lgs. 81/08 e l'Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011. La figura del preposto è di notevole importanza per la sicurezza e la salute sul lavoro poiché è la più vicina ai lavoratori e ne conosce tutte le criticità nell’attività lavorativa, inoltre vigila e controlla il rispetto delle norme da parte del lavoratore nell’attività quotidiana.

Modalità verifica

Il modulo formativo prevede un colloquio di ingresso, volto ad indagare la disponibilità e motivazione dei candidati, per garantire una partecipazione attiva al percorso. L’ATTESTAZIONE, valida secondo normativa vigente ai sensi dell’Accordo Stato-Regioni 21/12/11, verrà rilasciata dall’ente realizzatore Umana Forma Srl, con la frequenza di almeno il 90% delle ore previste e con il superamento del test di verifica finale.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Considerata la natura teorico-tecnica dei contenuti, si ricorre ad una metodologia formativa frontale al fine di trasmettere i principi normativi oggetto del modulo e facilitare il processo di apprendimento. A supporto delle lezioni, il framework teorico sarà fornito dal docente anche attraverso materiali didattici in drive, o podcast, video e dispense, e approfondito successivamente per incoraggiare e facilitare l’assimilazione dei contenuti, l’interazione face to face e il peer learning.
Addetti prevenzione incendi – Rischio basso

Il decreto legislativo 81/08 all’art. 43 comma 1 lettera b) stabilisce che il datore di lavoro è tenuto a designare uno o più lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze. Per imprese fino a 5 lavoratori, l’incarico può essere svolto direttamente dal Datore di Lavoro. Il corso si articola ai sensi dell’art. 37 comma 9 e 12 del D. Lgs 81/2008 smi e secondo i contenuti dell’All. IX D.M. 10 Marzo 1998. Il corso antincendio a rischio basso prevede una formazione di 4 ore, con aggiornamenti di 2 ore ogni 3 anni. Si tratta di un corso basilare, che mira ad identificare le varie situazioni di pericolo ed istruisce gli addetti alla prevenzione delle cause di innesco di un incendio.

Destinatari

Il corso antincendio rischio basso è rivolto ai lavoratori che all’interno dell’azienda ricoprono il ruolo di addetti alla prevenzione incendi e gestione emergenze, sulla base della normativa vigente in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro con particolare riferimento al D. Lgs 81/08. Il corso antincendio a rischio basso è dedicato ad aziende dove sono presenti sostanze poco infiammabili e, più in generale, dove la possibilità che si sviluppino dei pericolosi focolai sono quasi nulle. Rientrano nella categoria attività immobiliari, professionali, scientifiche e tecniche, ma anche servizi di informazione, attività artistiche, sportive o associazioni.

Obiettivi dell’apprendimento

Il seguente modulo ha l’obiettivo di fornire la formazione necessaria per affrontare situazioni di emergenza aziendale generate a causa dell’innesco di un incendio. Il modulo corrisponde alla specifica formazione che deve obbligatoriamente avere ogni lavoratore che svolge l’incarico di addetto alla squadra di emergenza antincendio, in realtà che rientrano nella categoria di rischio medio. Grazie al corso, il lavoratore potrà: - monitorare la struttura aziendale - verificare il corretto funzionamento dei dispositivi antincendio, le uscite d’emergenza, le porte antincendio, i percorsi di evacuazione - controllare e progettare l’impianto per ridurre i rischi connessi agli incendi - segnalare criticità nelle procedure aziendali di intervento di gestione dell’emergenza.

Modalità verifica

Il modulo prevede un colloquio di ingresso volto ad indagare la disponibilità e motivazione dei candidati, per garantire una partecipazione attiva al percorso e alle esercitazioni pratiche previste. L’ATTESTAZIONE verrà rilasciata dall’ente realizzatore Umana Forma Srl con il superamento della simulazione finale di verifica dell’apprendimento teorico, previa frequenza di almeno il 90% delle ore, secondo le normative vigenti.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia A livello introduttivo, si ricorre ad una metodologia formativa frontale al fine di trasmettere i principi normativi teorici oggetto del modulo. A seguire, considerando le finalità del corso, volto alla acquisizione di capacità operative, verrà adottata anche una metodologia didattica orientata ad esercitazioni, simulazioni di situazioni reali con la partecipazione attiva degli allievi. Il corso prevede inoltre, uno specifico modulo didattico di natura pratica.
Addetti prevenzione incendi – Rischio medio

Il decreto legislativo 81/08 all’art. 43 comma 1 lettera b) stabilisce che il datore di lavoro è tenuto a designare uno o più lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze. Per imprese fino a 5 lavoratori, l’incarico può essere svolto direttamente dal Datore di Lavoro. Il corso si articola ai sensi dell’art. 37 comma 9 e 12 del D. Lgs 81/2008 smi e secondo i contenuti dell’All. IX D.M. 10 Marzo 1998. Il corso antincendio a rischio medio si sviluppa in 8 ore, con aggiornamenti di 5 ore ogni 3 anni. Prevede sia una parte teoria che pratica, così da permettere agli addetti di provare direttamente “sul campo” quanto spiegato in aula, fondamentale in situazioni di estremo pericolo.

Destinatari

Il corso antincendio rischio medio è rivolto ai lavoratori che all’interno dell’azienda ricoprono il ruolo di addetti alla prevenzione incendi e gestione emergenze, sulla base della normativa vigente in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro con particolare riferimento al D. Lgs 81/08. Il corso antincendio a rischio medio è obbligatorio per aziende dove sono presenti sostanze infiammabili, con maggiori possibilità di propagazione delle fiamme. Tali attività possono riguardare il settore agricolo, sanitario, ma anche quello del trasporto o dell’amministrazione pubblica.

Obiettivi dell’apprendimento

L’obiettivo del modulo antincendio a rischio medio è di fornire le conoscenze indispensabili per ricoprire l’incarico di addetto alla squadra antincendio secondo quanto previsto dal D. Lgs 81/2008 smi e secondo i contenuti dell’All. IX D.M. 10 Marzo 1998. Il corso mira all’analisi delle cause degli incendi e alla trasmissione delle capacità pratiche di attivare ed effettuare misure di estinzione, evacuazione e di gestione dell’emergenza. Grazie al corso, il lavoratore potrà: - monitorare la struttura aziendale - verificare il corretto funzionamento dei dispositivi antincendio, le uscite d’emergenza, le porte antincendio, i percorsi di evacuazione - controllare e progettare l’impianto per ridurre i rischi connessi agli incendi - segnalare criticità nelle procedure aziendali di intervento di gestione dell’emergenza.

Modalità verifica

Il modulo prevede un colloquio di ingresso volto ad indagare la disponibilità e motivazione dei candidati, per garantire una partecipazione attiva al percorso e alle esercitazioni pratiche previste. L’ATTESTAZIONE verrà rilasciata dall’ente realizzatore Umana Forma Srl con il superamento delle prove di verifica finale teorica e pratica, previa frequenza di almeno il 90% delle ore, secondo le normative vigenti.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia A livello introduttivo, si ricorre ad una metodologia formativa frontale al fine di trasmettere i principi normativi teorici oggetto del modulo. A seguire, considerando le finalità del corso, volto alla acquisizione di capacità operative, verrà adottata anche una metodologia didattica orientata ad esercitazioni, simulazioni di situazioni reali con la partecipazione attiva degli allievi. Il corso prevede inoltre, uno specifico modulo didattico di natura pratica.

Ancona, Ascoli Piceno, Belluno, Bergamo, Bologna, Bolzano/Bozen, Brescia, Como, Cremona, Fermo, Ferrara, Forlì-Cesena, Frosinone, Gorizia, Latina, Lecco, Lodi, Macerata, Mantova, Milano, Modena, Monza e della Brianza, Padova, Parma, Pavia, Perugia, Pesaro e Urbino, Piacenza, Pordenone, Ravenna, Reggio nell'Emilia, Rieti, Rimini, Roma, Rovigo, Sondrio, Terni, Trento, Treviso, Trieste, Udine, Varese, Venezia, Verona, Vicenza, Viterbo,

Contatta l’Ente manifestando l’interesse

Hidden
Hidden
Hidden
Hidden
Privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.