Trasformazione digitale

Un corso di ASSOCIAZIONE IL TRATTO D'UNIONE.

Il percorso formativo si articola in 2 unità formative indipendenti con tematiche complementari, che ne consentono una fruibilità che permette al partecipante di frequentarne uno o entrambi in funzione delle proprie esigenze specifiche. Ciascuna attività è suddivisa in giornate da 4 ore da svolgersi in due fasce orarie: mattutina (09:00 – 13:00) e/o pomeridiana (14:00 – 18.00). Essendo il percorso implementato in modalità modulare è strutturato per soddisfare esigenze di diverse tipologie di partecipanti in funzioni di: - necessità aziendali ed obiettivi che si intendono conseguire; - Fabbisogno specifico del partecipante e mansioni ad esso riferibili; - Risultati attesi al termine del percorso. In merito a quanto su evidenziato l’iniziativa proposta si compone dei seguenti moduli: I. ORGANIZZAZIONE DEL CAMBIAMENTO - 24 ore; II. TECNOLOGIE ABILITANTI - 16 ore; Le tematiche oggetto dell’iniziativa vertono sull’individuazione e definizione delle soluzioni o miglioramenti tecnologici in grado di rivitalizzare il sistema produttivo e pertanto fondamentali per sostenere la crescita e l’occupazione; inoltre in funzione dell’avvento delle tecnologie digitali si affronteranno le modalità attraverso le quali favorire il cambiamento ed affrontare la revisione dei processi interni e dei modelli organizzativi.

Intelligenza Artificiale, Big Data, Machine Learning, Internet of Things e Cognitive technology sono solo alcune delle tecnologie al centro della Digital Transformation, che sta cambiando radicalmente processi produttivi e modelli di business delle imprese. Quello che si sta evolvendo tuttavia non sono solo i modelli di business, bensì l’intero ecosistema del mercato internazionale e le aziende devo velocemente adeguarsi alle mutate condizioni al contorno. Gli obiettivi che persegue l’iniziativa formativa sono riconducibili alla necessità delle imprese di cogliere le opportunità insite nell’adozione dei nuovi paradigmi tecnologici; nello specifico le finalità che si intendono conseguire sono:
– Orientare la transizione tecnologica di operazioni, attività quotidiane e dei processi organizzativi in ambito digitale;
– Gestire la complessità del cambiamento favorendo lo sviluppo di una “cultura” digitale;
– Cogliere i bisogni emergenti dei clienti;
– Efficientare la raccolta, la classificazione, l’elaborazione dei dati attraverso sistemi di Business Intelligence;
– Migliorare l’esperienza di lavoro dei collaboratori;
– Essere più tempestivi nello sviluppo di nuovi prodotti/servizi;
– Automatizzare processi e creare insight per meglio competere sul mercato.

COMPETENZE IN USCITA:
– Essere in grado di definire e gestire i processi per l’erogazione dei servizi digitali;
– Applicare le tecnologie digitali abilitanti al contesto aziendale
– Essere in grado di organizzare la trasformazione digitale delle aziende.
CONOSCENZE IN USCITA:
– Tecnologie digitali abilitanti (ADVANCED MANUFACTURING SOLUTIONS; HORIZONTAL/VERTICAL INTEGRATION; BIG DATA AND ANALYTICS; AUGMENTED REALITY; CLOUD; ecc.)
– Modelli organizzativi

VERIFICA
Valutazione Quantitativa: Test a risposta multipla di verifica delle conoscenze
Valutazione Qualitativa: Prova strutturata di verifica delle competenze
ATTESTAZIONE
Attestato di Partecipazione: Rilasciato a tutti i discenti che abbiano una frequenza superiore al 70%.
Attestazione di Frequenza: Rilasciato al superamento delle prove di verifica quantitativa e qualitativa con punteggio medio minimo di 70/100.

PIETRO TATEO

INFO@ILTRATTODIUNIONE.IT

ORGANIZZAZIONE DEL CAMBIAMENTO

Alla base di un vantaggio competitivo durevole vi è la capacità di attivare un processo di innovazione continua, attraverso cui si generano nuove conoscenze e si valorizzano le specifiche competenze possedute. Tuttavia, perché tale fenomeno si dispieghi nella sua pienezza, è necessario che la propensione all’innovazione continua sia parte integrante del complessivo processo di gestione dell’impresa. L’unità formativa è stata implementata sulla base delle tematiche afferenti al change mangement ovvero alla definizione delle strategie per sostenere la transizione aziendale verso il digitale: - Le quattro “P” del cambiamento: People, Process, Platform e Place; - Cambiamento digitale: individuazione della strategia e condivisione della vision; - La trasformazione digitale, impatto su processi e competenze; - Incidenza e implicazioni organizzative della transizione digitale; - Le scelte a livello di struttura organizzativa: la funzione digital.

Destinatari

I soggetti destinatari sono tutti i lavoratori e lavoratrici subordinati che svolgono a vario livello lavori con funzioni ad alto contenuto professionale anche con responsabilità di direzione esecutiva sovraintendono alle unità produttive o ad una funzione organizzativa con carattere di iniziativa e di autonomia operativa. Le principali mansioni dei destinatari dell’intervento formativo sono quelle di garantire operativamente la trasformazione digitale dell’azienda, coordinando lo sviluppo dei processi/servizi digitali e l’adozione di nuovi modelli di relazione trasparenti e aperti con i collaboratori, clienti e stakeholders in generale. Gestisce ed implementa gli aggiornamenti delle applicazioni esistenti e le attività di manutenzione sulla base dei bisogni, costi e piani concordati con gli utenti interni. Assicura la qualità di servizio e la soddisfazione del cliente interno.

Obiettivi dell’apprendimento

Gli obiettivi che si intendo conseguire con il modulo di: “ORGANIZZAZIONE DEL CAMBIAMENTO” sono: - Incremento delle performance dei reparti che hanno automatizzato i processi; - Allineamento della cultura del cambiamento; - Migliorare la gestione delle risorse nella fase di adattamento a nuove consuetudini; - Adeguare i progetti “Digital” alle effettive esigenze della popolazione aziendale; - Incrementare l’agilità operativa aziendale; - Migliorare flessibilità, efficacia e produttività aziendale; - Garantire efficaci strategie di engagement di dipendenti e collaboratori; - Responsabilizzare le risorse umane sui target da raggiungere; - Gestire l'innovazione all'interno delle impresa; - Garantire progressive e costanti ottimizzazioni di processo.

Modalità verifica

VERIFICA Valutazione Quantitativa: Test a risposta multipla di verifica delle conoscenze Valutazione Qualitativa: Prova strutturata di verifica delle competenze ATTESTAZIONE Attestato di Partecipazione: Rilasciato a tutti i discenti che abbiano una frequenza superiore al 70%. Attestazione di Frequenza: Rilasciato al superamento delle prove di verifica quantitativa e qualitativa con punteggio medio minimo di 70/100.

Modalità formativa

Lezioni frontali (Aula tradizionale)

Metodologia Coerentemente ai target da realizzare, si adotterà un metodologia didattica interattiva. Docenti e partecipanti si scambiano idee, negoziano significati e prospettive, considerano punti di vista alternativi, possibilità e ipotesi, rendono esplicito il ragionare per conseguire una comprensione comune, creare coinvolgimento, sollecitare l’interesse e favorire la discussione dei casi provenienti dall’esperienza; ciò consentirà di adattare i contenuti alle esigenze specifiche dei partecipanti.
TECNOLOGIE ABILITANTI

L’ammodernamento del “parco beni strumentali” e la trasformazione tecnologica e digitale delle aziende italiane, sono due obiettivi prioritari individuati dal Piano Industria 4.0. La quarta rivoluzione industriale, resa possibile dalla disponibilità di sensori e di connessioni a basso costo, si associa a un impiego sempre più pervasivo di informazioni, tecnologie, analisi dei dati, nuovi materiali, macchine, componenti e sistemi automatizzati, digitalizzati e connessi (Internet of Things and machines). L’unità formativa si basa sulla trattazione delle pricipali tecnologie abilitanti legate a INDUSTRIA 4.0 e sulla loro concreta applicazione all’interno dei processi produttivi aziendali; nello specifico i principali argomenti affrontati saranno: - Big data e data mining; - Blockchain technology; - machine learning; - Internet of Things; - Robotica collaborativa e produzione additiva; - L’applicazione degli ambienti 4.0.

Destinatari

I soggetti destinatari sono tutti i lavoratori e lavoratrici subordinati che svolgono a vario livello lavori con funzioni ad alto contenuto professionale anche con responsabilità di direzione esecutiva sovraintendono alle unità produttive o ad una funzione organizzativa con carattere di iniziativa e di autonomia operativa. Le principali mansioni dei destinatari dell’intervento formativo sono quelle di garantire operativamente la trasformazione digitale dell’azienda, coordinando lo sviluppo dei processi/servizi digitali e l’adozione di nuovi modelli di relazione trasparenti e aperti con i collaboratori, clienti e stakeholders in generale. Gestisce ed implementa gli aggiornamenti delle applicazioni esistenti e le attività di manutenzione sulla base dei bisogni, costi e piani concordati con gli utenti interni. Assicura la qualità di prodotto/servizio e la soddisfazione del cliente interno.

Obiettivi dell’apprendimento

Gli obiettivi che si intendo conseguire con il modulo di: “TECNOLOGIE ABILITANTI DIGITALI” sono: - Aumento della qualità del prodotto e snellimento dei processi; - Incremento delle performance dei reparti che hanno automatizzato i processi; - Riduzione dei costi di produzione; - Incremento del controllo di processo; - Aumento della produttività aziendale; - Miglioramento nella gestione del flusso informativo attraverso l’acquisizione in tempo reale dei dati di processo; - Incremento delle Digital Skills e innalzamento delle performance delle risorse umane; - Accrescere la competitività aziendale con l’aumento del valore aggiunto della produzione; - Incrementare flessibilità ed adattabilità della produzione.

Modalità verifica

VERIFICA Valutazione Quantitativa: Test a risposta multipla di verifica delle conoscenze Valutazione Qualitativa: Prova strutturata di verifica delle competenze ATTESTAZIONE Attestato di Partecipazione: Rilasciato a tutti i discenti che abbiano una frequenza superiore al 70%. Attestazione di Frequenza: Rilasciato al superamento delle prove di verifica quantitativa e qualitativa con punteggio medio minimo di 70/100.

Modalità formativa

Formazione a distanza sincrona

Metodologia Coerentemente ai target da realizzare, si adotterà un metodologia didattica interattiva. Docenti e partecipanti si scambiano idee, negoziano significati e prospettive, considerano punti di vista alternativi, possibilità e ipotesi, rendono esplicito il ragionare per conseguire una comprensione comune, creare coinvolgimento, sollecitare l’interesse e favorire la discussione dei casi provenienti dall’esperienza; ciò consentirà di adattare i contenuti alle esigenze specifiche dei partecipanti.

Ancona, Bari, Barletta-Andria-Trani, Lecce, Milano, Roma,

Contatta l’Ente manifestando l’interesse

Hidden
Hidden
Hidden
Hidden
Privacy*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.